Jack Leslie: Statua campagna lanciata per pionieristica Nero calciatore


Il Jack Leslie campagna spera di raccogliere 100.000 sterline ($124,000) per una statua in onore di Leslie, attaccante del club inglese di Plymouth Argyle negli anni 1920 e 1930. L’ex nazionale inglese Gary Lineker ha descritto Leslie storia incredibile.

Leslie è stato scelto di giocare per l’Inghilterra nel 1925, secondo il National Football Museum, ma il richiamo è stato successivamente revocato.

“Loro (il comitato di selezione) deve aver dimenticato che ero un ragazzo di colore,” Leslie detto anni dopo l’incidente.

“C’era un po’ di clamore sui giornali. La gente in città (Plymouth) erano molto turbato. Nessuno mai mi ha detto ufficiale come, ma che doveva essere la ragione; me la mamma è inglese, ma me papà era nero come la ‘Asso di Picche.’

“Non c’era alcun altro motivo per prendere il mio cappello di distanza.”

Leslie ha giocato più di 400 volte per Plymouth Argyle.

Era lui ad aver giocato a livello internazionale, Leslie, che aveva Giamaicano di parentela, sarebbe stato in Inghilterra il primo nero calciatore.

Invece, è Viv Anderson, che ha conquistato il titolo nel 1978 — più di mezzo secolo dopo Leslie era in fila per fare il suo debutto.

Leslie scomparso nel 1988 dopo aver segnato 137 gol in 401 presenze Argyle, che ha appena guadagnato la promozione in terza divisione del calcio inglese, tra il 1924 e il 1931.

La campagna per costruire la statua ha finora raccolto più di £25.000 (da 31.000 dollari) e viene supportata dalla Football Association inglese e Luca Pollard, Membro del Parlamento per il Plymouth Sutton e Devonport.

“Jack Leslie dovrebbe essere stato il primo giocatore nero a comparire in un’Inghilterra shirt, ma è stata abbandonata una volta selezionato a causa del colore della sua pelle,” Pollard ha scritto su Twitter.

Il Plymouth Argyle squadra in posa per una foto durante il 1927-8 stagione. Leslie è la seconda da destra in prima fila.

“Io appoggio la campagna per una statua in #plymouth, per ricordare uno dei @Only1Argyle più grandi giocatori”.

La campagna vuole collocare una statua fuori Casa, Parco, Plymouth Argyle home stadium. Se la raccolta fondi obiettivo non è raggiunto una dimensione educativa verrà aggiunto alla campagna.

“Storie come questa sono incredibilmente triste”, ha detto il Presidente FA Greg Clarke in una dichiarazione.

“La discriminazione nel gioco, in qualsiasi forma e da qualsiasi periodo di tempo, è inaccettabile. Dobbiamo sempre ricordare pionieri come Jack Leslie ed essere grati che il calcio è in un posto molto diverso oggi.

“Siamo molto lieti di sostenere questa campagna che, si spera, assicurarsi che la Presa di carriera è adeguatamente riconosciuto.

“Abbiamo fatto passi da gigante negli ultimi anni, per garantire che il calcio inglese è diverso e più inclusiva. Siamo in grado di vedere attraverso la rappresentazione di giocatori e personale di tutto il nostro sviluppo nazionale e della squadra senior che il calcio inglese ha fatto grandi progressi, ma sappiamo che c’è ancora molto da fare in tutto il gioco, sia in campo che fuori.

“Rimaniamo impegnati a rimuovere le discriminazioni da calcio e garantendo una migliore riflessione della comunità che guarda, sostegno e amore per il gioco.”

Un certo numero di famosi Black calciatori sono già stati celebrati con statue nel regno UNITO, tra cui l’ex West Brom giocatori Brendon Batson, Laurie Cunningham e Cyrille Regis.

C’è anche una separata statua di Cunningham, che morì in un incidente d’auto, nel 1989, all’età di 33 anni, vicino al terreno di casa del Leyton Orient a Londra. Cunningham ha fatto il suo debutto professionale per l’Oriente.

C’è stato molto dibattito circa l’importanza di statue durante il Black Lives Matter movimento, con quelle onorare ex campioni del commercio degli schiavi, come a Richmond, in Virginia, e a Bristol, in Inghilterra, a essere preso di mira dai manifestanti.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *