Gli Utah Jazz imparano una lezione di inizio stagione perdendo contro il Minnesota nella gara di apertura in casa



Gli Utah Jazz hanno preso il loro primo L.

Rudy Gobert spera solo che L stia per “lezione”.

Un primo tempo sciatto ha messo il Jazz in una buca da cui non sono riusciti a tirarsi fuori, mentre sono caduti contro i Minnesota Timberwolves 116-111 nella gara di apertura di sabato. In seguito, il centro All-Star della squadra ha detto che sperava che la perdita servisse come un primo campanello d’allarme.

“È positivo che ne abbiamo uno ora perché dovremo renderci conto che dobbiamo uscire con la stessa intensità e la stessa urgenza ogni sera”, ha detto Gobert.

I Timberwolves avevano subito il Jazz alle calcagna alla Vivint Arena. Il Minnesota era in testa per 15 alla fine del primo tempo grazie a 11 su 20 tiri da oltre l’arco e 12 palle perse nello Utah che hanno portato a 17 punti nel tempo.

“Ci hanno tolto molte delle nostre azioni”, ha detto la guardia del jazz Donovan Mitchell dopo aver segnato 21 punti nella sconfitta. “Questo è ciò che ha cambiato tutto. Dobbiamo essere in grado di resistere a questo e trovare il modo di usarlo contro di loro. Dagli il merito di essersi fatto avanti e di essere l’aggressore. Abbiamo aspettato troppo a lungo. È difficile tornare da un deficit di 17 punti. “

I Jazz erano guidati da 23 punti dal sesto uomo Jordan Clarkson. Gobert aveva 18 punti e 17 rimbalzi.

Per il Minnesota, la guardia D’Angelo Russell ha guidato tutti i marcatori con 25 punti. La scelta del draft n. 1 Anthony Edwards ha aggiunto 18 punti.

Dopo essere caduto sull’1-1 nella giovane stagione, il playmaker del Jazz Mike Conley ha detto che la sua squadra sarà pronta a rispondere.

“Preferiremmo di gran lunga uscire con la W e non dover imparare le nostre lezioni in questo modo”, ha detto. “Ma dobbiamo imparare che le squadre usciranno e daranno il meglio di sé, notte dopo notte. Dobbiamo venire con un migliore senso di urgenza dalla punta. Sono usciti con grande energia su entrambe le estremità del pavimento.

“Dobbiamo essere migliori di così. Penso che lo faremo. Impareremo da questo. “

Il migliore di sabato

Statistiche significative

68

Il Jazz ha permesso ai Timberwolves di segnare 68 punti nella prima metà di sabato sera, e si sono ritrovati dietro di 15 all’intervallo. “Sapevamo che dovevamo davvero uscire bloccati nell’ultima partita e stasera forse non ci siamo sentiti come fisici e bloccati – e lo abbiamo sentito”, ha detto Gobert.

-15

Il Jazz ha girato la palla oltre 18 volte sabato e ha perso i punti nella battaglia di palle perse 26-11.

-16

I Jazz hanno posto l’accento sulle riprese da 3 punti in questa stagione. Ma dopo aver tentato un record di franchising di 50 triple nella serata di apertura, il Jazz ha visto quel numero diminuire di 16 contro il Minnesota. “Abbiamo un’espressione, devi eseguire il tuo attacco attraverso la loro difesa”, ha detto l’allenatore del Jazz Quin Snyder. “Ciò richiede più forza e un gioco più preciso di quanto abbiamo fatto stasera.”

Notevole

L’allenatore del Minnesota Ryan Saunders ha sentito un’energia diversa sabato sera.

Poteva anche sentire qualcosa di diverso.

“È decisamente diverso entrare in questo campo rispetto ai nostri quattro giochi precedenti”, ha detto Saunders. «Puoi dire che ci sono più uscieri. Si stanno preparando per i fan. E puoi sentire l’odore dei popcorn che scoppiettano. Quindi ti fa sentire bene. “

C’erano 1.500 fan presenti sabato sera alla Vivint Arena, la più grande folla che i Jazz abbiano visto dalla chiusura del campionato lo scorso marzo.

“Vogliamo che i fan siano nell’edificio”, ha detto Conley prima della partita. “Ovviamente, nel modo più sicuro possibile. Fintanto che seguono i protocolli e i ragazzi del nostro team, lo staff e le famiglie seguono protocolli rigidi, è necessario che la comunità venga nuovamente coinvolta con il nostro team. Ma non posso sottolineare abbastanza l’importanza di fare le cose giuste ora. “

In seguito, il playmaker ha definito la presenza dei fan “una boccata d’aria fresca”.

“Sembrava che ci fosse molto di più”, ha detto. “È stato fantastico averli nell’edificio. È fantastico avere le nostre famiglie nell’edificio. Era semplicemente un’ottima atmosfera, come sempre. Uno dei migliori del campionato. Non vediamo l’ora di altri giochi come questo “.

Avanti il ​​prossimo

I Jazz si recano a Oklahoma City per un incontro di lunedì sera con i Thunder. Tipoff è fissato per le 18:00 MT.