Musk afferma che l'autenticazione a due fattori di Tesla "imbarazzantemente in ritardo" ma arriverà presto


Il CEO di Tesla Elon Musk ha twittato venerdì che l'autenticazione a due fattori per la sua app è "imbarazzantemente in ritardo", ma a quanto pare ora è in arrivo. Musk non ha fornito una sequenza temporale, ma ha affermato su Twitter che l'autenticazione a due fattori, che aggiunge un passaggio aggiuntivo per verificare l'identità di un utente all'accesso, è in "convalida finale".

A giudicare dal tweet di Musk, la 2FA di Tesla sarà disponibile tramite SMS e app di autenticazione, che sono generalmente considerate più sicure. Musk ha detto lo scorso sìr che Tesla stava lavorando a "aggiornamenti fondamentali" per il sistema operativo principale di Tesla e che avrebbe introdotto la 2FA poco dopo. L'app di Tesla funge fondamentalmente da chiave per gli ultimi modelli dell'azienda, consentendo il blocco e lo sblocco remoto, tra le altre opzioni.

I veicoli Tesla sono generalmente considerati abbastanza a prova di furto, in quanto includono il GPS sempre attivo che consente ai proprietari di tracciare i loro veicoli. La società ha introdotto l'inserimento del codice PIN per le sue auto nel 2018. Ma l'aggiunta di 2FA, che richiede l'inserimento di un codice generato da un dispositivo separato (solitamente uno smartphone), aggiungerà un ulteriore livello di sicurezza per i suoi sistemi di accesso senza chiave.

Musk non ha detto quando sarà disponibile la 2FA di Tesla.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.