Burnley condanna ” White Vive Materia banner volare al di sopra di Etihad Stadium in Premier League contro il Manchester City


Dal momento che il Premier League inglese riassunzione la scorsa settimana, tutti i giocatori di 20 top-flight club che hanno sostituito i loro nomi con il messaggio “Black Lives Matter” sul retro delle loro maglie.

“Vogliamo mettere in chiaro che i responsabili non sono i benvenuti al Turf Moor,” leggere il Burnley istruzione.

“Questo, in nessun modo, rappresenta ciò che Burnley Football Club sta per e lavoreremo pienamente con le autorità per individuare i responsabili e questione di vita divieti.

“Il club ha un record orgogliosi di lavorare con tutti i sessi, religioni e fedi attraverso il suo pluri-premiato sistema Comunitario, e si erge contro il razzismo di ogni tipo.

“Siamo completamente dietro la Premier League” Black Lives Matter e di iniziativa, in linea con tutte le altre partite in Premier League intrapreso dal Progetto Restart, i nostri giocatori di calcio e di personale volentieri preso il ginocchio al kick-off in casa del Manchester City.”

“Ci scusiamo senza riserve per la Premier League, il Manchester City e a tutti coloro che aiutano a promuovere la “Black Lives Matter”. http://rss.cnn.com/”

Il Manchester City ha vinto il gioco di 5-0 per mantenere viva la sua esile speranza di mantenere il titolo di Premier League.

Il Manchester City l'attaccante Sergio Aguero(L) e Burnley difensore James Tarkovskij prendere un ginocchio a sostegno del Nero Vite contano movimento.

‘In imbarazzo e vergogna’

Lunedì il gioco è stato il 12 Premier League per essere giocato in quanto la stagione è ripreso dopo che è stato interrotto dal coronavirus pandemia.

“Sono in imbarazzo e vergogna che un piccolo numero di fan che hanno deciso di volare che intorno allo stadio,” Burnley difensore Ben Mee ha detto a Sky Sport dopo la partita

“Queste persone hanno bisogno di entrare nel 21 ° secolo e di educare se stessi. Essi non rappresentano quello che siamo, il club, i giocatori e la maggior parte dei fans sono circa.

“Come eravamo venuti fuori, abbiamo ascoltato alcuni sussurri che stava per accadere. Il club ha cercato di fermarlo. Ho sentito dire che è un piccolo numero, che hanno organizzato questo e spero che non accada di nuovo. Non voglio associare con il mio club. Non voglio vedere questo nel gioco.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *