Come configurare il tuo nuovo telefono Android

Oh ciao, Android Telefono. Che si tratti di un Galaxy S20 o di un Google Pixel 5, il processo per iniziare con Android è fondamentalmente lo stesso e fortunatamente semplice.

Dopo aver acceso il dispositivo, sarai accolto con una serie di lavori di configurazione. Qui è dove imposterai le tue preferenze di lingua, ti collegherai alla tua rete Wi-Fi domestica e quindi inserirai i dettagli del tuo account Google. Questo è lo stesso del tuo indirizzo Gmail e della tua password e sì, dovrai disporre di un account Google per utilizzare un telefono Android. Infine, configura le tue funzionalità di sicurezza come un passcode di sblocco del dispositivo e la funzione di sblocco delle impronte digitali, se il tuo telefono lo offre.

L’accesso al tuo account Google semplifica la configurazione di un nuovo telefono da lì, soprattutto se in precedenza possiedi un dispositivo Android. Cose come contatti, calendari ed e-mail che sono collegati al tuo account Google, indipendentemente dal fatto che li hai nascosti lì dal Web o dal tuo vecchio telefono Android, dovrebbero scorrere automaticamente sul tuo nuovo dispositivo non appena effettui l’accesso.

Se prima di questo avevi un telefono Android, assicurati di aver eseguito il backup del vecchio telefono. Vai a Impostazioni> Backup e ripristino. Lì vedrai le opzioni per Esegui il backup dei miei dati (gira questo sopra, se non lo è) e Ripristino automatico (cambia questo in sopra anche). Queste due impostazioni garantiranno che i tuoi contatti, i calendari e la posta in arrivo di Gmail diventino disponibili sul tuo nuovo telefono. Inoltre, anche tutte le tue app e le loro varie impostazioni dovrebbero fare il salto.

Esistono modi per accedere alle foto sul nuovo telefono, ma la soluzione migliore è utilizzare il servizio basato su cloud di Google, Google Foto, preinstallato sui dispositivi Android. È anche il luogo in cui le tue foto vengono salvate automaticamente ogni volta che esegui il backup delle foto su un telefono Android. (Se ti ritrovi a corto di spazio nel tuo account Google troppo spesso, consulta la nostra guida su come liberare spazio.) Se non stai già utilizzando Google foto, va bene. Prendi il tuo vecchio telefono ed esegui il backup di tutte le tue foto sul cloud di Google Foto aprendo l’app e toccando la tua piccola icona tonda utente in alto a sinistra. Selezionare Esegui il backup adesso e attendi che le foto si sincronizzino. Le foto dovrebbero quindi essere disponibili per essere sfogliate e scaricate sul nuovo telefono Android, nonché sul Web e su qualsiasi dispositivo iOS su cui hai scaricato l’app Google Foto.

Dopo aver sincronizzato tutti i dati disponibili dal tuo account Google, ti consigliamo di collegare alcuni dei tuoi altri account al telefono per una perfetta integrazione su tutta la linea. Vai a Impostazioni> Account, Selezionare Aggiungi accounte inserisci le tue informazioni per Facebook, Twitter, Dropbox, Skype e qualsiasi altra cosa su cui fai affidamento regolarmente.

E questo è fondamentalmente! Puoi armeggiare nelle impostazioni o personalizzare completamente il telefono a tuo piacimento – questo è Android, dopotutto – ma la maggior parte di ciò equivale solo a preferenze personali.

Un ultimo consiglio? Tieni d’occhio l’Assistente Google, un assistente personale integrato in Android che imparerà dalla cronologia delle ricerche e delle posizioni per fornire informazioni e articoli tempestivi. Puoi visualizzare in qualsiasi momento articoli di notizie personalizzati scelti dall’Assistente scorrendo verso destra nella schermata iniziale.

Per assicurarti che l’assistente sia attivo, vai a Impostazioni> Google> Cerca, dove puoi personalizzare il tipo di carte che vedi, le notifiche che ricevi e il tipo di attivazione vocale che preferisci, se presente.

Questa guida all’installazione è stata aggiornata a dicembre 2020.


Come configurare tutta la tua nuova tecnologia

Hai un fantastico gadget! Sei fortunato anatra. Ora devi configurarlo. Povero idiota. La guida principale di WIRED può aiutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *