Coinbase interrompe il trading di XRP a seguito di una causa SEC contro Ripple

Coinbase ha annunciato oggi che sta interrompendo tutti gli scambi di XRP sul suo scambio di criptovaluta, secondo un post sul blog ufficiale (attraverso Coindesk). Alcuni tipi di scambi sono stati limitati oggi e la sospensione totale entrerà in vigore il 19 gennaio 2021 alle 10:00 PT. Coinbase è il più grande scambio di criptovalute e sospendere una valuta come XRP mette naturalmente in dubbio il futuro della valuta, anche prima che la causa SEC su di essa sia risolta.

Coinbase afferma di aver preso la decisione di sospendere XRP “alla luce” della causa che la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha presentato contro il creatore originale di XRP, Ripple. Con la sospensione in atto, le persone non saranno più in grado di scambiare XRP su Coinbase, sebbene saranno comunque in grado di depositare e prelevare dai loro portafogli XRP.

Nella causa che ha dato inizio a tutto, la preoccupazione principale della SEC è cosa sia effettivamente un XRP. La SEC afferma che XRP è una sicurezza e dovrebbe essere trattata come tale. Ciò significa che l’ex CEO e attuale CEO di Ripple avrebbe dovuto essere responsabile della divulgazione di una serie di informazioni aggiuntive necessarie per accedere ai rischi di XRP prima che chiunque investisse. Ripple, ovviamente, crede il contrario. Secondo Ripple, XRP è una valuta e quindi non rientra nella giurisdizione della SEC. Per ulteriori informazioni sul motivo per cui è importante come viene chiamato XRP, dai un’occhiata al pezzo della mia collega Liz Lopatto.

Coinbase è l’exchange di più alto profilo per sospendere XRP, ma ad altri exchange piace Bitstamp e OK Coin hanno preso decisioni simili a seguito dell’azione legale della SEC. Con il semplice annuncio di una causa legale, la SEC ha già avuto un impatto sul futuro a breve termine di XRP.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *