I dipendenti della CDC affermano che l'agenzia ha una cultura dell '"aggressione razziale"


I dipendenti dei Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie chiedono all'agenzia federale di affrontare quelli che dicono "atti di razzismo e discriminazione in corso e ricorrenti" contro i suoi dipendenti neri, NPR segnalato. Più di 1.000 impiegati della CDC hanno firmato una lettera al regista Robert Redfield descrivendo una "cultura pervasiva e tossica delle aggressioni razziali".

"Alla luce delle recenti richieste di giustizia in questo paese e nel mondo, noi, come professionisti dedicati alla salute pubblica, non possiamo più tacere sugli atti diffusi di razzismo e discriminazione all'interno del CDC che, di fatto, stanno minando il nucleo dell'agenzia missione ", recita la lettera, secondo NPR, che ne ha ottenuto una copia. La lettera rileva che i dipendenti neri sono solo il 10 percento della leadership di CDC.

Oltre a diversificare la leadership dell'agenzia, i dipendenti vogliono che il CDC dichiari il razzismo una crisi di salute pubblica negli Stati Uniti. La lettera si apre invocando il bilancio devastante e sproporzionato che la pandemia ha preso sulle comunità nere e marroni negli Stati Uniti, insieme alle recenti uccisioni di neri, tra cui George Floyd e Breonna Taylor. La lettera osserva che: "Questi sono solo i più recenti e tragici della lunga malattia della discriminazione razziale e dell'oppressione negli Stati Uniti".

La lettera è l'ultima di una lunga serie di proteste e chiede agli Stati Uniti di fare i conti con il suo retaggio di ingiustizia razziale. Il mese scorso, scienziati e studenti neri hanno condiviso esperienze di discriminazione nel mondo accademico utilizzando l'hashtag #BlackintheIvory di Twitter. Descrivono in dettaglio storie di molestie ed emarginazione nelle torri d'avorio di istituti di ricerca e università.

I ricercatori del CDC hanno avuto esperienze simili secondo la lettera ottenuta da NPR. La lettera afferma che i dipendenti della Black CDC "sperimentano abitualmente bullismo, critiche eccessive, ostilità, parzialità implicita e razzismo palese da parte dei colleghi bianchi con poca possibilità".

Il CDC è stato anche criticato per le sue carenze pubbliche nell'affrontare le disparità razziali. All'inizio della pandemia di coronavirus, il CDC fu ampiamente criticato per la sua incapacità di diffondere i dati COVID-19 da parte di gruppi razziali. Dati più recenti hanno dimostrato che i neri americani sono stati infettati e sono morti a causa del virus tassi significativamente più alti degli americani bianchi. Gli esperti sanitari affermano che ciò indica i fallimenti socioeconomici sottostanti che portano a scarsi risultati sanitari per i neri americani.

Il CDC ha dichiarato in una nota inviata a The Verge che Redfield aveva ricevuto e risposto alla lettera dei dipendenti. "CDC è impegnata a promuovere un ambiente equo, equo e inclusivo in cui il personale possa condividere apertamente le proprie preoccupazioni con i dirigenti delle agenzie".

Aggiornamento 13 luglio, 17:19 ET: Dichiarazione aggiunta dal CDC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *