I primi Mac ARM saranno MacBook Pro e un nuovissimo iMac: report


Apple è pronta a svelare la sua tanto attesa transizione Mac da processori Intel a ARM oggi al suo keynote online WWDC 2020 e l'analista Ming-chi Kuo ha pubblicato le sue previsioni per i primi Mac che useranno i nuovi processori progettati da Apple. La sua nota di ricerca è stata riportata da MacRumors, 9to5Mac, e AppleInsider.

Prima di tutto, Kuo afferma che l'ultimo Mac basato su Intel di sempre sarà un nuovissimo design iMac con cornici più sottili e un display da 24 pollici. Si dice che questo iMac sia pianificato per un rilascio nel terzo trimestre 2020, ma una versione ARM lo seguirà nel primo trimestre del prossimo anno.

Il primo ARM Mac sarà probabilmente un MacBook Pro da 13 pollici nel quarto trimestre 2020 o nel primo trimestre 2021, afferma Kuo; si ritiene che il fattore di forma sia simile al modello attuale. Secondo quanto riferito, la produzione della versione Intel cesserà una volta introdotto il modello ARM, anche se non si sa se lo stesso sarà vero per iMac. Kuo ritiene inoltre che un nuovo design MacBook basato su ARM inizierà la produzione a metà del 2021.

La transizione di Apple a una gamma completamente basata su ARM richiederà da 12 a 18 mesi, secondo Kuo. L'analista si aspetta che le nuove macchine ARM superino il 50-100 percento dei loro predecessori Intel, anche se le prestazioni effettive dipenderanno ovviamente da ciò che Apple deciderà di stabilire le priorità con i nuovi design. Se un ipotetico processore Apple è il 50 percento più efficiente di un determinato chip Intel, ad esempio, tale margine potrebbe teoricamente essere speso per prolungare la durata della batteria a velocità simili o per ottenere prestazioni più rapide all'interno dello stesso involucro termico.

Apple, scegliendo MacBook Pro e iMac come primi Mac basati su ARM, rispecchierebbe la storia dell'ultima transizione del processore Mac. Al WWDC 2005, Apple ha annunciato che si sarebbe spostata dai processori PowerPC a Intel per motivi di prestazioni, quindi nel gennaio 2006 la società ha rilasciato i suoi primi Mac basati su Intel: un iMac con un Core Duo all'interno del vecchio telaio G5 e il nuovissimo MacBook Pro che ha sostituito PowerBook G4.

Pertanto, è probabile che l'hardware Mac di consumo basato su ARM non verrà mostrato al WWDC 2020. Apple potrebbe invece rendere disponibile l'hardware di prova agli sviluppatori in modo che il software possa essere adattato per essere eseguito su processori ARM in tempo per il lancio dei computer .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *