KC Jones, Celtics eccezionale come giocatore e allenatore, muore a 88 anni


KC Jones, la tenace guardia della Hall of Fame che ha giocato in otto squadre consecutive del campionato NBA con i Boston Celtics e in seguito ha allenato la squadra a due titoli di campionato, è morto venerdì. Aveva 88 anni.

La sua morte è stata annunciata dai Celtics. Secondo l’Associated Press, il team ha detto che la famiglia di Jones ha confermato che è morto in una struttura di residenza assistita nel Connecticut, dove aveva ricevuto cure per la malattia di Alzheimer negli ultimi anni.

Jones non era un gran marcatore, ed era spesso messo in ombra da compagni di squadra più appariscenti. Ma era rinomato per il suo gioco difensivo – il lavoro che non si vede necessariamente nei box score – nel frustrare molte star della zona di difesa avversaria.

Era un All-American presso l’Università di San Francisco, collaborando con Bill Russell in squadre che hanno vinto 55 partite consecutive e vinto due campionati NCAA. Si unì a Russell nella squadra di basket olimpica degli Stati Uniti che vinse la medaglia d’oro a Melbourne, in Australia, nel 1956 e poi giocò al suo fianco mentre i Celtics forgiarono una dinastia alla fine degli anni ’50 e ’60.

Jones, Russell (al centro) e Tom Sanders (in avanti) hanno svolto un ruolo chiave in una feroce difesa celtica nelle squadre allenate da Red Auerbach.

“KC ti ha attaccato come la colla”, ha detto a Terry Pluto Lenny Wilkens, guardia e allenatore della Hall of Fame, per la sua storia orale NBA, “Tall Tales” (1993). “Era con te, proprio su di te, ad ogni passo. Ti avrebbe urtato, ti avrebbe stretto, si sarebbe messo sulla tua strada. “

Parlando a Sports Illustrated nel 1965, quando i Celtics si stavano imbarcando in quella che sarebbe stata la loro ottava stagione consecutiva di campionato, Russell disse: “KC Jones non ha un sacco di mosse difensive. Ha un intero carico di mosse difensive. Assalirà un ragazzo così tanto che inizierà a cercare KC anche quando non è lì “.

KC Jones – che secondo il sito web della NBA prende il nome da suo padre, KC, un lavoratore dei giacimenti petroliferi, che a sua volta prende il nome da Casey Jones, il leggendario ingegnere ferroviario – è nato il 25 maggio 1932 a Taylor, in Texas. Quando aveva 9 anni, i suoi genitori si separarono e sua madre si trasferì con la famiglia a San Francisco.

Dopo aver recitato nel basket e nel football al liceo, Jones è stato reclutato dall’Università di San Francisco. Una guardia da 6 piedi e 1 pollice, ha giocato con il Russell da 6 piedi 10 nelle squadre che hanno vinto il campionato NCAA nel 1955 e nel 1956.

I Celtics di Auerbach ottennero Russell nel primo round del draft NBA del 1956 in uno scambio con i St. Louis Hawks e selezionarono Jones nel secondo round. Jones si unì ai Celtics nel 1958 dopo il servizio militare e una prova di calcio preseason con i Los Angeles Rams in difesa.

Dopo aver giocato come riserva in cinque squadre del campionato celtico, Jones divenne un regolare nel 1963 quando Bob Cousy si ritirò. Quella stagione, faceva parte della prima formazione di partenza tutta nera nella storia della NBA: KC e Sam Jones (nessun parente) in guardia, Russell al centro e Sanders e Willie Naulls in avanti.

Jones ha eseguito l’attacco pur continuando a giocare in difesa ostinata per le ultime tre squadre del campionato nella corsa al titolo dei Celtics. Si ritirò dopo la stagione 1966-67, quando i Celtics furono eliminati dai playoff dai Philadelphia 76ers.

I Celtics hanno ritirato il numero 25 di Jones durante la sua ultima stagione. È stato eletto nella Basketball Hall of Fame di Springfield, Mass., Nel 1989. Ha segnato una media di 7,4 punti a partita per nove stagioni professionistiche e si è classificato al 3 ° posto in campionato in assist a partita per tre stagioni consecutive.

Dopo essersi ritirato da giocatore, Jones ha allenato il basket alla Brandeis University per tre stagioni e poi è diventato assistente allenatore sotto l’ex compagno di difesa di Cousy, Bill Sharman, nella squadra del campionato NBA 1972 dei Los Angeles Lakers. Successivamente è stato allenatore della squadra dei Washington Bullets che ha raggiunto le finali NBA del 1975.

Jones è stato nominato capo allenatore dei Celtics nel 1983 e ha portato la squadra ai campionati nel 1984 e nel 1986. Ha lasciato la panchina dopo la stagione 1987-88, dopo aver portato i Celtics alle finali NBA in quattro delle sue cinque stagioni con formazioni con Larry Bird, Kevin McHale, Robert Parish e Dennis Johnson. È stato vicepresidente dei Celtics per le operazioni di basket per una stagione dopo il suo periodo di allenatore e ha allenato i Seattle SuperSonics nei primi anni ’90.

Le informazioni sui sopravvissuti non erano immediatamente disponibili.

Sia che giocasse per i Celtics o li alleni, Jones era decisamente di basso profilo.

“La gente vuole vedere un allenatore che ha una frusta in una mano e una sedia nell’altra”, disse a Knight-Ridder Newspapers nel maggio 1986, mentre era in viaggio per il suo secondo campionato Celtics come allenatore. “Non mi adatto a quello stampo. Preferisco non mettere in imbarazzo i miei giocatori di fronte a 15.000 persone solo per impressionare il mondo “.

Ha sicuramente impressionato Auerbach, che una volta ha osservato: “La cosa più importante che si può dire di KC è che è un vincitore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *