Apple afferma che l'App Store ha creato 517 miliardi di dollari in commercio l'anno scorso


Lunedì Apple ha divulgato i risultati di un nuovo studio della società di consulenza economica Analysis Group secondo cui l'App Store era responsabile di $ 517 miliardi di fatturazioni e vendite totali stimate di prodotti fisici e servizi e beni digitali nel 2019.

Di tale importo, Apple afferma che si tratta di una riduzione del 30 percento di appena $ 61 miliardi di tali vendite, poiché questa è la parte delle fatturazioni totali che costituisce beni esclusivamente digitali. Ciò include la più grande categoria, giochi per dispositivi mobili, nonché acquisti in-app, abbonamenti e vendite di unità di app a pagamento. La pubblicità in-app, anch'essa dedicata in gran parte ai giochi per cellulari, ammonta a $ 45 miliardi. Di tutto il resto – dai software di grandine alle app per la consegna di alimenti ai negozi di telefonia mobile da Best Buy e Target – che rappresentano i restanti 413 miliardi di dollari, Apple non ha fatto tagli, dice lo studio.

Queste cifre sono generalmente in linea con ciò che sappiamo sul business dei servizi in rapida crescita dell'azienda e quanto guadagna su a base settimanale e mensile dall'App Store. Ma è interessante vedere una scomposizione concreta di questa granularità.

Perché questi numeri sono particolarmente importanti per Apple? Bene, la società vuole non solo gli sviluppatori, ma anche i regolatori di pensare all'App Store come un'economia tentacolare che è, secondo le parole di Apple, "dinamica, competitiva e fiorente".

Il produttore di iPhone è solo una delle molte grandi aziende tecnologiche ora sotto un microscopio normativo più vicino a Washington, mentre le task force focalizzate sulla tecnologia all'interno del Dipartimento di Giustizia e della Federal Trade Commission esaminano più da vicino se Amazon, Apple, Facebook, Google e Microsoft ha troppo potere e lo esercita in modi anticoncorrenziali.

https://www.theverge.com/

Immagine: Apple

Apple in particolare ha subito critiche nel corso degli anni per il taglio obbligatorio del 30 percento, guadagnando l'ira di aziende che gestiscono servizi concorrenti, come Spotify, e accuse e almeno una causa da parte di sviluppatori che affermano che gestisce l'App Store come un monopolio. Nel caso della faida di lunga data di Apple con Spotify, l'Unione europea lo è ora indagando Apple, dopo che il suo rivale in streaming musicale ha presentato una denuncia antitrust formale.

La pressione aggiuntiva sembra aver portato ad alcune nuove funzionalità a misura di consumatore, come il supporto Siri per Spotify. Gran parte della conversazione sulla relazione di Apple con gli sviluppatori in questi giorni si concentra sul fatto che sia diventato un dittatore benevolo che rischia di oltrepassare i suoi limiti o, come vede Apple, un mutuo benefattore in un ecosistema simbiotico.

A parte il regolamento, ci sono alcune figure affascinanti nel rapporto, che suddivide le categorie di app in base alle entrate. Lo studio rivela che le app di viaggio come Expedia e le app mobili delle compagnie aeree sono responsabili della generazione di $ 57 miliardi nelle prenotazioni e nelle vendite, mentre le app di trasporto e la consegna di cibo generano rispettivamente $ 40 miliardi e $ 31 miliardi.

Ma di gran lunga i maggiori generatori di entrate, come calcola lo studio, sono le controparti mobili del settore della vendita al dettaglio, che include le app mobili di grandi catene come Walmart e Target:

Dei $ 519 miliardi sostenuti dall'ecosistema App Store nel 2019, lo studio ha rilevato che le vendite di beni e servizi fisici rappresentavano la quota maggiore, a $ 413 miliardi. All'interno di quella categoria, le app di m-commerce hanno generato la stragrande maggioranza delle vendite e, di queste, la vendita al dettaglio è stata la più grande, con $ 268 miliardi. Le app di vendita al dettaglio includono quelle che rappresentano digitalmente negozi fisici come Target e Best Buy, nonché mercati virtuali che vendono beni fisici, come Etsy, ma non includono la consegna di generi alimentari, che è la sua categoria.

Altri tipi di app di m-commerce erano tra le maggiori fonti di vendita di beni e servizi fisici. Le app di viaggio, tra cui Expedia e United, hanno incassato $ 57 miliardi. Le app di grandine, tra cui Uber e Lyft, comprendevano vendite per $ 40 miliardi e le app per la consegna di cibo, tra cui DoorDash e Grubhub, ammontavano a $ 31 miliardi.

C'è anche un'interessante suddivisione geografica che afferma che gli Stati Uniti rappresentano meno della metà del totale di $ 517 miliardi a soli $ 138 miliardi mentre la Cina contribuisce per circa $ 246 miliardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *