Con iOS 14, Apple sta finalmente rendendo complicata la schermata iniziale dell'iPhone


Otto anni fa, ho scritto un pezzo lamentando il fatto che la schermata iniziale dell'iPhone fosse troppo restrittiva e noiosa. Consentiva solo una singola griglia di app o cartelle, dovevano fluire dall'angolo in alto a sinistra, non c'erano widget e persino le icone stesse non erano mai cambiate.

Il titolo di quel pezzo, le previsioni di iPhone 5: prevedibili 73 gradi e soleggiato, è diventato una specie di scherzo. È stato ispirato dall'icona per l'app Meteo, che è rimasta esattamente la stessa, non importa dove fossi o cosa stesse facendo il cielo.

Attraverso enormi cambiamenti nella dimensione dello schermo, revisioni complete del design e un ecosistema di app in continua espansione, la schermata principale dell'iPhone è rimasta semplice. Nel frattempo, Windows Phone stava sperimentando Live Tiles e Android consentiva agli utenti di lanciare widget ovunque volessero.

Non piu. Apple sta finalmente permettendo alla schermata principale su iOS 14 di complicarsi.

Oggi non sto pubblicando un'anteprima completa di iOS 14 – aspetterò che la beta pubblica lo faccia. Ma voglio dare uno sguardo da vicino alla schermata principale in particolare. Apple ha aspettato letteralmente la 14a versione di iOS per cambiare il paradigma della schermata principale, quindi deve pensare che queste opzioni siano utili.

(A proposito, non ti consiglio di installare la beta dello sviluppatore sul tuo telefono principale. O di qualsiasi telefono, a meno che tu non sia uno sviluppatore che deve testare le app, in realtà. Una beta pubblica arriverà a luglio e vale la pena aspettare Non è successo nulla di catastrofico, ma ci sono ancora molti bordi e bug non lucidati.)

Il modo positivo per parlare della noia della schermata iniziale dell'iPhone fino ad ora è sottolineare che è stato semplice e affidabile. Non importa quale stranezza ti lanci un'app, puoi sempre premere il pulsante Home (o scorrere verso l'alto) per andare in uno spazio sicuro.

Ciò non sta cambiando in iOS 14. Quando alla fine esegui l'aggiornamento, tutte le tue cose saranno nello stesso posto e nulla funzionerà diversamente per impostazione predefinita. Ci sarà una nuova sezione chiamata "App Library" sul lato, ma sei libero di pagare senza pensarci.

Offrire complessità come opzione è una cosa complicata, ma penso che Apple abbia raggiunto un buon equilibrio. Ci sono quattro modi principali in cui Apple sta aggiungendo complicazioni. Nessuno di loro è un rimprovero del vecchio modo di fare le cose, ma tutti richiedono un modello mentale diverso e più coinvolto di cosa significhi usare un iPhone.

Puoi posizionare i widget sulla schermata principale in iOS 14

Puoi posizionare i widget sulla schermata principale in iOS 14

Widget nella schermata principale

Questa è la modifica più evidente in iOS 14. I widget possono essere di tre dimensioni (proprio come Windows Phone), possono essere posizionati in modo tale da affiancare le altre icone e cartelle in una griglia pulita (proprio come Windows Phone) e finora sono progettati molto elegantemente. I widget Android, al confronto, sembrano spesso creature della laguna del 2011.

Per me, tuttavia, non rappresenta un cambiamento fondamentale nella filosofia della semplicità di Apple. Abbiamo già avuto widget su iOS, disponibili nella vista "Oggi" a scorrimento verticale che si trova a sinistra della schermata principale. (A proposito, comunque, è ancora molto meglio del dramma algoritmico che Google e Samsung provano a mettere lì.)

Puoi "impilarli" in un modo intelligente che ti consente di scorrere tra più widget. Se c'è un cambiamento filosofico qui, è che Apple offre allegramente tante opzioni diverse. Tre taglie. Inserimento dei widget nella schermata principale o nella vista Oggi tradizionale. L'opzione per avere stack è "intelligente" e presenta algoritmicamente il più rilevante. Tutte queste sono cose che sarebbero state antitetiche all'etica della semplicità della vecchia schermata principale.

Una nota interessante: gli sviluppatori dovranno rifare i loro widget se vogliono che funzionino nella schermata principale, ma lo stesso codice può essere riutilizzato nella prossima versione di macOS. Apple afferma che ciò è dovuto al fatto che i nuovi widget vengono aggiornati secondo il programma di Apple e quindi consumano meno batteria. Su quella cronologia degli aggiornamenti dei widget, le app possono dichiarare la priorità delle loro nuove informazioni e ciò potrebbe metterle in cima allo stack intelligente. (Spero che nessuno abuserà di quella funzione.)

Puoi attivare o disattivare intere pagine della schermata principale in base al tuo umore in iOS 14

Puoi attivare o disattivare intere pagine della schermata principale in base al tuo umore in iOS 14

Modalità Jiggle e pagine di modifica

Senti, la chiamo modalità jiggle. Lo SVP di Apple dell'ingegneria del software Craig Federighi l'ha definita modalità jiggle nel keynote di lunedì, quindi ora è canon.

La cosa interessante qui è che puoi entrare in modalità jiggle in tanti modi diversi. Una lunga pressione su qualsiasi icona include un pulsante "Modifica schermata principale", ma è possibile anche premere a lungo su uno spazio nero nella schermata principale per la prima volta. Questa è stata una funzione su Android per evo. È una di quelle cose che è un po 'irriconoscibile ma estremamente utile.

Apro la modalità jiggle perché c'è un'altra caratteristica irriconoscibile ma estremamente utile nascosta lì: "Modifica pagine". Se tocchi i punti di navigazione sopra il dock, otterrai una vista a scomparsa di tutte le pagine sulle varie schermate Home, di nuovo, proprio come puoi fare su molti telefoni Android.

Ma Apple ha aggiunto qualcosa di nuovo e inaspettato qui: caselle di controllo. Puoi selezionare una casella di controllo per disattivare una pagina senza eliminare tutto ciò che contiene. Sembra una strana funzionalità finché non ti rendi conto che puoi usarlo per personalizzare il tuo telefono per contesti diversi. Potresti avere una pagina (o tre) configurata per il lavoro, ma quando è il momento del fine settimana puoi deselezionarle e nascondere tutte quelle app in cambio di una pagina del fine settimana.

È davvero ben fatto e qualcosa che non ho mai visto eseguito con questo grado di semplicità altrove.

https://www.theverge.com/

Libreria app

I widget sono appariscenti, ma l'App Library è la cosa che rappresenta il cambiamento più fondamentale per Apple. È un secchio dove tutti delle tue app live, classificate da Apple. Ciò significa che la schermata principale è stata divisa in due: una serie di home page personalizzate e una singola pagina che elenca tutte le tue app.

Ciò significa che le schermate Home potrebbero avere due o anche tre modi per trovare la tua app: in un'icona che hai inserito, nella Libreria app o persino da un widget.

Se sei un utente iPhone, ti sembrerà strano e straniero. Se sei un utente Android, questo è vecchio cappello. Android ha una schermata iniziale e un cassetto app separati sin dalla sua prima pubblicazione.

Spero che l'idea di Apple su questo concetto si evolva nel corso dei beta. Allo stato attuale, App Library è un'esperienza un po 'esasperante. Apple raggruppa automaticamente le tue app in categorie che a volte hanno poco senso e non c'è modo di cambiarle. Non ci sono abbastanza indicazioni visive che toccando le icone grandi si apre direttamente un'app mentre toccando quelle piccole si apre la categoria.

Tuttavia, Apple ha gestito la potenziale confusione della disinstallazione delle app rispetto alla loro rimozione dalla schermata principale. Ora, le icone "x" sono simboli meno e toccando una si apre una finestra di dialogo molto chiara con opzioni molto chiare per quello che succederà dopo.

Soprattutto, sono solo sollevato di poter finalmente sbarazzarmi della cartella "Apple Junk" che si trova sulla mia ultima schermata iniziale da quando sono state introdotte le cartelle su iPhone.

https://www.theverge.com/

Clip app

Le clip app sono come le app istantanee su Android: piccole mini versioni di app che puoi usare senza dover passare attraverso la cartella di installazione di qualcosa tramite l'App Store. Devono essere inferiori a 10 MB e vengono visualizzati nella Libreria app con una piccola linea tratteggiata intorno a loro per indicare il loro stato temporaneo. Scompaiono automaticamente dopo 30 giorni a meno che tu non entri e li converti manualmente in app complete.

Pensa a loro come a vivere tra l'estrema transitorietà di una scheda del browser e la frustrante permanenza di "un'app sul mio telefono" di un'app sulla schermata iniziale. Possono fare cose che le pagine web non possono fare, ma sono meno onerose delle app reali.

Non ho il tempo (o forse il mezzo emotivo) per affrontare tutti i problemi sollevati da App Clip e Instant Apps. Ho lasciato cadere a piccola discussione su Twitter con alcuni gesti sul motivo per cui desidero che questo tipo di app non fosse necessario – e forse ci entrerò per davvero un'altra volta.

Per i nostri scopi qui, è solo importante notare che le clip app aggiungono ancora un altro livello di complessità metaforica in cima alla divisione della schermata home / App Library già più complessa. Gli utenti capiranno cos'è una clip app o perché potrebbero interessarsene? Sapranno perché alcune icone della Libreria app hanno linee tratteggiate? Saranno confusi quando queste app scompaiono?

Penso che queste domande finiranno per essere una posta in gioco più bassa di quanto possano sembrare a prima vista. Ma penso anche che sia affascinante che Apple sia disposta a creare un'interfaccia utente che sollevi queste domande in primo luogo. Questo non succede molto spesso su iPhone.

https://www.theverge.com/

Semplice per impostazione predefinita, complicato per scelta

Tutto quanto sopra potrebbe cambiare prima del rilascio di iOS 14. Apple potrebbe modificare la Libreria app, la modalità jiggle potrebbe essere invocata in un modo nuovo, i widget potrebbero avere dimensioni ancora maggiori.

Al diavolo, Apple potrebbe finalmente permetterti di mettere un'icona nella parte inferiore della schermata principale invece di forzare tutto a impacchettarlo in alto a sinistra. Sto solo scherzando, sarebbe una follia! (Sospiro.)

La cosa più importante di ognuna di queste impressioni preliminari è l'osservazione generale: Apple sta finalmente rendendo complicata la schermata iniziale dell'iPhone. Sto usando una formulazione precisa qui: "lasciare". Le nuove complicate interfacce utente e metafore che Apple sta inserendo nella schermata principale sono totalmente opzionali.

Non è necessario imparare effettivamente queste cose se tutto ciò non ti sembra necessario e più potere per te. iPadOS, al confronto, ha fatto la selezione del testo e le finestre diventano complicate: sono più difficili da evitare. iPadOS non sembra fare nulla per risolverlo. Ironia della sorte, per quanto ne so né i widget in linea né la Libreria app stanno arrivando su iPadOS, il che significa che l'iPhone ha ora una schermata iniziale più complessa rispetto all'iPad.

Apple è passata completamente da un ostinato rifiuto di anni a cambiare la schermata principale dell'iPhone per impilare diversi nuovi modi di pensare a queste piccole icone tutte una sopra l'altra in una singola versione, tutte in una volta. Le app non possono apparire solo in più punti, ma esistono diversi tipi di app e widget. Le pagine della schermata principale possono essere attivate e disattivate.

Di solito Apple impiega anni per sviluppare queste nuove metafore di interfaccia. Ma con la schermata principale di iOS 14, stanno atterrando tutti in una volta. Sono contento che siano finalmente arrivati ​​e sono contento che tu possa scegliere di ignorarli, se preferisci. Principalmente, però, vorrei che non ci fossero voluti più di otto anni per arrivare qui.


Altro da WWDC 2020

La nostra più grande domanda ardente sul silicio ARM di Apple.

Apple prolungherà la durata dei tuoi AirPods scegliendo quando si caricano. Penso che ogni gadget con una batteria ricaricabile dovrebbe fare questo.

La nuova funzione iOS 14 consente all'iPhone di avvisarti se sente un campanello o un allarme antincendio. Ashley Carman:

Per ora, Apple sembra focalizzata sull'utilizzo del riconoscimento sonoro a fini di accessibilità quotidiana e la società scoraggia chiunque dal dipendere da esso per stare al sicuro. La schermata delle impostazioni dice "Non si deve fare affidamento sul riconoscimento sonoro in circostanze in cui si potrebbe essere danneggiati o feriti, in situazioni ad alto rischio o di emergenza o per la navigazione".

La nuova schermata principale di iOS 14 di Apple riporta in vita le Piastrelle Live di Windows Phone. Tom Warren:

Apple ha preso il meglio di entrambi i widget Android e Live Tiles di Windows Phone e li ha combinati in iOS 14. Non è la prima volta che vediamo le funzionalità di Windows Phone apparire su iOS o Android, e sottolinea quanto siano stati importanti gli sforzi mobili di Microsoft anche se furono un glorioso fallimento.

Tutte le nuove funzionalità che iOS 14 prende in prestito da Android. Queste liste sono divertenti e sai cosa? Altre buone idee in prestito per favore.

La fine di Mixer

Mixer non riuscito: ecco perché. Bijan Stephen ha, come sempre, la versione più intelligente delle piattaforme di streaming live:

Mixer è stato condannato sin dall'inizio perché ciò che Microsoft non sembrava mai capire era che la sua piattaforma di streaming live era prima di tutto una comunità. Questo non è per denigrare gli streamer su Mixer o i fan che li hanno seguiti lì. Tali relazioni sono reali, solide e probabilmente dureranno anche quando gli streamer lasciano la piattaforma per pascoli più verdi – le avversità si legano, dopo tutto. Quello che voglio dire è che Microsoft non ha mai commercializzato Mixer come qualcosa di più di una versione più tecnologicamente avanzata di Twitch, e non riusciva a capire come mostrare la comunità che stava costruendo.

Gli streamer Mixer di Microsoft sono tristi, arrabbiati e si spostano su Twitch. Tom Warren ha parlato con un sacco di persone nella comunità di Mixer:

La maggior parte dei partner di Mixer con cui ho parlato aveva deciso di passare a Twitch o si appoggiava in quel modo, nonostante Facebook riferito che offre un bonus di iscrizione una tantum di $ 2.500 ai partner Mixer che scelgono di trasferirsi. Molti semplicemente pensano che Twitch sia la piattaforma più grande e che Facebook sia troppo personale, con una mancanza di anonimato per gli spettatori o gli streamer.

Il mixer è stato un fallimento, ma ha dato il via a una guerra di talenti per gli streamer. Andrew Webster:

Ora siamo pronti per la più grande frenesia delle agenzie gratuite nella storia dello streaming. Improvvisamente, tutti quei grandi nomi che Microsoft ha speso milioni di dollari per attirare stanno cercando una nuova casa. Poiché il paesaggio è cambiato così tanto, non è chiaro dove atterreranno. La scelta ovvia per molti sarebbe Twitch, ma YouTube è emerso anche come un forte concorrente. Cory "King Gothalion" Michael, che è entrato a far parte del Mixer lo scorso ottobre, ha già annunciato che si trasferirà su Facebook.

Altro da The Verge

Google è in missione per impedirti di riutilizzare le password. Jay Peters:

Password Checkup ha impiegato circa due o tre anni dall'inizio alla sua comparsa in molti prodotti Google, secondo Thomas. In linea di principio, Google vuole che il Controllo sicurezza ti invii un'email quando rileva che un accesso archiviato è stato compromesso in una violazione dei dati, che la società prevede di lanciare nei prossimi mesi. E alla fine di quest'anno, Google mira a consentire alle persone di utilizzare Password Checkup in Chrome anche se non hanno effettuato l'accesso a un account Google.

L'app di posta elettronica di Superhuman è sottoposta a overhyping e troppo costosa. Chaim Gartenberg:

Il problema con Superhuman è che devi essere disposto a utilizzare l'app Superhuman. L'app fa molto affidamento sui tasti di scelta rapida, ma non è possibile cambiarli o modificarli a proprio piacimento. L'eliminazione dell'email sarà sempre Shift-3 e l'unico modo per passare da un account all'altro è usare il tasto Control. Alcuni di questi vanno bene; Ho usato app di posta elettronica con menu di impostazioni così complessi da essere immediatamente scoraggiante per preoccuparmi di cambiare qualcosa. Ma porta anche ad alcune interazioni frustranti quando non ti trovi nella scatola di dimensioni sovrumane.

Il nuovo robusto computer portatile Acer ha al suo interno una ventola idrorepellente. Monica Chin:

L'N3 ha ottenuto le certificazioni MIL-STD 810G e IP53. Il primo garantisce la durata degli incidenti come urti, cadute e vibrazioni. Quest'ultimo significa che può resistere a determinate quantità di polvere e spruzzi d'acqua. Il laptop include anche ciò che Acer chiama Aquafan, che respinge l'acqua da tutte le angolazioni all'interno del laptop.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *