Re Juan Carlos I. Fatti veloci



(CNN) –

Ecco uno sguardo alla vita dell’ex re di Spagna.

Data di nascita: 5 gennaio 1938

Luogo di nascita: Roma, Italia

Nome di nascita: Juan Carlos Alfonso Victor Maria de Borbon y Borbon

Padre: Don Juan de Borbon y Battenburg, conte di Barcellona, ​​terzo figlio del re Alfonso XIII di Spagna

Madre: Dona Maria de las Mercedes de Borbon y Orleans, Principessa delle Due Sicilie e Contessa di Barcellona

Matrimonio: Principessa Sofia di Grecia (14 maggio 1962-oggi)

Bambini: Infanta Elena di Spagna, Elena Maria, Isabel, Dominica de Silos de Borbon y Grecia, Duchessa di Lugo, dicembre 1963; Infanta Cristina delle Asturie, Cristina Federica Victoria Antonia de la Santísima Trinidad de Borbón y Grecia, Duchessa di Palma di Maiorca, giugno 1965; Principe delle Asturie, Felipe Juan Pablo Alfonso e della Santissima Trinità e Tutti i Santi di Borbone e di Grecia, gennaio 1968

Formazione scolastica: Marianist, Friburgo, Svizzera; Instituto San Isidro, Madrid, Spagna; Navy Orphans ‘College, Spagna; Accademia Militare di Saragozza, Saragozza, Spagna; Naval College, Marin, Spagna; Spanish Air Academy, San Javier, Spagna; Università di Madrid, Spagna

Militare: Esercito spagnolo, Marina spagnola, Forza aerea spagnola

La famiglia reale spagnola paga le tasse sul reddito in base a disposizioni costituzionali e vive in un casino di caccia convertito, il palazzo della Zarzuela, per scelta.

Il Palacio Real, il Palazzo Reale, a Madrid è utilizzato per eventi formali come le visite dei capi di stato.

Visitò per la prima volta gli Stati Uniti nel 1958, durante l’addestramento come guardiamarina navale a bordo della Juan Sebastian Elcano.

Pronipote della regina Vittoria, lontana cugina di entrambi Regina Elisabetta II e Principe Filippo.

Sia il re Juan Carlos che la regina Sofia sono discendenti della regina Vittoria.

Lontano parente del re Ferdinando e della regina Isabella di Spagna del XV secolo.

1947 – La legge di successione del Generalissimo Francisco Franco dichiara che la famiglia reale spagnola sarà ripristinata al potere alla sua morte.

1948 – Fa il primo viaggio in Spagna, dopo che Franco e Don Juan de Borbon accettano un’istruzione spagnola per l’erede apparente.

1960 – Completa l’addestramento militare e diventa il primo ufficiale spagnolo a ricoprire il grado di tenente in tutti e tre i rami dell’esercito.

Agosto 1962 – Durante la sua luna di miele, visita gli Stati Uniti e incontra il presidente degli Stati Uniti John F. Kennedy.

1969 – Investito come principe ereditario e designato come successore di Franco.

22 novembre 1975 – Incoronato Juan Carlos I, re di Spagna, due giorni dopo la morte di Franco e ripristina la monarchia spagnola dopo un interregno di 44 anni.

1-4 giugno 1976 – Primo monarca spagnolo regnante per visitare gli Stati Uniti. Lui incontra con Il presidente degli Stati Uniti Gerald Ford.

1977 – Attua riforme politiche che portano alle prime elezioni democratiche dal 1936.

1978 – L’adozione di una nuova costituzione conferisce alla monarchia più di un ruolo titolare o cerimoniale nel governo.

Febbraio 1981 – Un tentativo di colpo di stato viene bloccato quando le forze fedeli al Re rifiutano di unirsi alla ribellione.

2000 – Festeggia il suo 25 ° anniversario sul trono.

11 marzo 2004 – Si rivolge alla nazione e poi visita i feriti 10 bombe esplodono su quattro treni pendolari nelle ore di punta a Madrid.

10 novembre 2007 – Racconta Il presidente venezuelano Hugo Chavez, “Perché non stai zitto?” (¿Por qué no te callas?), Durante il vertice iberoamericano di Santiago del Cile.

8 maggio 2010 – Ha una crescita rimossa dal polmone destro, che risulta essere benigna.

8 agosto 2010 – Con la regina Sofia, padroni di casa La First Lady degli Stati Uniti Michelle Obama e sua figlia minore, Sasha, nel palazzo estivo sull’isola di Maiorca.

14 aprile 2012 – Viene sottoposto a intervento chirurgico di sostituzione dell’anca dopo essere caduto durante un viaggio in Botswana. Viene riammesso nel corso del mese per “” ridurre una lussazione “dell’anca. Si sottopone a un altro intervento chirurgico all’anca nel novembre 2012.

Luglio 2012 – Viene lasciato presidente onorario del World Wildlife Fund (WWF) – La Spagna dopo la sua battuta di caccia agli elefanti in Botswana ad aprile è stata ampiamente criticata. “Sebbene non illegale, la caccia era ampiamente considerata incompatibile con la posizione del re a capo del WWF-Spagna”, ha detto il gruppo in una nota. Ricopre la carica onoraria dal 1968.

3 marzo 2013 – Viene ricoverato per un intervento chirurgico all’ernia del disco. Mentre si sta riprendendo, all’ospedale scoppia un piccolo incendio ma non ne risente.

Settembre 2013 – Si sottopone a un terzo intervento chirurgico all’anca a Madrid per sostituire l’articolazione infetta.

2 giugno 2014 – Annuncia che sta abdicando a favore di suo figlio Principe Felipe.

18 giugno 2014 – Formalmente abdica.

14 gennaio 2015 – UN 12 regole del collegio giudicante Juan Carlos deve affrontare una causa di paternità – da una donna belga che afferma di essere suo padre – davanti alla Corte Suprema della nazione. Ingrid Sartiau, da Bruxelles, sostiene che sua madre e Juan Carlos hanno avuto una relazione alla fine del 1965, ed è nata, di conseguenza, nell’agosto del 1966. A quel tempo, Juan Carlos era sposato ma era ancora un principe.

11 marzo 2015 – La Corte Suprema spagnola respinge la causa di paternità contro Juan Carlos.

29 novembre 2016 – Assiste alla funzione commemorativa per l’ex leader cubano Fidel Castro.

2 giugno 2019 – Si ritira ufficialmente dalla vita pubblica.

8 giugno 2020 – La Corte Suprema spagnola annuncia un’indagine su Juan Carlos per possibili crimini che coinvolgono un presunto trasferimento nel 2008 di 100 milioni di dollari dal re saudita per un progetto ferroviario ad alta velocità in Arabia Saudita.

3 agosto 2020 – Lascia la Spagna in mezzo al controllo di presunti rapporti finanziari. In un lettera a suo figlio, re Felipe VI, Juan Carlos scrive di aver preso la decisione di andarsene “di fronte alla ripercussione pubblica che stanno generando alcuni eventi passati della mia vita privata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *