Doom e Doom II ottengono il supporto ufficiale widescreen, 27 anni dopo


Destino è il gioco che non morirà, non importa quante volte abbatterai quei demoni – e il proprietario Bethesda ha ritenuto opportuno dare al 27enne originale un bel numero di aggiornamenti quest'anno. Dopo aver aggiunto il supporto a 60 fps e gli add-on creati dalla community a gennaio, è stato ripubblicato Destino e Doom II stanno ora ottenendo anche il supporto ufficiale per il widescreen 16: 9.

Secondo un post sul blog Bethesda (attraverso Poligono) la società ha effettivamente modificato il renderer Doom originale per fornire in modo nativo 16: 9 senza letterbox, offrendoti un campo visivo più ampio sul gioco originale invece di grandi bordi orribili o semplicemente allungando l'immagine esistente.

La mancanza della cassetta delle lettere dovrebbe essere particolarmente utile per i possessori delle versioni Nintendo Switch, iPhone e Android del gioco, poiché quei grandi bordi non taglieranno più i loro schermi già piccoli – e su Android, i giochi (Destino, Doom II) ora supportano anche i dispositivi a 90 Hz e 120 Hz.

Non è tutto: il motore ora supporta le mod DeHackEd, il giroscopio che punta su Nintendo Switch e PS4 (o con un DualShock 4 su PC), il supporto del controller su iOS e nuovi controlli touch, una modalità a 120Hz su iOS (presumibilmente solo per iPad Pro ), un limitatore FPS regolabile su PC e molto di piu.

Sembra che Bethesda stia accumulando molta benevolenza con queste riedizioni di Doom, dopo averle originariamente rilasciate con un DRM particolarmente strano che ha deciso rapidamente di eliminare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *