Dai a queste app alcune note e scriveranno e-mail per te


Michael Shuffet no sprecare qualsiasi sequenza di tasti quando si risponde a un messaggio sullo scrittore di posta elettronica automatizzato che sta creando. Ha premuto “Sì 45 m” e ha fatto clic su un pulsante contrassegnato “Genera email”. La sua app, Compose.ai, ha redatto una cortese risposta di tre frasi con un collegamento per programmare una chiamata di 45 minuti. Shuffet lo ha controllato e ha fatto clic su Invia.

Comporre è uno dei numerosi strumenti di scrittura automatizzata basati su una nuova straordinaria tecnologia di generazione di testo nota come GPT-3, rivelata a giugno da OpenAI, un istituto di ricerca sull’intelligenza artificiale. GPT-3 è diventato virale quest’estate dopo che le persone si sono meravigliate di come potesse funzionare fluentemente memi, codice, post di blog di auto-aiuto, e Harry Potter in stile Hemingway fanfic. CABLATO e altri ha mostrato che GPT-3 può anche lanciare sciocchezze e odio, perché i suoi algoritmi hanno imparato a generare testo digerendo ampie fasce di Internet.

Ora, alcuni imprenditori stanno sfruttando GPT-3 per svolgere un lavoro reale, come redigere e-mail o testi di marketing. “Miliardi di persone scrivono e-mail”, afferma Shuffet, co-creatore di Compose. “È uno spazio che non ha avuto molta innovazione per anni.” Gmail di Google suggerirà modi per completare le frasi e fornire risposte brevi e vivaci ad alcune email: “Grazie mille!” Ma non redige messaggi più completi.

Snazzy.ai, lanciato per i primi tester la scorsa settimana, genera verbosità per le pagine web e gli annunci Google, sulla base delle informazioni di base su una campagna o un marchio. Quando è stato fornito con parole chiave su WIRED e una frase dal suo manifesto fondatore, Snazzy ha suggerito gloss di marketing con pezzi di ispirazione robotica. Un annuncio offerto da Google includeva la monetazione “geekspace”, una parola rara online ed è apparsa su WIRED.com solo due volte, l’ultima otto anni fa.

Per gentile concessione di Snazzy AI

Chris Frantz, cofondatore e marketer di Snazzy, afferma che il servizio riduce il faticoso lavoro di creare una pazzia iniziale di idee da affinare in una nuova campagna. “L’obiettivo è scaricare il lavoro un po ‘monotono di scrivere la copia e passare alla parte di editing”, dice.

VWO, che aiuta le aziende a misurare le prestazioni dei contenuti di marketing, ha testato GPT-3 su materiale scritto da persone per i clienti, incluso il sito di viaggi Booking.com. Di sei test con risultati statisticamente significativi, La copia generata dall’intelligenza artificiale ha ottenuto più clic o interazioni due volte e la copia creata da un utente ha ottenuto risultati migliori una volta. I restanti tre matchup erano in parità. Sono in corso ulteriori test, ma il fondatore di VWO Paras Chopra ritiene che i marketer graviteranno sul materiale generato automaticamente perché accelera la sperimentazione. “Più puoi testare, maggiore è la probabilità che tu finisca per influire sulle metriche della tua attività”, afferma.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *