Marta emotivo di Coppa del Mondo di discorso risuona ancora più di un anno, a


Con le lacrime agli occhi, Marta, probabilmente il più grande mai le donne è un giocatore di calcio, supplicato, non solo del paese, ma l’intero mondo dopo il Brasile rotonda di 16 perdita di Francia nel 2019 della Coppa del Mondo femminile.

“Non c’è intenzione di essere un Formiga per sempre, non c’è intenzione di essere una Marta per sempre, non c’è intenzione di essere una Cristiane”, ha aggiunto, la nomina di un numero di Brasile, i giocatori più esperti che si avvicinano alla fine della loro carriera.

Dopo il fischio finale sul loro 2-1 perdita di tempo supplementare per la Francia padrona di casa, la loro eliminazione dalla Coppa del Mondo del Brasile, i giocatori cadde a passo di piangere. Marta ha preso nota.

Kathellen del Brasile sembra abbattuto a seguito della Francia sconfitta.

Parlando alla CNN lo Sport attraverso un traduttore Marta, ha detto, “non ho intenzione discorso. Ho visto i miei compagni di piangere. C’era un sacco di grandi emozioni. Ho sentito il bisogno di condividere un messaggio che vorresti mostrare loro e li mostra i giovani atleti, il percorso da seguire.”

Guardando dritto verso il basso la fotocamera, Marta continua il suo discorso dal passo di Stade Océane. “Stiamo chiedendo per il sostegno; devi piangere all’inizio così si può sorridere alla fine.”

Riflettendo sul suo discorso, Marta ha detto alla CNN Sport: “Ogni volta che posso, cerco di fare la differenza. Voglio dimostrare a tutti, ragazzi e ragazze, non importa il sesso, che è possibile. E lo faccio con amore. Devo essere un leader in campo e fuori. La mia vita è mosso da questo. Prendo questa responsabilità con un buon cuore e dedizione. È una grande responsabilità di avere.”

Amanda Kestelman, un giornalista Brasiliano presa di Globo Esporte, ha visto le sfide che la squadra ha affrontato non solo in Francia, ma con il passare delle generazioni.

“Penso che tutti in Brasile ha davvero emozionante. Non usiamo l’immenso talento di Marta per rendere il gioco da donne grande, in Brasile, di quanto dovrebbe essere. Ho usato per chiamare la forza della natura, perché hanno fatto un sacco con così tante risorse,” Kestelman ha detto alla CNN Sport. “Hanno molto poco, ma non possono rimanere per sempre. Abbiamo bisogno di guardare al futuro.”

Marta è un sei volte FIFA World Player of the Year.

Kestleman aggiunto: “Marta, il discorso era quello che tutti vedevano, perché era di radiodiffusione in tutto il mondo, ma parlando con quelle donne, dopo la partita, hanno avuto la stessa sensazione. Stavano parlando a noi dicendo: ‘per favore, club, federazione, non dimenticarti di noi. Non si ricordano di noi solo per le Olimpiadi, la Coppa del Mondo.”

Finanziaria Disparità

Marta, che gioca per Orlando con Orgoglio la NWSL, negli Stati Uniti, conosce il calcio femminile in Brasile ha bisogno di aiuto al più ampio livello nazionale.

“Da uomo di calcio è ancora la religione in Brasile. Si nasce con indosso un uomo maglia della squadra. Quando sei nato, il padre sceglie questa squadra per voi. Ma ora le persone stanno iniziando a sostegno del calcio femminile. E, naturalmente, c’è anche la differenza finanziari.”

La differenza finanziari non è poco. Brasile, manca di una sostanziale national women’s league, affidandosi invece a un torneo stile di concorrenza, e la maggior parte delle donne del club sono supportati attraverso i loro più grandi e più redditizi maschile lati. Ora, con la diffusione di Covid-19 devastando il paeseil futuro del calcio femminile è molto più in dubbio.

“Questa pandemia ci porta un paio di incertezze, soprattutto sul piano finanziario, in particolare per il club, senza una squadra maschile a loro sostegno, perché non siamo sicuri di cosa riserva il futuro,” ha detto Marta.

13-0: Il risultato che ha scosso il 2019 Donne's World Cup

Kestelman conviene che sta diventando un grave problema finanziario, considerando il club Brasiliano non ha giocato a un gioco, un uomo o una donna, dall’inizio di Marzo a causa della pandemia, e non c’è fine in vista.

Nonostante le preoccupazioni, Marta aggiunto: “credo che, ogni anno, l’esposizione di donne, di calcio in Brasile è stato di miglioramento”.

Miglioramenti di prendere tempo e di denaro. Secondo Kestelman la disparità di finanziamento dalla Confederazione Brasiliana di Calcio, o CBF, tra uomini e donne e squadre è enorme.

Un recente rapporto da Globo Esporte trovato il CBF ha dato fuori di una linea di credito di 3,7 milioni di reais Brasiliani (circa 702,400 di Dollari) per sostenere le donne del club attraverso due divisioni durante la pandemia. In confronto, quasi 100 milioni di reais Brasiliani sono stati prestato agli uomini del club solo la prima divisione da solo.

“E’ una mancanza di investimento sicuro. E non è solo un problema in Brasile, stiamo parlando di un problema in tutto il Sud America,” Kestelman notato.

L’Argentina ha ottenuto la loro prima Coppa del Mondo nel corso di oltre un decennio dello scorso anno. Si stanno cercando proprio ora, in Argentina, Colombia, Cile per renderlo (calcio femminile) accadere.”

Uno di quei paesi, in Colombia, è in corsa per ospitare i 2023 femminile di Coppa del Mondo e conoscere il suo destino quando l’offerta vincente è annunciato giovedì.

Brasile's player Marta si trova di fronte il Brasiliano folla.

Lunga Tradizione

Se l’ultima immagine che abbiamo visto di Marta per la tappa della Coppa del Mondo è stata una implorazione di giovani donne del suo paese per dedicarsi a far progredire il gioco da donne, quindi, che sarebbe un giusto momento finale di un’icona globale di questo sport.

Quando è stato chiesto che cosa lei vuole che la sua eredità per essere, Marta ha risposto: “voglio che pensi a me come un atleta che ha ispirato altre persone, che hanno migliorato il nostro sport da ciò che era il passato e quello che è adesso. Non solo in Brasile, voglio dire, questo per il mondo intero, perché abbiamo il potere di cambiare.”

“Non voglio che mi veda solo come Marta, il giocatore di calcio, quello che ha segnato più gol nelle Coppe del Mondo, quella che ha vinto il miglior giocatore del mondo, molte volte; voglio che loro mi vedono come un atleta che per migliorare il nostro sport.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *