Gogo licenzia il 14 percento dei suoi lavoratori mentre continuano le lotte del settore aereo


Il provider Wi-Fi in volo Gogo è licenziare 143 persone, ovvero circa il 14 percento della sua forza lavoro, poiché le persone continuano a evitare i viaggi aerei durante la pandemia di COVID-19. La società in precedenza aveva licenziato 600 lavoratori e ridotto la retribuzione dei dirigenti ad aprile, e ha detto giovedì che "continuerà alcuni tirocini e manterrà le riduzioni salariali precedentemente implementate".

I tagli arriveranno "principalmente dal business dell'Aviazione commerciale della Società", secondo un comunicato stampa emesso giovedì. Gogo ha richiesto il finanziamento del CARES Act, ma non è chiaro se abbia mai ricevuto assistenza.

"In base alle nostre attuali aspettative sulla portata e sui tempi di una ripresa nel settore e nella nostra attività di Aviazione commerciale, ridurre la nostra forza lavoro è diventato un passo necessario", ha affermato Oakleigh Thorne, CEO di Gogo in una nota. "Non prendiamo alla leggera questa azione, ma riteniamo che sia fondamentale nei nostri sforzi per preservare la nostra flessibilità finanziaria, pur mantenendo la qualità del nostro servizio e le relazioni con i nostri clienti."

Gogo non ha realizzato profitti da quando è diventato pubblico nel 2013 e ha subito una sorta di spostamento strategico prima del colpo di pandemia. La compagnia ha spostato la propria attività per fare maggiormente affidamento su Internet via satellite per i suoi servizi Wi-Fi in volo. perché la sua rete attuale è ancora fortemente dipendente da connessioni aria-terra suscettibili di interruzioni e problemi di larghezza di banda. La società in precedenza aveva affermato che i piani per la realizzazione di una rete 5G nel 2021 non erano stati influenzati dai furti, ma non è immediatamente chiaro se ciò è cambiato.

Gogo non è l'unico fornitore ad affrontare le lotte legate alla pandemia. Proprio la scorsa settimana, Global Eagle – che fornisce Wi-Fi in volo a sud-ovest – presentato per fallimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *