Google Meet aggiunge nuove protezioni zoombombing per le lezioni online


Google sta attivando nuove funzionalità di sicurezza nel suo servizio di chat video di Google Meet per le riunioni tenute dagli abbonati all'istruzione, il la società ha annunciato. Le modifiche, che entreranno in vigore nei prossimi 15 giorni, significheranno che gli utenti anonimi non potranno partecipare alle riunioni organizzate dagli abbonati G Suite for Education o G Suite Enterprise for Education. Un utente anonimo è chiunque non abbia effettuato l'accesso a un account Google, afferma la società.

Le nuove funzionalità sembrano progettate per impedire lo "zoombombing", in cui utenti non autorizzati si collegano alle riunioni e le interrompono trasmettendo video scioccanti o lanciando insulti. ZDNet Appunti dal momento che le lezioni scolastiche si sono spostate online a causa della pandemia, alcuni studenti hanno condiviso collegamenti con le loro classi e hanno chiesto ai burloni di interromperli nella speranza che possano uscire presto.

Google non è l'unica azienda che ha dovuto affrontare il problema. Zoom, da cui deriva la frase "zoombombing", ha introdotto una serie di nuovi miglioramenti di sicurezza e privacy per cercare di aumentare la sicurezza e porre fine alla pratica. Con il suo recente aggiornamento 5.0, ad esempio, consente agli utenti di bloccare rapidamente le riunioni, rimuovere i partecipanti e limitare la condivisione e ha anche attivato le password per impostazione predefinita per la maggior parte dei clienti per limitare chi può accedere alle loro riunioni.

Nel suo annuncio, Google afferma che le nuove impostazioni di sicurezza saranno attivate per impostazione predefinita per i clienti Education e che l'unico modo per disattivarle è contattare direttamente l'assistenza di G Suite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.