Tesla affronta le critiche a Elon Musk nel tentativo di portare la fabbrica Cybertruck in Texas


Come fece Tesla primo tiro pubblico per portare la sua fabbrica Cybertruck ad Austin, in Texas, martedì, la società ha dovuto affrontare preoccupazioni dei cittadini in merito al trattamento dei lavoratori, all'impatto della proposta sulla crisi immobiliare locale, alla necessità di concedere agevolazioni fiscali alla casa automobilistica e, soprattutto, al CEO Elon Musk .

Circa 45 residenti di Austin e l'area circostante hanno parlato dell'accordo di fabbrica martedì durante un incontro pubblico virtuale tenuto dal Corte dei Commissari della contea di Travis, il braccio politico e amministrativo del governo locale. Molti hanno obiettato al comportamento di Musk durante la pandemia di coronavirus, incluso il modo in cui ha riaperto la fabbrica di veicoli californiana di Tesla in violazione di un ordine sanitario locale, ha fatto causa alla contea in cui si trova la fabbrica e ha diffuso disinformazione sul virus. Il Texas sta attualmente vivendo un "enorme scoppio" di casi COVID-19, secondo il governatore Greg Abbott.

Tesla ha trascorso gli ultimi mesi a sollecitare offerte per il suo prossimo stabilimento americano da "quasi tutti gli stati e governatori a est delle Montagne Rocciose", ha dichiarato Rohan Patel, senior senior director of public policy della compagnia durante l'incontro di martedì. Ma Tesla è ora focalizzata sul portare la fabbrica, che è dove porterà i SUV Cybertruck e Model Y destinati alla East Coast, in due luoghi specifici: Austin o Tulsa, Oklahoma.

Prima che i membri della comunità parlassero, Tesla offrì lo sguardo più dettagliato su ciò che voleva fare con la fabbrica, così come ciò che voleva da Austin e Travis County in cambio. La società ha detto ai funzionari locali che assumerà circa 5.000 persone per lavori di "medio livello" se la fabbrica finisse ad Austin, con uno stipendio medio annuo di $ 47.147 e posizioni entry-level a partire da $ 35.000. Tesla ha anche affermato che la presenza della fabbrica genererebbe circa 4.000 nuovi posti di lavoro nell'area.

Tesla sta osservando una collezione di proprietà nota come sviluppo di Austin Green. La società ha fatto domanda per acquistare il terreno, per un totale di circa 2.100 acri, per $ 5 milioni. Gran parte del terreno è attualmente inutilizzato, anche se un'attività mineraria di sabbia e ghiaia è ancora operativa nel cuore della posizione della fabbrica proposta. Se costruita, la fabbrica di Tesla sarebbe a pochi chilometri dall'aeroporto internazionale di Austin-Bergstrom. Il sito si trova anche a cavallo di un'autostrada principale e si contrappone a terreni agricoli, un piccolo parco, alcuni quartieri residenziali e molteplici nuove suddivisioni ancora in costruzione. L'angolo sud-est della proprietà è delimitato da quasi due miglia del fiume Colorado del Texas.

"Il potenziale è semplicemente fantastico per la ricreazione, per la bellezza e la visione di poter trasformare potenzialmente un vecchio sito minerario in una fabbrica sostenibile con opportunità ricreative – questa è solo una visione che si adatta perfettamente alla nostra missione", ha detto Patel durante l'incontro di martedì .

Alla fine Tesla prevede di spendere circa $ 1 miliardo nella nuova fabbrica. Ma la compagnia afferma che sta cercando sollievo dalle elevate tasse sulla proprietà del Texas. Tesla chiede a un distretto scolastico locale una riduzione dell'imposta sulla proprietà che risparmierebbe $ 68 milioni in 10 annie uno della contea di Travis che risparmierebbe circa $ 14 milioni nello stesso arco di tempo.

Altri stati e governi locali hanno offerto a Tesla agevolazioni fiscali molto più significative, compresa l'eliminazione completa delle tasse sulla proprietà e altre imposte per 20 anni o più, ha affermato Patel martedì.

"Non lo stiamo chiedendo in Texas, ma ho chiesto un accordo simile a quello che altri grandi produttori hanno messo in atto al fine di far funzionare l'economia per noi, ma forse, soprattutto, fornire una vittoria alla contea per fornire una vittoria per i distretti scolastici e una vittoria per la comunità ", ha affermato Patel.

Gli sconti fiscali discussi in Texas sono, finora, molto meno significativi del pacchetto di incentivi fiscali di $ 1,3 miliardi che la società ha ricevuto per la sua Gigafactory in Nevada, o le centinaia di milioni di dollari che SolarCity ha ottenuto per la sua fabbrica a New York prima di fondersi con Tesla .

Tesla ha accettato di reinserire nella comunità locale almeno il 10 percento dello sconto della contea e sta già parlando con le scuole e le organizzazioni locali di possibili programmi di formazione e progetti abitativi a prezzi accessibili. Ma alcuni residenti di Travis County hanno ancora contestato la proposta durante la riunione di martedì.

"Sento che i nostri soldi delle tasse potrebbero essere spesi meglio per migliorare ciò che non abbiamo mai affrontato dal primo giorno: le orribili condizioni di vita, l'inquinamento, il crimine e la povertà delle famiglie residenti nella parte orientale della contea di Travis", ha detto Cecilia Ryan, che vive a meno di un miglio dal sito. "5.000 posti di lavoro non aiuteranno questa situazione."

Altri hanno espresso preoccupazione per gli stipendi che Tesla è promettente. "Questa proposta promuove posti di lavoro a partire da $ 35.000 all'anno, che sarebbe suonato alla grande nel 1985", ha detto un residente.

Patel ha sottolineato in precedenza durante l'incontro che i salari di base citati sono un "piano" che "non è davvero difficile per noi saltare." Ha anche sottolineato che Tesla fornisce azioni a tutti i dipendenti dell'azienda.

Alcuni residenti, compresi i leader sindacali locali, hanno riportato la storia a scacchi di Tesla con la sicurezza dei lavoratori. Hanno menzionato il rifiuto della società di consentire all'OSHA di ispezionare il Nevada Gigafactory nel 2018e la recente decisione del National Labour Relations Board secondo cui gli sforzi di Tesla per infrangere il sindacato hanno infranto la legge. I commissari della contea di Travis hanno detto martedì che la locale UAW e AFL-CIO hanno parlato alla corte riguardo alla considerazione delle protezioni salariali e delle condizioni di lavoro.

"Oggi ho sentito in tutta la presentazione di che meraviglioso datore di lavoro sono. Ma credo fermamente quando qualcuno ti mostra chi sono, credici ", ha detto Kolby Duhon, un membro del sindacato locale AFSCME per i dipendenti della contea di Austin e Travis. "Non accetto questa accusa alla leggera, ma i rappresentanti di Tesla in questa chiamata ti hanno assolutamente mentito oggi sul loro record."

Ma il tema più coerente nei commenti dei residenti era la critica a Musk. Più membri della comunità hanno contestato il modo in cui il CEO di Tesla ha inizialmente resistito all'ordine sanitario della contea locale in California a marzo. Alcuni furono sgomenti per la sua decisione di far denunciare a Tesla la contea di Alameda quando voleva riaprire, e come Musk alla fine fece riavviare la produzione in violazione di quell'ordine di salute pubblica a maggio. Queste critiche arrivano quando il Texas si trova ad affrontare drammatici aumenti quotidiani del numero di casi confermati di COVID-19.

"Elon Musk ha ripetutamente invitato a ripristinare le diffuse misure messe in atto per rallentare la diffusione del virus e ha sputato punti di discussione pericolosi e trumpiani sui benefici palesemente falsi della clorochina", ha detto Duhon. "E quando si ritirano dalla fine dell'accordo, come hanno dimostrato di aver dimostrato di fare, lo faranno come hanno fatto con Alameda con avvocati migliori di quanto potremmo mai permetterci di difenderlo."

"Come potremmo permettere a una società di entrare nella nostra comunità che trascinerebbe la Contea di Travis al tribunale federale e qui ad Austin per ordini sanitari legalmente applicabili?" chiese Jordan McRae, residente ad Austin.

Più di uno ha definito Musk un "playboy miliardario" e ha suggerito che lui e Tesla non avevano bisogno degli sconti fiscali proposti.

"Sono estremamente deluso dal fatto che queste agevolazioni fiscali vengano prese in considerazione per una società da un miliardo di dollari e un playboy miliardario che non rispetta necessariamente tutti i suoi accordi che stipula con i governi nelle aree in cui … ha creato la sua società ", Ha detto Trish Niswander, un altro membro AFSCME. (Tesla è attualmente valutato anche più alto di quello, con una capitalizzazione di mercato di circa $ 178 miliardi.)

Nonostante queste critiche, c'è evidente eccitazione per la fabbrica. I commissari hanno affermato di aver ricevuto lettere di supporto per il progetto dall'Università di Huston-Tillotson, dall'Università del Texas, dall'Austin Community College, dall'Associazione dei produttori regionali di Austin e dalle Camere di commercio ispaniche, asiatiche, nere e LGBT di Austin. I commissari hanno anche affermato di aver ricevuto circa 190 e-mail dai residenti della contea di Travis a sostegno della proposta e circa 60 contrari.

Molti di coloro che hanno parlato alla riunione a sostegno della fabbrica erano proprietari di Tesla, e alcuni addirittura impiegati. Un assistente del servizio di assistenza ha elogiato l '"eccellente assistenza sanitaria a prezzi accessibili" della compagnia e altri benefici, che ha affermato essere gli stessi a cui i dipendenti delle società Tesla "e persino Elon" hanno accesso.

Una residente di Austin e proprietaria di Tesla, Diane Webb, ha affermato di avere "una forte sensazione che ormai saprei se (Tesla) non fosse una buona compagnia".

"Per me, lo stato del Texas ha sempre rappresentato la libera concorrenza e l'ingegnosità delle imprese, il nostro slogan è stato" Il Texas è aperto agli affari ". E dobbiamo davvero essere aperti a questo. Anche se non possedessi una Tesla, penso che la fabbrica sia una buona idea. Ma non è solo una buona idea. È fantastico ", ha detto Webb.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.