Recensione Bose Sleepbuds II: ottieni le tue otto ore

Come immagino che molti di noi facciano in questi giorni, spesso ho problemi a dormire. In aggiunta a ciò, ho sempre avuto il sonno leggero e posso essere facilmente svegliato da una varietà di rumori: una sirena particolarmente forte all’esterno, uno scoppio di tuono, il caldo che si accende improvvisamente nelle prime ore del mattino. Quindi ero la persona perfetta per provare i Bose Sleepbuds II, un set di auricolari da $ 250, progettati specificamente non per riprodurre musica o podcast, ma per bloccare e sostituire i suoni che potrebbero disturbare il tuo sonno.

I Bose Sleepbuds II sono un paio di auricolari piccoli, molto piccoli, costruiti appositamente per cercare di aiutarti a dormire utilizzando una combinazione di suoni e musica. Sono il seguito dell’introduzione piuttosto disastrosa della coppia di prima generazione, che ha sofferto di una durata della batteria incoerente e spegnimenti improvvisi. Questa seconda generazione ha subito diversi miglioramenti.

Gli Sleepbuds sono abbastanza piccoli da stare comodamente nell'orecchio.

Gli Sleepbuds II sono abbastanza piccoli da stare comodamente nell’orecchio.

Per iniziare, utilizzano una tecnologia della batteria completamente diversa. La generazione precedente era costruita attorno a batterie argento zinco che, secondo un rappresentante Bose, “hanno una densità di energia molto elevata, il che le rende ottime per un’applicazione come la nostra”. In altre parole, potrebbero contenere molta durata della batteria in un pacchetto molto piccolo. Ma si sono rivelati non ideali per i prodotti di consumo, quindi gli arresti improvvisi. Di conseguenza, gli Sleepbuds II si basano su batterie al nichel-metallo idruro più familiari, il che significa che hanno circa 10 ore di vita anziché le precedenti 16, ma dovrebbero dimostrarsi più affidabili.

Altre modifiche includono una migliore risposta di fascia bassa per migliorare il blocco del rumore, una migliore connettività e un rivestimento antifrizione per evitare che suoni estranei (come lo sfregamento contro un cuscino) interferiscano.

Quindi ora che sappiamo cosa è cambiato, come funzionano?

Gli Sleepbuds II si collegano al telefono tramite una connessione Bluetooth a basso consumo, che viene utilizzata per trasferire i vari suoni alle gemme. (Tieni presente che utilizzo il termine “trasferimento” e non “streaming” poiché i suoni in realtà vivono sulle gemme piuttosto che sul telefono.)

Ci sono tre classificazioni di suoni che puoi ascoltare. I suoni di mascheramento del rumore dovrebbero coprire tutti i rumori (come il russare) che possono disturbare il sonno. I paesaggi naturali hanno lo scopo di confortarti con suoni naturali come la pioggia o il fruscio delle foglie. Infine, le Tranquilities sono selezioni musicali silenziose descritte come “toni rilassanti”. Alcuni di questi sono già caricati sui boccioli quando li ottieni; dopodiché, utilizzi l’app Bose’s Sleep per controllare gli altri che potresti voler utilizzare.

A dire il vero, non sono riuscito a trovare molta differenza tra molti dei suoni del Mascheramento del rumore e dei paesaggi naturali, soprattutto perché il primo utilizza diversi suoni della natura, come un falò o una brezza che soffia. Non mi ha infastidito; entrambe le serie di suoni erano abbastanza piacevoli. Tuttavia, sono rimasto deluso dai Tranquilities, che, per quanto ne so, erano composti principalmente da musica di genere new age, inutile per qualcuno che trova irritante quel tipo di tonalità monotona. Un numero classico tranquillo avrebbe funzionato molto meglio per me, ma ovviamente è una questione di gusti.

Le gemme stesse vengono fornite in una custodia rotonda delle dimensioni di un disco da hockey con una parte superiore che si apre. Si adattano bene in due piccole fessure all’interno della custodia, etichettate per le orecchie sinistra e destra. Le gemme stesse sono etichettate con “L” e “R”, ma le etichette sono coperte dalle punte e quindi non sono molto utili. Tuttavia, è abbastanza facile capire quale gemma si adatta a quale orecchio.

Una serie di piccoli LED sul bordo del case ti consente di sapere quanta energia è rimasta nel case stesso. Conterrà due o tre power-up prima di dover essere collegato tramite una connessione USB-C. (L’unico modo per sapere se gli auricolari hanno poca potenza è controllare l’app.) C’è anche un LED davanti a ciascun auricolare che lampeggia mentre ognuno si accende.

I LED ti consentono di sapere quanta energia è rimasta nella custodia.

I LED ti consentono di sapere quanta energia è rimasta nella custodia.

Gli Sleepbuds sono dotati di tre punte di dimensioni diverse. Ho provato il mezzo, che era sui boccioli quando li ho presi per la prima volta, ma erano scomodi, tendenti al dolore, quindi sono passato al piccolo, che si adattava bene.

Puoi utilizzare l’app Bose Sleep associata per scegliere i suoni che desideri ascoltare di notte. I boccioli devono essere fuori dalla custodia per poterli collegare all’app e la connessione richiede circa 15-20 secondi, ma alla fine si attaccano sempre. Poiché i suoni vengono scaricati direttamente nelle gemme, puoi avere solo un numero limitato nella tua libreria alla volta, di solito circa 10, sebbene ciò possa variare a seconda dei suoni che stai utilizzando. Se raggiungi il massimo, verrai avvisato che devi rimuovere un suono prima di caricarne un altro. Il caricamento richiederà dai 10 ai 20 minuti – poiché i boccioli utilizzano Bluetooth a bassa energia, la loro velocità di caricamento non sarà veloce come, ad esempio, la tua tipica app per telefono – quindi è meglio fare la tua sperimentazione sonora prima di andare a letto.

L'app Sleep ti consente di scegliere un suono per la notte;  puoi anche impostare una sveglia.

L’app Sleep ti consente di controllare i boccioli; puoi anche impostare una sveglia.

L'app Sleep ti consente di scegliere un suono per la notte;  puoi anche impostare una sveglia.

La libreria di suoni ti consente di scaricare una varietà di suoni.

Oltre ai suoni stessi, puoi anche impostare un allarme ed essere avvisato delle telefonate. Entrambi sono utili. Ma mentre puoi essere avvisato che è in arrivo una chiamata, non puoi rispondere al telefono usando gli auricolari. Quindi, anche se potresti non svegliare il tuo partner con una telefonata anticipata, potresti sicuramente farlo quando ti precipiti fuori dalla stanza per rispondere.

Se non desideri tenere gli auricolari attaccati al telefono tutta la notte e hai già scaricato il suono che desideri utilizzare, puoi utilizzare la modalità “senza telefono”. Tuttavia, poiché non sei connesso al telefono, non puoi utilizzare l’allarme o essere avvisato delle telefonate.

Ma funzionano?

Quindi, la domanda principale: sono efficaci?

A dire la verità, essendo qualcuno che non è abituato ad addormentarsi a nient’altro che a un silenzio relativo (vivo a New York, quindi deve essere “relativo”), l’idea di ascoltare intenzionalmente suoni o musica sembrava un po ‘fuori luogo me. Ma devo dire che, dopo averlo provato, non è affatto una cattiva idea. Mi piace ascoltare la pioggia, e c’erano diversi suoni “piovosi” che mascherano il rumore che hanno funzionato abbastanza bene. I boccioli non si mascheravano qualunque cosa, ma si sono presi cura dei rumori casuali della strada e del bambino della porta accanto abbastanza bene. E altri rumori erano, se non completamente mascherati, attenuati al punto da non costituire un grande disturbo. (Posso anche vedere dove gli Sleepbuds sarebbero l’ideale per fare un pisolino in aereo o in treno.)

I boccioli erano anche perfettamente comodi da indossare. Durante il periodo di prova, li ho indossati per circa 6-7 ore a notte, con il suono costantemente attivo (puoi anche impostarli in modo che si spengano dopo un certo numero di minuti o ore) e ho scoperto che sono passati dal 100 percento al 40 –45 percento di potenza durante quel periodo. Quindi usarli di notte e poi caricarli durante il giorno funziona molto bene.

A giudicare dalla mia esperienza e da quello che ho letto sul primo set di Sleepbuds, questi sono sicuramente un miglioramento rispetto ai loro predecessori. (Ce n’era almeno uno rapporto del nuovo modello di masterizzazione e scolorimento, ma apparentemente l’unità difettosa è stata sostituita e non sono stati segnalati ulteriori problemi.)

C’è solo un’altra domanda da porsi: valgono il prezzo? Dipende. Se hai problemi a dormire a causa del rumore ambientale o addirittura della tensione, potrebbe valere la pena pagare $ 250 per un paio di auricolari il cui unico scopo è aiutarti a dormire. (Ovviamente, se la tua insonnia è dovuta a problemi di salute come l’apnea notturna, è probabilmente necessaria la visita di un medico.) L’efficacia di Bose’s Sleepbuds II è probabilmente molto personale. Possono funzionare bene per alcune persone e meno per altri. Nel mio caso, hanno migliorato un po ‘il mio sonno, cosa di cui ero grato, ma dovrei considerare se valgono l’investimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *