Roger Federer salterà gli Australian Open


Mentre gli organizzatori definivano i piani per spostare l’Australian Open a febbraio dal solito inizio di gennaio, i primi 100 uomini e donne del mondo si sono precipitati a iscriversi, desiderosi di giocare un Grande Slam in un paese con pochi casi di coronavirus, anche se significava una quarantena di due settimane all’arrivo.

Quindi, pochi giorni dopo aver firmato, Roger Federer ha annunciato lunedì che non avrebbe giocato in Australia, dopo tutto, mentre tornava da un intervento chirurgico al ginocchio.

Federer spera di giocare di nuovo, ma un ritorno assumerà la forma di un tour di addio o di una corsa legittima ai campionati? Federer compie 40 anni ad agosto.

Non ha giocato un torneo competitivo dagli Australian Open del 2020, dove ha superato due partite da cinque set prima di cadere in semifinale contro Novak Djokovic, l’otto volte campione. Ha anche giocato una partita di beneficenza in Sud Africa a febbraio, ma ha annunciato presto durante la pandemia che avrebbe chiuso per il resto della stagione poiché lo sport stesso stava funzionando quando sarebbe potuto tornare.

Mentre si riprendeva in Svizzera dal suo primo intervento al ginocchio durante il blocco iniziale, Federer ha incantato i fan colpendo nella neve fuori da casa sua. Poi è arrivato il suo annuncio che aveva avuto un secondo intervento chirurgico in primavera, e ha parlato della sua lenta guarigione.

“Ho avuto due interventi al ginocchio, quindi è stato dominato da quello – riabilitazione, essere con le stampelle, riprendermi dall’intervento e affrontarlo passo dopo passo. Devo dire che mi sento già di nuovo molto meglio ”, ha detto durante un’apparizione da sponsor la scorsa estate.

Come previsto, ha saltato gli United States Open e gli Open di Francia. Il tennis si è avviato verso la fase successiva, quando Dominic Thiem e Alexander Zverev hanno combattuto nella finale degli US Open per diventare il primo nuovo vincitore del Grande Slam maschile dal 2014, con Thiem che ne è uscito vincitore. (Rafael Nadal ha saltato il torneo per evitare di recarsi negli Stati Uniti e Djokovic è stato espulso per aver schiacciato una palla che ha colpito un giudice di linea.)

Nadal ha pareggiato Federer con il suo 20 ° Grande Slam agli Open di Francia di ottobre.

Federer ha continuato a sperare di poter apparire in Australia, soprattutto dopo che è diventato chiaro che il torneo sarebbe stato posticipato di tre settimane per accogliere protocolli rigidi per i viaggiatori internazionali, compresi i giocatori.

Ma in una dichiarazione all’Associated Press, Tony Godsick, agente di Federer, ha detto che Federer ha deciso che, nonostante i recenti progressi, la sua migliore possibilità di successo in qualunque tempo gli rimane nel tennis professionistico sarebbe quella di tornare dopo l’Australian Open.

“Inizierò le discussioni la prossima settimana per i tornei che inizieranno alla fine di febbraio e poi inizierò a costruire un programma per il resto dell’anno”, ha detto Godsick.

Ciò potrebbe includere i piani per le Olimpiadi, dove Federer ha vinto una medaglia d’oro nel doppio nel 2008 e un argento nel singolare nel 2012.

In una dichiarazione, Craig Tiley, direttore del torneo Australian Open, ha dichiarato: “L’Australian Open ha sempre avuto un posto speciale nel suo cuore – ricorda che è stato Roger il primo a chiamare l’Australian Open” happy slam “.”

Federer è ancora il numero 5. Ha vinto l’ultima volta l’Australian Open nel 2018 a 37 anni. È il suo titolo più recente del Grande Slam. Dopo aver quasi vinto Wimbledon nel 2019, sembrava che avrebbe potuto competere ai massimi livelli per molti altri anni.

Ora non è chiaro quando potrebbe tornare, tanto meno lottare contro i suoi rivali di lunga data, Djokovic e Nadal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *