‘Italia, Robinson Crusoe’ dispera come lo sfratto da isola paradiso telai | notizie dal Mondo


Ha vissuto da solo in un italiano paradise island per oltre tre decenni e intimamente conosce il suo ecosistema. Ma come lo sfratto incombe, Mauro Morandi, 81, è sprofondata nella disperazione.

Etichettato d’Italia “Robinson Crusoe”, Morandi, originario della regione Emilia-Romagna comune di Modena, imbattuto in Budelli, un’isola al largo della Sardegna famosa per la sua rosa, spiaggia di sabbia, nel 1989, dopo il suo catamarano rotto sulla strada per il Sud Pacifico. In un caso fortuito, scherzo del destino, ha scoperto che l’isola custode stava per andare in pensione, e così ha abbandonato la barca a vela, ha venduto la sua barca e ha assunto il ruolo.

Da allora, Morandi, la cui casa è un ex seconda guerra mondiale rifugio affacciato su una baia, ha avuto modo di conoscere ogni roccia, albero di specie animali e robusto isolotto.

locator

Ora egli affronta essere cacciato dalla fine dell’anno, come le autorità di andare avanti con i piani per trasformare l’isola in ciò che è descritto come un osservatorio ambientale.

“Sono così abituati a vivere in mezzo alla natura,” ha detto al Guardian telefono. “Cosa farei a Modena? Giocare a carte e andare al bar come le altre persone nei loro anni ‘ 80? Dare!”

Ha aggiunto: “Il pensiero di tornare a vivere in una società che considera la natura male è molto angosciante. La natura ha bisogno di essere amato e rispettato.”

Per anni, Morandi ha custodito l’isola, parte dell’arcipelago di la Maddalena e priva di problemi di compensazione, i suoi percorsi, mantenendo le sue spiagge incontaminate e l’insegnamento estate gitanti sul suo ecosistema.

Uno di Morandi immagini di Budelli.



Uno di Morandi immagini di Budelli. Fotografia: Mauro Morandi/Instagram

Ma il suo ruolo è venuto sotto la minaccia quando la società privata proprietaria dell’isola andò in bancarotta. Prevede di vendere nel 2013 a Malcolm Harte, un uomo d’affari, Nuova Zelanda, che si sono impegnati a mantenere Morandi come custode, è stata contrastata tra proteste e di un intervento del governo italiano, con un Sardo giudice sentenza del 2016, l’isola di riportare in mano pubblica. Budelli è ora gestito da La Maddalena parco nazionale di autorità, che ora piano per recuperare Morandi, casa e sfrattare lui entro la fine dell’anno.

L’eventuale piano è quello di trasformare Budelli in un hub per l’educazione ambientale. I turisti hanno ricevuto il divieto di camminare sulla sua spiaggia rosa, da dove la sabbia è stata spesso prese, e il nuoto in mare, dal 1990, ma può visitare l’isola durante il giorno con la nave e sono autorizzati a piedi lungo un sentiero dietro la famosa spiaggia.

Morandi non è ancora ufficialmente informato.

“Non ho una casa altrove”, ha detto. “Capisco che hanno bisogno di fare lavori sull’isola e che io non sarei in grado di rimanere mentre questo sta accadendo, ma vorrei sapere se potrei tornare in seguito e di essere l’isola di guardia.”

Quando le prime note del suo sfratto prima emerse nel 2017, una petizione per mantenere lui sull’isola è stato firmato da migliaia di persone.

Secondo quanto riportato dalla stampa locale il martedì, l’espulsione ora sembra inevitabile. Le autorità sostengono modifiche sono state apportate Morandi casa nel corso degli anni, senza permesso.

Tramonto dall'isola.



Tramonto dall’isola. Fotografia: Mauro Morandi/Instagram

L’ultima volta che Morandi sinistra Budelli era nel 2018, per visitare i suoi figli, a Modena. Il cibo viene consegnato a lui da barca dall’isola principale di Maddalena, e una casa solare sistema di poteri sue luci, frigorifero e accesso a internet.

Durante l’inverno, quando non ci sono visitatori, trascorre le sue giornate a raccogliere legna, leggere e dormire.

Ma avendo evitato vita moderna, per molti anni, ha ora i fattori di Instagram per la sua routine quotidiana.

“Ho passato un sacco di tempo su Instagram”, ha detto Morandi, il cui account è di più di 50.000 seguaci. “Devo migliorare le foto, caricarle e rispondere ai commenti.”

Morandi ha detto che non ha sofferto di freddo in tutto il tempo che lui ha vissuto in Budelli. Anche se si preoccupa per il coronavirus pandemia in Italia, soprattutto per la sua famiglia, vive in una delle peggiori regioni interessate, l’auto-isolamento non è ovviamente un problema.

“Ma ho notato ora che le persone stanno perdendo la paura e tornare a comportarsi nello stesso modo di prima, perché gli esseri umani di dimenticare in fretta”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.