Rapporto globale sul Coronavirus: gli eventi natalizi sono diminuiti mentre la Corea del Sud riporta casi record | Coronavirus


La pandemia di coronavirus ha gettato una coltre sulle celebrazioni natalizie in tutto il mondo, con la Corea del Sud che ha riportato casi giornalieri record, il papa che ha tenuto una messa della vigilia di Natale ridotta e la Cina che ha bloccato gli arrivi dei voli del Regno Unito a tempo indeterminato.

Il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin ha detto Cina aveva deciso di seguire l’esempio di decine di paesi che hanno introdotto divieti in seguito all’emergere di una nuova variante, apparentemente più trasmissibile, del virus. Attualmente ci sono otto voli settimanali tra la Cina continentale e la Gran Bretagna, di cui due di British Airways.

Giovedì tardi, Hong Kong ha annunciato di aver esteso la quarantena obbligatoria dell’hotel da 14 a 21 giorni per tutti gli arrivi all’estero, dopo averlo annunciato per gli arrivi nel Regno Unito all’inizio di questa settimana. Alcuni viaggiatori del Regno Unito hanno scoperto le nuove misure solo al loro arrivo, ha riportato RTHK.

Il governo ha anche vietato l’ingresso a chiunque fosse stato in Sud Africa per più di due ore negli ultimi 21 giorni, tra le preoccupazioni per una nuova variante.

“[The new measures are] necessario per garantire che anche se il periodo di incubazione del virus supera i 14 giorni in un caso molto raro, non diventi un pesce che scivola attraverso la rete “, ha detto un portavoce del governo a South China Morning Post.

Papa Francesco celebra la messa davanti a una folla sparsa in San Pietro la vigilia di Natale.
Papa Francesco celebra la messa davanti a una folla sparsa in San Pietro la vigilia di Natale. Fotografia: Evandroinetti / Ibanez / ZUMA Wire / REX / Shutterstock

In Corea del Sud venerdì, il primo ministro, Chung Sye-kyun, ha detto che giovedì sono stati segnalati 1.241 nuovi casi di coronavirus e ha esortato le autorità a rispondere “rigorosamente” alle violazioni delle regole di allontanamento sociale.

Chung ha detto che c’erano ancora molti posti che non stavano seguendo le regole di blocco, con alcuni ristoranti e bar che servivano gli ospiti dopo le 21:00 nonostante chiusero le porte e spegnessero i cartelli, ha riferito Yonhap.

“La stragrande maggioranza della nazione aderisce fedelmente alle misure antivirus del governo nonostante il disagio e il dolore che comportano, ma se alcuni barano per i propri guadagni è difficile aspettarsi risultati dalla partecipazione alle misure antivirus”, ha detto.

Chung ha detto che c’è stata una grande epidemia nel centro di detenzione di Dongbu nella parte orientale di Seoul e ha esortato tutti i dipendenti pubblici ad aderire alle regole Covid durante le vacanze di Natale e Capodanno come ultima fase di una “primavera di speranza”. La Corea del Sud ha registrato più di 53.000 casi e 750 morti.

A livello globale, i casi ora ammontano a oltre 79 milioni e i decessi a oltre 1,74 milioni, con gli Stati Uniti di gran lunga i più colpiti.

In Italia, Papa Francesco ha celebrato la messa della vigilia di Natale nella Basilica di San Pietro davanti a meno di 200 fedeli mascherati, per lo più dipendenti del Vaticano. La messa, tradizionalmente celebrata a mezzanotte, era stata spostata alle 19.30 per rispettare le regole del coprifuoco in Italia, il paese più colpito d’Europa.

Nella sua omelia, il papa argentino ha sottolineato che la nascita di un bambino ci ricorda di non trascorrere le nostre giornate “lamentandoci della nostra sorte, ma lenendo le lacrime di chi soffre”, al servizio dei poveri.

Il giorno di Natale, Francesco invierà il suo messaggio in video dal palazzo apostolico, per evitare che una folla si raduni in piazza San Pietro.

A Betlemme, dove i cristiani credono che Gesù fosse nato, si stava preparando per un Natale diverso da qualsiasi altro nella sua storia recente. La messa della vigilia di Natale presso la Chiesa della Natività è tradizionalmente il momento clou di un periodo di vacanza che attira centinaia di migliaia di visitatori. Ma quest’anno la messa sarà chiusa al pubblico e trasmessa online, con solo il clero e persone selezionate ammesse all’interno della basilica, che giovedì è stata sterilizzata.

Nel nord-est devastato dalla guerra Siria, centinaia di residenti di un quartiere prevalentemente cristiano nella città di Qamishli hanno abbandonato le maschere per il viso e indossato cappelli di Babbo Natale per una cerimonia di accensione dell’albero di Natale.

La partecipante Maria Danhou ha dichiarato: “Eravamo preoccupati che le celebrazioni sarebbero state annullate quest’anno a causa del nuovo coronavirus, ma come puoi vedere tutti sono qui a festeggiare e siamo felici”.

Germania è stato costretto a cancellare i suoi famosi mercatini di Natale, mentre in Kuwait, le chiese che servono la sua numerosa comunità cristiana sono state chiuse fino al 10 gennaio.

Nella maggioranza cattolica Filippine, alcuni scelgono di trascorrere le vacanze da soli a causa del rischio di contrarre il virus sui trasporti pubblici, nonché delle regole di quarantena che rendono il viaggio lungo e costoso.

“Ordino cibo, rivedo vecchi film e raggiungo la mia famiglia tramite video”, ha detto Kim Patria, 31 anni, che vive da sola a Manila.

I britannici, nel frattempo, sono stati tagliati fuori dalle fasce del mondo, a causa dell’emergere di una nuova variante del Covid-19.

Alcune restrizioni ai confini del Regno Unito sono state temporaneamente allentate per le vacanze, ma migliaia di altri paesi europei sono ancora bloccati in Inghilterra. “A casa per Natale? Lascia perdere “, ha detto Laurent Beghin, un camionista francese che ha consegnato il suo carico ma è rimasto bloccato giorni dopo.

Per ora, Sydney in Australia ha ancora in programma di suonare nel 2021 con il suo famoso spettacolo pirotecnico sull’Harbour Bridge, con il premier dello stato del New South Wales Gladys Berejiklian che promette che lo spettacolo di sette minuti andrà avanti “non importa cosa”.

Tuttavia, il premier ha esortato i Sydney a evitare la tradizionale corsa alle vendite del Santo Stefano nel centro della città. Ha detto: “Sappiamo che questo non è il messaggio più semplice da dare a quei rivenditori, ma vogliamo scoraggiare le persone dall’andare al CBD domani. Se stai andando a fare shopping nel CBD, assicurati di indossare una maschera. “

Con Agence France-Presse, Reuters

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *