Il nuovo carrello intelligente di Amazon ti consente di effettuare il check-out senza una cassa


Amazon sta espandendo la sua impronta nel mondo reale con un altro prodotto fisico non convenzionale: un carrello della spesa. Sebbene sembri certamente un aggiornamento estetico al tuo carrello della drogheria standard, il Dash Cart, come viene chiamato, è in realtà una versione intelligente del veicolo di trasporto alimentare collaudato.

È dotato di un touchscreen e di altri vari componenti hardware per rilevare automaticamente quali oggetti stai posizionando al loro interno e anche quanti di quegli articoli hai scelto dallo scaffale. Quando hai finito di fare acquisti, ti è permesso di portare il carrello attraverso una corsia speciale che ti controlla in digitale senza richiedere una cassiera umana per farti chiamare.

L'idea si basa sull'approccio di Amazon di cercare di sfruttare la convenienza che è padroneggiata nel regno digitale e portarlo nel mondo reale. Da anni Amazon tenta di applicare tutto l'apprendimento acquisito dallo sviluppo di prodotti basati su Alexa, tra cui microonde e orologi da parete, e stabilire una presenza di mattoni e malta attraverso l'acquisizione di Whole Foods e la crescente rete di negozi Amazon Go. Tali sforzi stanno ora portando a prodotti ibridi che collegano il digitale e il fisico, anche se solo in piccoli lampi e sperimentali.

Il Dash Cart arriverà prima nel negozio di alimentari di Amazon nel quartiere di Woodland Hills a Los Angeles. Il negozio, confermato per la prima volta l'anno scorso, non è un negozio Amazon Go, il che significa che non ha telecamere, sensori e altre apparecchiature integrate nel soffitto per rilevare automaticamente gli oggetti che togli dagli scaffali. Invece, questo è il tuo negozio di alimentari di tutti i giorni, solo che ha carrelli della spesa fatti su Amazon per l'uso. Il negozio è attivo e funzionante per soddisfare gli ordini di generi alimentari online, ma lo spazio fisico non è ancora aperto al pubblico; Amazon afferma di voler aprire il negozio entro la fine dell'anno. Il negozio si unisce alla rete Amazon di sedi Whole Foods esistenti e al suo negozio di alimentari Amazon Go di formato più grande, aperto a Seattle a febbraio.

Non è chiaro perché Amazon stia optando per un negozio più tradizionale, date le sue oltre due dozzine di negozi Go e un secondo Go Grocery pianificato nei lavori per l'area di Redmond di Washington. Da un lato, potrebbe essere che il modello Go sia difficile da ridimensionare alle dimensioni necessarie per un negozio di alimentari a servizio completo; la drogheria di Go a Seattle è sul lato più piccolo, mentre la nuova posizione di Woodland Hills è secondo quanto riferito sul sito di un ex Toys "R" Us, che è sicuramente molto più grande. C'è anche la domanda sulla privacy e se l'approccio di monitoraggio e monitoraggio del formato Go non è forse appetibile come un carrello intelligente che un consumatore deve scegliere di utilizzare.

https://www.theverge.com/

Foto: Amazon

Detto questo, sembra che ridimensionare il suo approccio senza casse sia dal punto di vista della privacy sia da quello tecnico sia una sfida che Amazon sta cercando di superare, e il carrello è uno che lo fa in un modo piccolo e gestibile. Per ora, Amazon non è pronto per utilizzare la tecnologia Dash Cart oltre ai viaggi in drogheria. Quindi il dispositivo può gestire fino a circa due sacchi di articoli, ma non può ancora fare un carrello completo. Ciò significa che il negozio di Woodland Hills avrà carrelli standard e corsie di pagamento standard per tutti i clienti che acquistano per più di quello che consentirà il Dash Cart.

Ma a parte questo, Dilip Kumar di Amazon, il vicepresidente della vendita al dettaglio e della tecnologia fisici, racconta The Verge tutto il resto è un gioco equo, compresi prodotti e altri prodotti alimentari non contenuti nella confezione tradizionale. "(The Dash Cart) ha un anello di telecamere, una bilancia e sensori di visione e peso computerizzati per determinare non solo l'articolo, ma la quantità dell'articolo", afferma. Per un articolo come, diciamo, una mela, il touchscreen sul carrello stesso consente di inserire il codice di ricerca del prezzo dell'articolo prima di inserirlo nel carrello per essere pesato e aggiunto al tuo ordine.

Il carrello elabora il tuo ordine alla fine del viaggio solo perché hai prima effettuato l'accesso al tuo account Amazon sul telefono e lo hai scannerizzato all'inizio del viaggio in drogheria. Il carrello ha anche uno scanner coupon integrato e supporta la funzione delle liste della spesa Alexa di Amazon. Quando finisci di fare acquisti, Amazon afferma che le corsie Dash Cart dedicate ti consentono di uscire dal negozio senza dover gestire i pagamenti o aspettare in una linea di pagamento.

Amazon non sta dicendo se questo carrello uscirà dal negozio di Woodland Hills, in quanto la società in genere non parla di nuove sedi o di piani futuri per quanto riguarda l'espansione fisica del negozio di alimentari. Ma c'è una buona possibilità che, nel caso in cui il Dash Cart sia un successo tra i consumatori, Amazon potrebbe lanciare questo altrove. È facile vedere, ad esempio, come un dispositivo del genere potrebbe funzionare in un negozio di Whole Foods e contribuire a ridurre i tempi di pagamento, anche se forse potrebbero esserci delle attese per utilizzare i carrelli stessi, se funziona così come pubblicizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.