La Cina ordina a Ant Group di rinnovare le proprie attività

Domenica i regolatori cinesi hanno ordinato al gigante della tecnologia finanziaria Ant Group di correggere ciò che hanno descritto una litania di fallimenti aziendali, intensificando una campagna di pressione che è stata costruita da quando il governo ha interrotto bruscamente i piani dell’azienda per una quotazione di azioni record il mese scorso.

Il governo cinese ha iniziato a prendere una linea più dura nei confronti delle grandi società di Internet, che sono arrivate a esercitare una vasta influenza su segmenti dell’economia proprio come Facebook, Google e altri giganti della tecnologia hanno fatto altrove. Il regolatore del mercato cinese ha recentemente aperto un’indagine antimonopolio sulla consociata di Ant, il colosso dell’e-commerce Alibaba; Alibaba è l’altro pilastro dell’impero degli affari costruito da Jack Ma, l’uomo più ricco della Cina e il magnate più noto.

La piattaforma Alipay di Ant è nata come servizio di pagamento per i siti di shopping online di Alibaba, ma da allora è cresciuta per aiutare i suoi 730 milioni di utenti mensili a contrarre piccoli prestiti, investire i propri risparmi e acquistare assicurazioni. La crescita di Alipay aveva indotto Ant a tenere la più grande offerta pubblica iniziale del mondo. Ha anche spinto le autorità a verificare se Ant stesse traendo vantaggio in modo improprio dall’affrontare una supervisione minore rispetto alle istituzioni finanziarie tradizionali.

I funzionari di quattro cani da guardia finanziari, inclusa la banca centrale, si sono incontrati con Ant sabato, hanno detto le agenzie. Domenica, un vice governatore della banca centrale, Pan Gongsheng, ha descritto ciò che era stato discusso sotto forma di una sessione scritta di domande e risposte ciò ha chiarito l’intenso dispiacere dei regolatori nei confronti dell’azienda.

Il signor Pan ha elencato quelli che ha detto essere i problemi principali di Ant. Il suo governo societario “non era solido”, ha detto. Era “indifferente” alla legge, “guardava dall’alto in basso” i requisiti di conformità e si impegnava in “arbitraggio regolamentare”. Ha approfittato del suo dominio, ha detto Pan, per escludere i rivali. E ha danneggiato gli interessi dei consumatori.

I regolatori hanno ordinato ad Ant di “tornare alle sue origini di pagamento”, ha detto Pan, e di “rettificare rigorosamente le attività finanziarie illecite di credito, assicurazione e gestione patrimoniale”. Tali richieste potrebbero far presagire che le agenzie chiederanno ad Ant di scorporare quelle linee di business, che sono state sempre più importanti per le sue entrate.

Il signor Pan ha anche detto che i regolatori hanno ordinato ad Ant di riorganizzarsi per garantire che soddisfacesse i requisiti patrimoniali. Mantenere più soldi sui suoi libri contabili per sostenere le sue attività di prestito potrebbe ridurre i profitti di Ant.

I regolatori in Cina hanno giocato a dare e avere con Ant per anni. Quando la società ha creato un fondo del mercato monetario all’interno di Alipay che pagava tassi più alti rispetto ai depositi bancari, il governo ha costretto il fondo a perdere rischi e rendimenti inferiori. Dopo che Ant ha iniziato a gestire enormi quantità di denaro nei portafogli virtuali Alipay, la banca centrale ha fatto parcheggiare quei fondi in conti speciali dove avrebbero guadagnato un interesse minimo.

In una dichiarazione, Ant ha detto che avrebbe messo insieme un piano per soddisfare i nuovi requisiti.

“Apprezziamo la guida e l’aiuto delle autorità di regolamentazione finanziaria”, afferma la dichiarazione. “La rettifica è un’opportunità per Ant Group di rafforzare le basi per la crescita della nostra attività nel pieno rispetto della conformità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *