Klopp e Mourinho slam decisione di ribaltare il Manchester City ban


La città è stata originariamente punito dalla UEFA, Calcio europeo, organo di governo, per “gravi violazioni” delle licenze per club e sul Fair Play Finanziario (FFP) regolamenti e stata esclusa dalle competizioni Europee per due stagioni.

Tuttavia, dopo aver esaminato il club di appello, la Corte di Arbitrato per lo Sport (CAS) ha annullato il divieto di lunedì, affermando Città non aveva infranto le regole mascherando i finanziamenti di capitale proprio come sponsorizzazione.

Liverpool Jurgen Klopp è uno dei tanti in gioco per criticare la decisione sul martedì, sostenendo l’importanza di sostenere la FFP regole.

Ha detto di abbandonare il quadro potrebbe portare a una situazione in cui si ha la più grande club, di proprietà di persone più ricche, che domina lo sport.

“Non penso sia stata una buona giornata per il calcio di ieri, ad essere onesti,” ha detto in una virtuale conferenza stampa.

“FFP è una buona idea. È lì per proteggere squadre e la competizione, in modo che nessuno overspends e avere per assicurarsi che il denaro che si vuole spendere si basa sul diritto di fonti.”

“Non spetta a me giudicare questo e non lo penso, ma penso che questo FFP quadro di cui dovrebbero attenersi.”

Jose Mourinho e Jurgen Klopp sia preso problema con la decisione di rovesciare il Manchester City'divieto.

‘Vergognoso’

Nonostante il suo divieto è rovesciato, è stato deciso che la Città non era riuscito a collaborare con la UEFA autorità e di una originale multa di 30 milioni di euro ($34 milioni di euro) si è ridotto di 10 milioni di euro ($11,3 milioni di euro).

Tale decisione arrabbiare Tottenham manager Jose Mourinho, che ha detto che la recente decisione ha segnato la fine del FFP regole come li conosciamo.

“In ogni caso, è una vergognosa decisione, perché se la Città non sono colpevoli, quindi non dovrebbero essere puniti con la multa”, ha detto un virtuale conferenza stampa.

“Se non sei colpevole non si deve avere una fine. Se sono colpevoli, la decisione è una vergogna e che dovrebbe essere vietato dalla concorrenza. Non so se le Città sono colpevoli o no, ma in ogni caso è una vergognosa decisione”.

“Penso che questo sta per essere la fine del Fair Play Finanziario, perché non c’è nessun punto. Vorrei vedere utilizzati in modo corretto.

“In questo momento stiamo parlando di Man City, ma in passato altri club sono stati in una situazione simile.

“Penso che sia meglio aprire il circo porta e permettere a tutti di godere.”

Le scuse

La città ha sempre perorato la sua innocenza dal suo ban, nel mese di febbraio, inizialmente chiamata UEFA processo di “difettoso”.

Manager di Pep Guardiola ha detto che il club è ora molto felice di vedere il divieto ribaltata e ha suggerito che meritava un messaggio di scuse da parte di chi assume il senso di colpa, in particolare, da lungo tempo rivale Mourinho.

“Jose Mourinho) e tutti i manager devono sapere che siamo stati danneggiati. Ci dovrebbe essere chiesto scusa (a)”, ha detto in una conferenza stampa martedì.

“Come ho detto molte volte, se abbiamo fatto qualcosa di sbagliato, accettiamo assolutamente le decisioni della UEFA e CAS, perché abbiamo fatto qualcosa di sbagliato.

“Abbiamo il diritto di difenderci quando crediamo quello che abbiamo fatto è corretto, è giusto. Tre giudici indipendenti, ha detto questo.

“Ieri è stata una buona giornata per il calcio, perché si gioca con le stesse regole del FFP, come tutti i club in Europa. A tutti loro. (Se) riusciremo a rompere questo FFP, ci sarà bannato.”

Città avranno ora la possibilità di giocare nella prossima stagione di Champions League, unico trofeo importante, per eludere la Guardiola durante il suo tempo al club.

In questa stagione la concorrenza, la Città affronta il Real Madrid il prossimo mese nella fase ad eliminazione aver sconfitto i Los Blancos 2-1 nella gara di andata. Il vincitore di questo legame si faccia o Lione e Juventus nei quarti di finale.

Pep Guardiola è ancora vincere la Champions League con il manchester City.

Un altro tocco di Newcastle acquisizione

Nel frattempo, l’Arabia Saudita ha vietato beIN Sport broadcasting qualsiasi Premier League nel paese in un momento in cui la nazione pubblica di fondi di investimento è coinvolto in una proposta di accordo per prendere il Newcastle.

Il governo Saudita sostiene la Riyal di proprietà beIN Sport “abusato della sua posizione dominante attraverso diverse pratiche monopolistiche.”

La decisione di vietare l’emittente significa che non c’è modo legittimo per le persone in Arabia Saudita per guardare EPL giochi e ha causato ancora più confusione nell’acquisizione saga che ha brontolò per mesi.

La speranza è che i nuovi proprietari avrebbero proiettato il Newcastle per tornare ai vertici del calcio inglese, seguendo la tendenza da parte di Chelsea e Manchester City, entrambe acquistate da miliardari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.