Attivista alla signora oluwatoyin Salau Morte di Indagine: l’Uomo Presumibilmente Confessa lo Stupro, l’Uccisione di


Dopo la morte di 19-year-old Black Lives Matter attivista Alla Signora Oluwatoyin Salauulteriori dettagli sono emersi su chi avrebbe ucciso lei e come.

Il 15 giugno, il Dipartimento di Polizia di Tallahassee ha confermato tramite un comunicato stampa, che i due corpi, che era stato trovato il 13 giugno sono stati identificati come Salau e 74-year-old Victoria Sims. Aaron Glee, Jr, 49 anni, è stato identificato come il sospetto che in un caso e che era stato preso in custodia, per il comunicato stampa.

Secondo una causa probabile dichiarazione giurata depositata il 19 giugno e ottenuto da E! Notizie, i resti di Salau, il cui nome fu redatto nel documento, ma identificato come un 19 anni, sono stati trovati in una zona boschiva adiacente al Glee residenza. “[Redatto] il corpo è stato trovato per avere volutamente coperto con foglie e altri tipi di vegetazione,” la dichiarazione degli stati membri. “Si stabilisce che [redacted] è stato vittima di un omicidio”.

La dichiarazione giurata ha spiegato, inoltre, che Glee ha acquistato un biglietto del bus è a circa due ore prima di Sims e Salau corpi sono stati scoperti e ha viaggiato da Tallahassee a West Palm Beach. Egli è stato trattenuto da Orlando Dipartimento di Polizia di un Greyhound bus terminal primi 14 giugno. Una causa probabile atto di notorietà riguardante la morte di the Sims notato che Glee ha avuto una “sospetta macchia di sangue sui pantaloni” quando è stato “intercettato” in Orlando.

La dichiarazione ha affermato che Glee poi lamentato la difficoltà di respirazione ed è stato portato in un vicino ospedale, dove aveva “fatto volontario di ammissione agli ufficiali di guardia che aveva ucciso due donne in Tallahassee”, secondo l’affidavit. “Egli sarebbe posto anche una telefonata di sua madre e di rendere queste stesse ammissioni. Questi ricoveri sono stati i video registrati tramite il corpo indossato telecamere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *