‘Non sapevo se era vivo’: la coppia Australiana si spaccò come Covid-19 strappò attraverso la loro nave di crociera | Australia news


David Connell dovuto pack di sua moglie Margaret bagagli in fretta. Era malata, sdraiato sulla cabina letto, cosciente, ma a malapena.

Il lavoro a maglia e un libro fosse già nella sua borsa, ha messo un po essentials e mettere entrambi i loro telefoni in tasca per la custodia. Erano diretti dalla loro nave da crociera per un ospedale in Italia, che il 22 Marzo è stato uno dei paesi più altamente infettati da Covid-19.

La coppia, entrambi di 60 anni, erano terrorizzati di contrarre il virus, ignari i test hanno preso mentre ancorata in Francia aveva già restituito un risultato positivo.

“Ho pensato che stavo con lei e poi appena ho la porta (il medico) ha detto, ‘Oh, no, tu non sei venuta, tu rimani qui’. Naturalmente, Margaret non era abbastanza per avvisare me per il fatto che ho avuto il suo telefono.”

E proprio come allora, aveva corse via lungo il corridoio.

In 34 anni di matrimonio, quattro giorni è stato il più lungo era stato a parte. David assunto questo non rompere i loro record.

Solo tre ore dopo l’ambulanza Margaret nella notte italiana, l’ambasciatore Australiano di nome David. Sia lui che Margaret aveva Covid-19.

“Aveva sia i nostri telefoni, perché pensava che fossi solo andando fuori per una X-ray”, dice Margaret. “Tranne che non ho mai tornato.”

“E ‘ stato davvero traumatico”, dice David. “Non sapevo se era vivo.”

Il Connells sono stati i passeggeri a bordo della Costa Luminosa, una delle navi da crociera che hanno visto un grande Covid-19 scoppio quando la pandemia ha preso possesso nel mese di Marzo. La nave è stata rimbalzata da porta a porta in Europa, con i passeggeri intrappolati all’interno delle loro cabine.

Margaret è stato tolto italiana del porto di Savona, ma dice quello che è successo dopo è la nebbia.

“Mi ricordo di essere parte del primo ospedale, e mi ricordo che mi sono commosso.”

Lei non lo sapeva, ma lei era incosciente per quasi una settimana.

Questo spiegato David è stato bloccato nella sua nave da crociera in cabina, senza internet e in grado di aggiornare il proprio terrorizzato i figli e i nipoti di tornare a casa.

“C’è stato un Facebook la pagina con foto di noi, è nella media … la gente dicendo che era in lotta per la sua vita. Lei è vivo? Non è lei ad essere vivo?”

Due giorni, è stato detto di pack la sua borsa ed è stato messo su un autobus con le altre Covid-19-positivo incrociatori per essere inviati a un ospedale militare di Torino.

Dopo tre giorni senza un aggiornamento, il Connells’ figlia Rachael indietro in Australia è riuscito a convincere un collega del padre che parlava italiano a chiamare l’ospedale rappresentazione di David e la richiesta di informazioni. Hanno detto di lui che Margaret era vivo e che era stato inviato a un malattie infettive ospedale di Genova.

Aveva solo due ore di distanza, ma si tratterebbe di settimane prima che la vide di nuovo.

Quando Margaret svegliato lei non sapeva dove fosse e aveva solo un vago ricordo di un medico, dicendo le parole “corona” e “polmonite”.

“Non sapevo che era stato addormentato. Non sapevo che c’era qualcosa di sbagliato. Ricordo che mi sentivo totalmente calma su tutto. Non riesco a pensare a una parola per descrivere la serenità. Appena vi si coricò.”

Davide e Margherita Connell. Fino a che il loro calvario in Italia, quattro giorni è stato il più lungo era stato in disparte, in 34 anni di matrimonio.



Davide e Margherita Connell. Fino a che il loro calvario in Italia, quattro giorni è stato il più lungo era stato in disparte, in 34 anni di matrimonio. Fotografia: Fornito da Margaret Connell

Mentre Margaret sat in grado di muoversi o anche pensare correttamente, David continuava a chiamare l’ambasciatore Australiano e, infine, organizzati per un telefono di essere lasciati a Genova ospedale e consegnato alla camera di Margherita.

“E ‘ stato molto emozionante,” dice David.

Era la prima volta in più di una settimana Margaret sentito una voce familiare.

“Egli disse: “Quanto tempo pensi che ci sono stato Marg?’” lei dice.

“E io ho detto, ‘Oh, tre o quattro giorni. E ha detto, ‘No, è di 10 giorni.’”

Molto più tardi, la coppia avrebbe imparato che, al culmine della sua malattia, un medico italiano aveva chiamato la sorella di Margaret in Australia e le disse di preparare la famiglia, suggerendo che Margaret aveva solo ora.

“Che è stato molto affrontare, perché non mi rendevo conto di quanto malati ero stato”, dice.

Settimane più tardi, Margaret trovato una nota che lei ha scritto a Davide, ma non ha mai avuto la possibilità di inviare. Era scarabocchiato a matita per le sopracciglia, l’unico utensile che aveva a portata di mano, e scritto su carta che ha pescato dal cestino.

“Per il mio amore, il tuo messaggio è come un tocco da Dio”, è la lettura.

“Io sono debole e confuso, ma penso che sto migliorando … Tutto quello che voglio è vederti.”

“Sono i bambini va bene? Dire loro che stavo pensando e amarli quando ho pensato che stavo per morire.”

Margaret a malapena si ricorda di scrivere, ma sa che ha preso la sua ora di fine.

La lettera di Margaret



La lettera di Margaret Fotografia: Margaret Connell

David cadde in una routine presso l’ospedale militare. In grado di lasciare la sua stanza, lui e gli altri Australiani condividere telefoni, facendoli scorrere attraverso i corridoi della prigione di stile. Ha parlato ambasciata operai per l’acquisto di lui tè e cioccolatini e ha occupato a se stesso talmente semplice mantenere aggiornati i loro figli aggiornato e parlando di Margaret ogni occasione che ha avuto.

Margaret vita nel corso di queste settimane è stato molto più tranquillo.

“Vorrei scendere dal letto, trascinando il mio fidato catetere lungo con me, e io vorrei essere in grado di camminare appeso al palo a circa cinque passi per l’altra parete … ero esausto”, dice.

“Ho usato per sedersi per un paio di minuti e guardare fuori dalla finestra. Fu glorioso… C’è stato un graduale collina e ho guardato su centinaia e centinaia di vecchi blocchi di appartamenti con tutti di diverso colore tetti e balconi.

Una vista sui tetti di Genova.



Una vista sui tetti di Genova. Fotografia: Travelbild Escluso/Alamy Stock Photo

“Difficilmente ho visto nessun popolo, questo era proprio nel mezzo della crisi in Italia”.

Lentamente Margaret recuperato, e mentre si parlava di unire Davide in Torino, non è mai venuto a passare.

“Ho pianto e pianto e pianto perché ho pensato che stavo per vedere lui. Che era la cosa peggiore di tutto questo mi dispiace episodio, il fatto che io non riuscivo a vedere lui per tre settimane.”

Invece, lei è stato spostato in un hotel per quattro giorni, e l ‘ 11 aprile ha ricevuto una chiamata: dopo 20 giorni di distanza David era su un autobus con il resto del precedentemente Covid-19 positiva da crociera passeggeri. Stavano per venire a Genova a prenderla e stavano andando a casa.

“Ho guardato fuori e ho potuto vedere la sua venuta attraverso la strada,” dice David. “Era un’ombra del suo ex auto, aveva perso 10 chili.

“Scese e si avvicinò per aiutare me,” Margaret dice. “Abbiamo appena abbracciati in mezzo alla strada.”

Dietro di loro, gli autobus pieno di gente scoppiare in un applauso.

“Eravamo tutti e due a piangere. Lui è il mio migliore amico. Non essere con lui è stata la cosa peggiore. Ho rischiato di morire e non era nemmeno così male come questo.”

Poi venne viaggi in aereo, due settimane di hotel di quarantena di Sydney e un lungo viaggio in auto a Rylstone negli Altipiani Centrali del Nuovo Galles del Sud. Il 29 aprile il Connells finalmente arrivato a casa.

Margherita pensa spesso che colorati collina a Genova. Ma sin dall’inizio di quell’ospedale finestra il colore è lentamente filtrava del suo mondo. La coppia è stata a sinistra per affrontare il danno fisico e mentale che il virus aveva causato.

“La cosa peggiore ultimamente è che ho perso quasi tutti i miei capelli. Che è stato devastante … sono andata dal medico, è un particolare tipo di perdita dei capelli è causata da una traumatico da stress da due a tre mesi prima.

“Io non sono un inferno di un sacco di entusiasmo per la vita al momento. Sono stanco tutto il tempo … vorrei essere abbastanza contenuto siedo nella mia sedia a sdraio per il resto della mia vita. Mi piacerebbe, ma non voglio.”

Anche se David malattia era molto più mite, dice che è ancora preso un tributo fisico. 65-anno-vecchio contadino era in precedenza in il picco di fitness.

“È ora di 65 anni di età,” Margaret dice. “Ha usato per (sentire) 50.”

“In precedenza, a piedi giù per la collina per vedere le mie pecore era niente,” dice David. “Ora posso camminare giù per la collina, ma a pochi passi indietro fino prende davvero fuori di me.”

Ma la coppia sta lavorando duramente per assicurarsi che la vita non è grigio.

“Stiamo continuando a recuperare e di pregare ogni giorno, io sono vivo. I miei figli e nipoti e pronipoti sono venuta per il mio compleanno”, Margaret dice.

“Si riferiscono ad esso come ” il compleanno che non sarebbe stato’, e mi è stato assicurato che non devo fare una cosa.”

Anche se il solo pensiero di salire su una barca di nuovo li spaventa, il Connells sono ancora in attesa di crociera in giro per l’Australia e la Nuova Zelanda nel mese di febbraio.

Nonostante tutto quello che è successo in Italia, Margaret dice che vuole tornare alla collina, ha trascorso tanti giorni guardando, questa volta, si riempiono di persone, una volta che la pandemia conclude.

“Voglio vedere di più di Genova”, dice. “Questa volta non solo al di fuori di un ospedale finestra.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.