Dopo la protesta, Microsoft preme Pausa sulle installazioni di app Web di Windows 10 non richieste


Sabato, ho sottolineato come il riavvio forzato da parte di Microsoft dei computer Windows 10 per installare app Web indesiderate sia stata l’ultima prova che non possiedi il tuo PC Windows. Oggi, la società afferma che è stato almeno in parte un errore e metterà in pausa la “migrazione” che ha portato le app Web nel menu Start in questo modo.

In origine, dice Microsoft The Verge, l’idea era che qualsiasi sito Web aggiunto al menu Start sarebbe stato avviato in Microsoft Edge e ora intendeva semplicemente trasformare quelle scorciatoie in riquadri più visibili. Ma, in quello che Microsoft chiama un bug, il cambiamento ha anche trasformato i suoi collegamenti Web esistenti di Microsoft Office in app Web PWA. È qualcosa che puoi fare normalmente dall’interno del browser Edge, ma non qualcosa che accadrebbe da solo.

Uno screenshot delle app Web che Microsoft ha installato forzatamente sul mio PC.

Le versioni Web di Microsoft Office sono apparse nel mio elenco di programmi.
Screenshot: Sean Hollister / The Verge

Microsoft afferma che in realtà ha aggiunto scorciatoie Web di Office al menu Start da maggio 2019. Se supponiamo che la pratica sia OK e diamo a Microsoft il beneficio del dubbio, posso vedere come questa catena di eventi potrebbe essersi svolta in un modo che Microsoft non ha fatto ” t piano.

Ma questo in realtà non risolve nessuna delle mie precedenti preoccupazioni:

  • Perché Microsoft utilizzava il mio menu Start come pubblicità gratuita per i suoi prodotti Office per cominciare, collegamento Web o no?
  • Perché queste scorciatoie attivano Microsoft Edge, invece di rispettare la mia scelta predefinita del browser?
  • Perché Microsoft ritiene di avere il diritto di riavviare forzatamente il mio PC? Cosa c’era di così critico in questo aggiornamento per renderlo utile?

Microsoft ha chiaramente sentito un certo dispiacere e sta reagendo a questo oggi. Ma non è chiaro se di conseguenza cambierà qualcosa. Microsoft sta ancora pubblicizzando le proprie app nel menu Start insieme ai programmi che hai effettivamente installato, sta dando loro spazio premium nel tuo menu Start senza chiedere, si apriranno comunque nel browser Edge di Microsoft che la società non ti consente più di rimuovere e, cosa più fastidiosa, la società non sta affrontando la sua pratica di aggiornamenti forzati e riavvii.

Aggiornamento 23:09 ET: Aggiunta maggiore chiarezza da parte di Microsoft su ciò che la società afferma di aver fatto e non intendeva accadere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *