Perché l’HDR sembra troppo scuro sulla TV e come risolverlo

Fatti da parte, 4K: L’High Dynamic Range (HDR) è il salto più emozionante nella qualità delle immagini dal passaggio all’HD ed è disponibile su più TV che mai. Ma se porti a casa il tuo nuovo splendente TV HDR solo per scoprire che i programmi sono troppo scuri per essere visti, potresti pensare che ci sia qualcosa che non va – dopo tutto, l’HDR non è solo una questione di luminosità? Ecco cosa sta succedendo e cosa puoi fare per schiarire l’immagine.

Perché l’HDR sembra scuro su alcuni televisori

I film e i programmi che hai guardato per anni sono stati masterizzati in quella che ora chiamiamo gamma dinamica standard, o SDR, ed è in realtà piuttosto debole, masterizzato con livelli di luminosità di picco di circa 100 lendini. La maggior parte dei moderni televisori LCD, tuttavia, è in grado di emettere 300 nit o più durante la riproduzione di quel contenuto SDR, quindi se ti trovi in ​​una stanza ben illuminata, puoi semplicemente aumentare la retroilluminazione, che aumenta la luminosità di tutto ciò che è nell’immagine —Da ombre scure a luci luminose.

L’HDR è diverso. Il suo scopo principale è, come suggerisce il nome, creare una gamma dinamica più elevata, ovvero un divario maggiore tra le parti scure di una scena e le parti luminose. In HDR, le alte luci possono essere 1.000 nit o più, a seconda delle capacità della tua TV. In HDR, un sole che splende attraverso la foresta risplenderà davvero contro il primo piano ombroso o un falò brillerà come un’oasi di calore contro l’oscura notte del deserto. Sulla TV giusta, questo crea un’immagine incredibile, ma non significa che l’intera immagine sia più luminosa della sua controparte SDR: lo sono solo quelle alte luci. La luminosità media della scena HDR dovrebbe, in teoria, essere simile alla stessa scena in SDR (sebbene possa variare da film a film, a seconda di come è stata classificata).

Tuttavia, c’è un problema: molti televisori impostano per impostazione predefinita i livelli massimi di retroilluminazione e contrasto in modalità HDR, quindi non puoi alzarli ulteriormente per quel soggiorno ben illuminato come puoi con i contenuti SDR. Questo non è vero tutti TV, ma è comune e può lasciarti nei guai.

Ancora peggio, alcuni televisori in realtà scurire l’immagine per compensare i loro difetti HDR. “L’emissione luminosa di molti televisori 4K HDR di valore spesso non è diversa da quella di molti televisori non HDR”, afferma Robert Heron, calibratore TV professionale e ospite del AVExcel podcast home theater. Questo è più comune sui televisori più economici, ma può accadere con alcuni modelli di fascia media o anche di fascia alta che riducono la luminosità. Combinalo con la tavolozza dei colori più ampia dell’HDR, che molti di questi televisori a prestazioni inferiori non sono in grado di riprodurre, e la TV deve fare qualcosa per compensare i suoi difetti.

Quando una TV non è in grado di riprodurre quei punti luminosi luminosi ai livelli specificati, esegue un processo chiamato mappatura dei toni per adattare il contenuto alle sue capacità. Supponi di avere una TV di fascia bassa in grado di raggiungere solo 350 nit in HDR. Quando riproduce una scena con un punto culminante di 1.000 nit, deve regolare la scena in modo che il punto culminante sia di soli 350 nit. Esistono due modi principali in cui gli ingegneri televisivi affrontano questo problema:

  • Alcuni televisori “ritagliano” le alte luci, mantenendo la luminosità media della scena in cui si trova. L’immagine non si scurirà molto, ma le alte luci potrebbero essere un po ‘spente.

  • Altri televisori abbasseranno la luminosità media della scena, preservando i dettagli nelle alte luci ma rendendo l’immagine complessiva più scura di quanto fosse originariamente masterizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *