Bianco uomo salvato da Black Lives Matter manifestante è un ex funzionario di polizia



Una foto del momento che è andato virale mostra Bryn Maschile in corso da Patrick Hutchinson, dopo gli scontri scoppiati nei pressi del London Waterloo station nella giornata di sabato.

“Possiamo confermare Bryn Maschio lavorato a Londra come un ufficiale di polizia per la British Transport Police, ultimamente come un Detective Constable,” British Transport Police ha detto in una dichiarazione. “Si è ritirato dal vigore nel mese di settembre 2014,” ha aggiunto.

Più di 100 persone sono state arrestate a Londra durante il fine settimana dopo la violenza è scoppiata come gruppi di estrema destra mirati Nero Vite contano manifestazioni.
Hutchinsonche è un nonno, in precedenza ha detto alla CNN che ha aiutato i feriti dimostratore perché non voleva che il motivo principale della protesta per essere perso in un momento di violenza.

“Il mio vero obiettivo era evitare una catastrofe, tutto ad un tratto, la narrazione cambia in ‘Nero Vive Materia, Giovani Uccidere i Manifestanti.’ Che è stato il messaggio che stiamo cercando di evitare,” Hutchinson ha detto.

Che descrive gli eventi che portano all’immagine di essere preso, Hutchinson ha detto che ha visto un uomo sdraiato in posizione fetale su alcune scale circondato dai manifestanti.

Il Nero di Vite contano dimostratore e i suoi amici formano un cordone intorno all’uomo, successivamente identificato come Maschio — e Hutchinson preso in un fireman’s carry e lo prese per la polizia. Hutchinson ha detto che, mentre stava camminando, le persone stavano ancora cercando di colpire l’uomo.

Hutchinson ha detto che è stato il primo Nero Vive Materia di protesta ha partecipato come “la storia è in lavorazione,” aggiungendo che non era un “no brainer” a sostegno di ciò che sta accadendo.

Ha aggiunto che vorrebbe abbattere la gara barriere e per le persone a realizzare il “siamo tutti una razza.”

CNN Simon Cullen, Salma Abdelaziz e Zahid Mahmood ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *