Recensione Lenovo IdeaPad Slim 7: una vetrina per AMD


AMD ha avviato una rivoluzione dei laptop. Per le prove, guarda a The VergeAccount Instagram di. "No Ryzen no buy", si legge nel commento più apprezzato su una foto recente del Lenovo Legion 5i con processore Intel. "Se è INTEL non ha senso acquistarlo", si legge nel secondo commento. Non ci sono dubbi: la serie Ryzen 4000 ha portato prestazioni eccezionali ai laptop ultraportatili di fascia media, prestazioni che in precedenza costavano un braccio e una gamba.

Abbiamo visto il titanico Ryzen 9 4900HS razzo Asus 'ROG Zephyrus G14 al vertice del mercato dei giochi portatili. I chip Ryzen della serie U hanno portato prestazioni e valore inauditi a Envy x360 di HP e Swift 3. di Acer. Quindi è sicuro di dire che mi aspettavo che l'IdeaPad Slim 7 di Lenovo, che mostra il Ryzen 7 4800U a otto core, fosse buono.

Lo Slim 7 non è solo buono, è eccezionale. Certo, non è un laptop perfetto – e probabilmente non sarà un affare – ma la combinazione di prestazioni ed efficienza energetica che offre il 4800U è diversa da qualsiasi cosa abbiamo mai visto.

Un avvertimento rapido: al momento non è possibile acquistarlo negli Stati Uniti. Attualmente è previsto per Paesi Bassi, Germania e Australia, ma Lenovo non ha ancora annunciato i prezzi. Quindi, se ti trovi in ​​quei paesi o puoi spedirne uno dall'estero, tieni gli occhi aperti. Se ti trovi altrove, questa unità è una prova di concetto per il momento. I residenti negli Stati Uniti a cui piace quello che vedono qui e non vogliono importare un dispositivo possono ottenere lo Slim 7 con un Ryzen 7 4700U a otto core per $ 899,99 – quel modello è collegato di seguito. Abbiamo visto ottimi risultati da quel processore nell'Acer Swift 3.

Non esiste un sistema Intel in questa categoria con otto core e sedici thread: i sistemi con la controparte più vicina di Intel, il Core i7-10710U a sei core, costano solitamente oltre $ 1.000 (questo è il territorio di Dell XPS 13). E il 4800U da 15 watt ha fornito prestazioni migliori di quelle che ho visto in qualsiasi ultrabook o altro ultraportatile quest'anno. Ho assolutamente accumulato compiti: dozzine su dozzine di schede Chrome, Slack, Spotify, fotoritocco, chiamate Skype e Zoom, Fogli Google e qualsiasi altra cosa richiesta dal mio miscuglio di lavoro d'ufficio. Ho lasciato tutto aperto durante la mia giornata.

Non solo non c'è stato alcun rallentamento, ma non sono nemmeno riuscito a far girare i fan: non li ho mai sentiti a meno che non avessi messo l'orecchio sul ponte. Il centro della tastiera si è surriscaldato solo sotto carichi pesanti come i giochi e la parte inferiore dello chassis era occasionalmente calda ma mai scomoda. Il touchpad e i poggiapolsi erano sempre freddi.

Il Lenovo IdeaPad Slim 7, chiuso di lato.

Niente Thunderbolt 3, ma c'è DisplayPort.

La webcam del Lenovo IdeaPad Slim 7 da vicino.

Puoi anche giocare a giochi reali su questa cosa. Ovviamente non eseguirai titoli AAA con le impostazioni più alte. Ma Overwatch girava a una media di 70 fps in alto e 46 fps in ultra: le migliori prestazioni che abbia mai visto con la grafica integrata. Per il contesto, il Dell XPS 13 con la grafica Intel Iris Plus ha eseguito lo stesso gioco negli anni '40 bassi su ultra e 50 bassi su medio – e il Razer Blade Stealth 13 dello scorso anno con una scheda grafica discreta MX150 ha una media degli anni '60 a metà. Ovviamente, non compreresti Slim come un serio laptop da gioco, ma correre per l'arena di allenamento e far esplodere i robot di addestramento è stato un grande momento, senza balbuzie in vista.

Le nostre recensioni generalmente lasciano ad altri un ampio benchmark sintetico, ma lo Slim 7 lo è stato far saltare i sistemi Intel fuori dall'acqua anche su quelli e avvicinandosi al Core i9 della serie H di Intel in termini di prestazioni multi-thread.

L'unica area in cui lo Slim 7 ha avuto problemi è stata l'editing video. Questo è il secondo sistema AMD che ho recensito che non ha funzionato bene con Adobe Premiere Pro: non sono stato in grado di eseguire il nostro tradizionale test di esportazione utilizzando l'accelerazione hardware senza il crash del sistema. Si spera che Lenovo risolva questo problema a un certo punto, ma il sistema che ho ricevuto, così come lo ha inviato Lenovo, non sarebbe stata una buona scelta per il lavoro video (e Lenovo non è stata in grado di offrire una soluzione durante il mio periodo di test).

L'esecuzione del test Adobe (che comporta l'esportazione di un video 4K di cinque minuti e 33 secondi) senza accelerazione hardware ha richiesto 51 minuti, che è più veloce di quanto abbia impiegato l'Envy x360 a sei core per completare l'attività, ma è ovviamente troppo lento per la pratica uso. Non sono troppo preoccupato per tutto questo, però, perché lo schermo scuro a 1080p probabilmente escluderà lo Slim 7 per i professionisti creativi comunque.

La caratteristica più impressionante dello Slim 7, tuttavia, non sono nemmeno le prestazioni. È la durata della batteria.

Il coperchio del Lenovo IdeaPad Slim 7.

L'IdeaPad è disponibile in "grigio ardesia" e "orchidea".

Eseguendo il carico multitasking che ho descritto in precedenza, in modalità di risparmio della batteria a 200 nits di luminosità, lo Slim 7 è durato 13 ore e mezza. Sul profilo Better Battery, è durato oltre 11 ore e mezza. Ricorda: non stavo andando facile con questa cosa: otterrai sicuramente ancora più energia se fai clic su una o due schede.

Quei risultati sono stati un punto di svolta. Sono miglia meglio di quanto ho ottenuto eseguendo lo stesso carico su HP Envy x360 (circa otto ore), Dell XPS 13 (sette ore e mezza), Asus Zephyrus G14 (quasi nove ore) e persino a bassa potenza cose come il Chromebook Duet di Lenovo (11 ore e mezza) per il quale la durata della batteria è un importante punto di forza. Sarò schietto: questa è la durata della batteria più lunga che abbia mai visto da un laptop. È sorprendente.

Per metterlo nel contesto: con un uso costante, non ho mai avuto bisogno di caricare questa cosa durante il giorno. Se non lo utilizzavo costantemente, dovevo collegarlo solo a giorni alterni circa. Puoi portare questo dispositivo durante i viaggi su strada, puoi portarlo su treni e aerei, puoi portarlo in giro per il campus per un'intera giornata di lezioni, puoi rilassarti in ufficio – puoi abbracciare pienamente la singola custodia d'uso principale per un laptop di questo fattore di forma. E potresti non aver nemmeno bisogno di portare con te il mattone da 65 watt. Poiché Slim 7 si ricarica con USB-C, puoi utilizzare un caricabatterie per MacBook, Nintendo Switch o qualsiasi numero di dispositivi moderni in caso di emergenza.

Il Lenovo IdeaPad Slim 7 è disteso dall'alto.

Puoi piegare il laptop in posizione orizzontale ma non completamente.

Ciò che è impressionante non sono queste metriche nel vuoto, tuttavia, è il piccolo pacchetto in cui arrivano. Lo Slim 7 è, come suggerisce il nome, sottile, con uno spessore di 0,58 pollici. Pesa 3,1 libbre, il che significa che è leggermente più pesante di altri ultraportatili da 14 pollici come l'IdeaPad 5 e l'IdeaPad S940, per non parlare dei sottili 13 pollici come l'Envy x360, il MacBook Air e il Dell XPS 13. Ovviamente, Slim 7 è ancora lontano da un dispositivo pesante e non è un problema portarlo in giro in uno zaino o in una valigetta. È straordinario vedere una tale combinazione di prestazioni, raffreddamento ed efficienza in questo fattore di forma.

Dal punto di vista del design, lo Slim 7 è un passo avanti rispetto ad alcuni dei ThinkPad più goffi, ma un non appassionato potrebbe avere difficoltà a sceglierlo da una linea di altre offerte di Lenovo. È un IdeaPad tutto e per tutto. È grigio scuro, è robusto e c'è una bella tastiera retroilluminata. Non è bello, ma ha un'estetica raffinata e professionale. Sembra ben fatto.

Se lo Slim 7 ha un punto debole degno di nota, è il display. Il pannello IPS da 14 pollici, 1920 x 1080 è valutato per 300 nit di luminosità, ma nei miei test è arrivato solo a 260. È piuttosto lucido (sembra che dovrebbe essere un touchscreen, ma non lo è) e ha restituito un bagliore abbastanza visibile da non riuscire a sopportare di lavorare all'aperto per più di pochi minuti. Ne ho visti alcuni anche mentre lavoravo al chiuso durante il giorno – ho finito per spegnere le luci per guardare un video. Lenovo non offre configurazioni a risoluzione più elevata, quindi dovrai cercare altrove se stai facendo un lavoro creativo.

La luminosità però non ostacolava affatto il mio lavoro d'ufficio. Ciò che ha ostacolato è stato il formato 16: 9, che sembra davvero angusto per il multitasking, specialmente se hai già utilizzato un display 16:10 o 3: 2. Ho quasi sempre dovuto ridurre lo zoom se stavo utilizzando più finestre affiancate e ho dovuto spostare la barra delle applicazioni per accedere a tutti i pulsanti di cui avevo bisogno in Premiere Pro. Puoi anche ridimensionare tutto nelle impostazioni (il 150 percento è il profilo consigliato), il che rende ancora tutto molto più piccolo.

In ogni altra area, lo Slim 7 è ampiamente accettabile. Gli altoparlanti non sono terribili (il che è un complimento: gli altoparlanti del laptop di solito sono terribili). Hanno una buona qualità surround (ci sono griglie degli altoparlanti su entrambi i lati della tastiera) e potevo effettivamente sentire il basso nelle canzoni. Lo Slim viene inoltre caricato con il software Dolby Atmos, che consente di passare da un preset all'altro: "Detailed", "Balanced" e "Warm". I cambiamenti sono impercettibili, ma ho notato la differenza.

La tastiera del Lenovo IdeaPad Slim 7 dall'alto.

Ci sono alcuni tasti di scelta rapida divertenti, incluso uno che richiama una calcolatrice e uno che attiva la modalità aereo.

La selezione delle porte lascia poco a desiderare. A sinistra ci sono due porte USB-C, una HDMI e una presa audio; a destra, due USB-A 3.2 Gen 1 e uno slot per schede microSD. Due note: primo, non c'è Thunderbolt 3 (per questo avrai bisogno di un sistema Intel); e in secondo luogo, entrambe le porte USB-C sono sullo stesso lato, il che ti dà un po 'meno libertà nel decidere dove e come collegarlo. Sembra nitido, ma può essere un fastidio quando usi la cosa ogni giorno .

La tastiera non è la mia preferita che abbia mai usato, ma va sicuramente bene. È un po 'poco profondo, ma ha un clic decente e non è troppo rumoroso. Un inconveniente era che un paio di tasti, inclusi spazio e backspace, erano effettivamente cigolanti. Anche in questo caso, potrebbe non essere l'affare più grande per alcuni, ma vale la pena considerare quante volte al giorno premi spazio e backspace e quanti squittii significa che sentirai. Mi sento allo stesso modo per il touchpad, che ho misurato a circa 4,18 x 2,5 pollici: è solido e fa il lavoro, ma richiede una stampa più solida di altri.

Infine, Slim 7 viene fornito con un po 'di crapware: ho ricevuto occasionali pop-up da McAfee, quindi potresti dedicare un paio di minuti a disinstallare cose quando lo apri per la prima volta. (In realtà penso che un programma precaricato, Glance di Mirametrix, sia piuttosto interessante: tiene d'occhio dove stai guardando e può fare cose come sfocare il tuo display quando distogli lo sguardo e ti avverte quando qualcuno sta sbirciando lo schermo Ti invia anche promemoria periodici per far riposare gli occhi).

C'è un mondo in cui do all'IdeaPad Slim 7 un punteggio medio. Sicuramente ho delle lamentele – sul bloatware, il posizionamento delle porte, la tastiera e lo schermo – ma alla fine della giornata, non riesco a preoccuparmi di nessuna di queste cose perché quello che c'è dentro questo laptop è una storia che è mai detto prima.

Vorrei poter tornare al 2018 e parlare alla gente di questo laptop. Vorrei potergli dire che in soli due anni ci sarebbe stato un laptop a otto core e 16 thread con uno spessore di poco più di tre libbre e mezzo pollice. Oh, e con la grafica integrata, può funzionare Overwatch meglio di una GPU entry-level. Oh, e non costa $ 2.000. Penso che sarebbero scioccati. E penso che sarebbero entusiasti.

Lo Slim 7 va oltre un laptop. È la prova di ciò che può essere un ultraportatile. Ovviamente, altri produttori di laptop dovranno mettersi al lavoro – dovranno capire come raffreddare questi chip – ma ora sappiamo che si può fare.

Fotografia di Monica Chin / The Verge

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *