Secondo quanto riferito, la Disney ha messo in pausa la sua spesa per gli annunci di Facebook


La Disney ha notevolmente ridotto la spesa per gli annunci di Facebook e Instagram a causa delle preoccupazioni sull'applicazione da parte della piattaforma di social media delle sue politiche sui contenuti, Il giornale di Wall Street segnalati. Si unisce a un elenco di grandi aziende che hanno ridotto gli annunci di Facebook come parte dello sforzo di costringere Facebook a cambiare il modo in cui gestisce i discorsi di odio e la disinformazione sulle sue piattaforme.

Il boicottaggio mensile #StopHateforProfit organizzato da una coalizione di organizzazioni per i diritti civili tra cui Anti-Defamation League, NAACP, Color of Change e Sleeping Giants è iniziato il 1 ° luglio e include aziende come Hershey, Honda, Ben & Jerry e Verizon.

Altre società non facenti parte del boicottaggio formale che hanno attirato pubblicità da Facebook e da altre piattaforme social, tra cui Coca-Cola, Lego, Starbucks e Unilever. E Microsoft ha sospeso la sua pubblicità su Facebook e Instagram fino ad agosto.

Secondo il WSJ, Disney ha messo in pausa gli annunci per il suo servizio di streaming Disney Plus su Facebook e ha messo in pausa gli annunci per il suo servizio di streaming Hulu sulla piattaforma Instagram di Facebook. Disney ha speso circa 210 milioni di dollari per gli annunci Disney Plus su Facebook negli Stati Uniti nella prima metà del 2020, il WSJ rapporti e ha speso $ 16 milioni per annunci Hulu su Instagram tra il 15 aprile e il 30 giugno.

Disney e Facebook non hanno risposto alle richieste di commento sabato. Un portavoce di Facebook ha dichiarato in un comunicato il mese scorso che rimane "focalizzato sull'importante lavoro di rimozione dell'odio e di fornire informazioni di voto critiche".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *