Il nuovo Snapdragon 865 Plus di Qualcomm è il suo chip mobile più potente


Qualcomm ha annunciato una versione aggiornata del suo processore di punta Snapdragon 865 chiamato Snapdragon 865 Plus, progettato per aumentare le prestazioni di quasi il 10 percento per le applicazioni di gioco e AI.

Ci sono tre miglioramenti chiave dello Snapdragon 865 Plus rispetto allo standard di serie 865:

  • La CPU Kryo 585 ha avuto la sua velocità di clock aumentata fino a un massimo di 3,1 GHz, che è del 10 percento superiore allo standard 865
  • La GPU Adreno 650 offre un rendering grafico del 10% più veloce
  • Compatibilità recentemente aggiunta per la suite di connettività FastConnect 6900 di Qualcomm, che secondo la società supporta velocità Wi-Fi fino a 3,6 Gbps

https://www.theverge.com/

È un aggiornamento simile al modello Snapdragon 855 Plus dell'anno scorso, che offriva miglioramenti delle prestazioni della CPU e della GPU per i giochi rispetto al normale 855. Significa anche che Qualcomm non utilizza l'aggiornamento di metà anno per aggiungere l'aggiornamento più atteso allo Snapdragon 865 : integrazione del modem Snapdragon X55 nel chipset principale invece di richiedere un componente separato all'interno del telefono (che occupa più spazio e può influire sulla durata della batteria). Sfortunatamente, sembra che quel miglioramento dovrà attendere il fiore all'occhiello del 2021 di Qualcomm, al più presto.

Per la maggior parte, lo Snapdragon 855 Plus tendeva a comparire nei telefoni Android focalizzati sul gioco, come l'Asus ROG Phone II, il Nubia Red Magic 3 e il Black Shark 2 Pro, anche se era anche in dispositivi più tradizionali come il Anche OnePlus 7T Pro. Finora, sembra che lo Snapdragon 865 Plus continuerà a porre l'accento sul gioco, con Asus che annuncia che il suo prossimo ROG Phone III includerà il nuovo chip, mentre Lenovo afferma che apparirà nei nuovi dispositivi a marchio Legion entro la fine dell'anno.

Qualcomm afferma che i primi telefoni Snapdragon 865 Plus saranno annunciati ufficialmente a partire dal terzo trimestre, quindi non aspettatevi di vederlo spuntare nelle prossime ammiraglie come il Galaxy Note 20.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.