Amazon elimina gli elenchi di lavoro che descrivono in dettaglio lo sforzo per monitorare le "minacce per l'organizzazione del lavoro"


Amazon ha cancellato due annunci di lavoro pubblicati sul suo sito web per l'impiego aziendale che dettagliavano i ruoli di "analista di intelligence" che coinvolgevano, tra le altre funzioni, il monitoraggio delle "minacce per l'organizzazione del lavoro" all'interno dell'azienda. Gli elenchi, pubblicati giorni fa, hanno iniziato a circolare per la prima volta su Twitter oggi, prima che Amazon li rimuovesse in risposta alla protesta diffusa sui social media.

La società ora afferma che gli elenchi non erano rappresentazioni accurate dei ruoli, secondo CNBC. "Il posto di lavoro non era una descrizione accurata del ruolo: è stato fatto per errore e da allora è stato corretto", ha detto un rappresentante di Amazon in una dichiarazione, sebbene Amazon non sembri offrire alcuna informazione su come le inserzioni fossero imprecise .

Gli elenchi di lavoro riguardavano posizioni all'interno del dipartimento delle operazioni di sicurezza globale di Amazon, in particolare all'interno del Global Intelligence Program. Uno era per un analista di intelligence e l'altro per un analista di intelligence senior, entrambi fuori da un ufficio di Amazon a Phoenix, in Arizona. Il ruolo è stato descritto in un elenco ora eliminato come "vitale per garantire che la leadership delle operazioni di Amazon abbia accesso a informazioni utilizzabili che informano il processo decisionale su scala globale". Parte di questo sforzo, come ha spiegato l'elenco, comporta "il coinvolgimento e l'informazione [leadership esecutiva] su argomenti delicati … comprese le minacce di organizzazione del lavoro contro l'azienda".

Nessun contratto, magazzino o forza lavoro aziendale di Amazon è sindacalizzato e l'azienda ha da tempo dimostrato sentimenti anti-sindacali attraverso politiche e azioni intraprese contro ex dipendenti. Amazon è noto per la distribuzione di video anti-sindacali nelle sedi di Whole Foods e all'inizio di quest'anno è stato riferito che utilizzava una mappa del calore per monitorare i negozi Whole Foods in tutto il paese per monitorare una potenziale campagna di sindacalizzazione.

L'azienda ha anche licenziato lavoratori, come Chris Smalls, magazziniere di New York City e organizzatore di scioperi, dopo che quei lavoratori hanno criticato pubblicamente l'azienda o, come nel caso di Smalls, hanno contribuito a organizzare azioni sindacali. Amazon ha affermato che non si vendica contro i dipendenti e ha licenziato Smalls e altri, inclusi i dipendenti che hanno criticato il record climatico di Amazon e le condizioni dei lavoratori del magazzino durante il COVID-19, per violazioni delle sue politiche aziendali. Poco dopo la rescissione di Smalls, appunti da una riunione dei dirigenti di Amazon pubblicato da Vice News ha rivelato un piano per diffamare Smalls come poco intelligente e inarticolato e usarlo per screditare il crescente movimento pro-lavoro dell'azienda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *