Contro il razzismo, a Berlino, una catena umana rispetto allontanamento sociale


Per questo fine settimana, segnata da incontri di anti-razzista in tutto il mondo, migliaia di persone hanno manifestato, domenica 14 giugno, a Berlino, contro il razzismo e a favore di una maggiore equità, formando una catena umana, la capitale tedesca, rispettando le misure di distanza fisica.

Centinaia di manifestanti ha anche preso le strade in altre città tedesche, come Lipsia, Amburgo, nonostante le piogge torrenziali, la chiamata del movimento progressista Unteilbar (” indivisibile “).

  • 20 000 manifestanti a Berlino

Catena umana

Secondo un portavoce per il movimento, più di 20 000 persone hanno preso parte alla manifestazione nella capitale, mentre la polizia stima che il loro numero a circa 8.000. La catena umana è stata di estendere la famosa porta di Brandeburgo fino a multietnico quartiere di Nuekoelln, passando per la torre della televisione è emblematico dell’epoca comunista sulla Alexanderplatz, ma doveva essere allungato a causa della massiccia partecipazione.

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche “La battaglia di Traoré è bello” : le migliaia di manifestanti in Francia contro la violenza

Lo scorso fine settimana, più di 10.000 persone si erano riuniti a Berlino sotto la bandiera del movimento Nero Vive Questione, in risposta alla morte, il 25 maggio in Minneapolis, Stati Uniti, George Floyd, una di mezza età, nero soffocato da un poliziotto bianco.

Gli organizzatori dell’evento, ha detto sul loro sito web che avevano maggiori richieste che gli slogan ” Black Lives Matter “. Chiedono migliori condizioni di lavoro, compresi i migranti, a prezzi accessibili, affitti, il mantenimento del diritto di asilo, e di un rilancio dell’economia rispettosa dell’ambiente.

“Il coronavirus aggrava le disuguaglianze esistenti. Molte persone rischiano di essere lasciato alle spalle. Non permetteremo che questoha detto il portavoce di Unteilbar, Georg Wissmeier, in un comunicato stampa. I diritti umani, la giustizia sociale e la giustizia climatica, sono indivisibili. “” Ora è il momento che si è deciso che sosterrà i costi della crisi, che sarà più forte dopo di che sarà più bassa “, ha dichiarato il movimento Unteilbar sul suo sito web.

Nella capitale, l’eurodeputato dei Verdi del popolare quartiere di Kreuzberg, Canan Bayrama, ha detto su Twitter aspettare l’avvento di“una compagnia di anti-razzista, una società di giustizia sociale e di clima “.

  • In Italia, la statua di un giornalista, sono peggiorate a Milano

Un operaio comunale, pulisce la statua del giornalista Indro Montanelli, a Milano, nel giardino dello stesso nome, il 14 giugno del 2020.

Degli Stati Uniti alla Francia con il Regno Unito, le statue, simboli di una storia travagliata e condiviso déboulonnées o degradati dai militanti. Domenica, in Italia, una statua che rappresenta un famoso giornalista italiano presentato a destra, Indro Montanelli, è stato spruzzato vernice rossa nel giardino dello stesso nome, nel centro di Milano, scatenando una condanna politica quasi all’unanimità. La registrazione “razzista, stupratore “ ha, inoltre, è stata contrassegnata con vernice nera sulla sua base.

Articolo riservato ai nostri abbonati Leggi anche Nel sud degli Stati Uniti alla Francia, di statue déboulonnées per una storia condivisa

Il gruppo di Rete Studenti Milano e Lume, in posa come un gruppo “università “ la capitale della lombardia, ha rivendicato la responsabilità per domenica funzionamento sui social network. “Un colonialista che ha fatto la schiavitù una parte importante della sua attività politica e non può o non deve essere celebrata in piazza “detto questo ente, chiedendo la rimozione della statua. L’indagine della polizia, su richiesta dell’ufficio del procuratore, secondo l’agenzia di stampa AGI.

Fondatore della rivista Il Giornale, Indro Montanelli (1909-2001) è stato un giornalista e saggista italiano, passato, in particolare dalla Corriere della sera. L’uomo è descritto come “anti-comunista “ e “anarco-conservatore “, che gli è valso essere etichettato come fascista, da sinistra italiana durante gli anni 1970 e 1980. Nel 1935, si arruolò volontario nella guerra coloniale in Eritrea led da Mussolini.

Leggi anche : “Come capire che, in sede di Assemblea nazionale, una stanza che porta ancora il nome di Colbert ? ”
  • Ventuno i manifestanti detenuti in custodia della polizia di Parigi

Ventuno persone sono state detenute in custodia della polizia, sabato, dopo che una manifestazione a Parigi contro la violenza della polizia, in particolare, di un reato di danno e assalti contro le forze dell’ordine, ha detto, domenica, l’ufficio del procuratore. In totale, 39 persone sono state arrestate a margine del luogo di raccolta organizzato della Repubblica, secondo la Prefettura di polizia di Parigi, che ha contato circa 15 000 manifestanti.

L’evento è stato organizzato, presso la chiamata della commissione della Verità per Adama, il nome di questo giovane uomo nero morte nel 2016, dopo il suo arresto, eretto dalla sua famiglia come un simbolo della violenza della polizia. Il comitato ha riferito a lui, 120 000 manifestanti.

Leggi anche Il comitato per Adama Traoré non allentare la pressione sul governo
  • A Londra, la polizia ha lamentato un ” teppismo cieco “

Dopo un sabato segnata da violente contro-protesta di attivisti di estrema destra a Londra, in parallelo, una sfilata di anti-razzista, le forze di polizia della città del vaticano, domenica, 113 arresti, tra cui per la violazione dell’ordine pubblico, attaccando la polizia e della detenzione di armi. Venti-tre agenti di polizia sono rimasti feriti, ha detto la polizia municipale, in un comunicato stampa. Il comandante Bas Javid ha trovato “assolutamente scioccante “ gli eventi di sabato. “Teppismo cieco come questo è totalmente inaccettabile e sono contento che gli arresti sono stati fatti. Ora lavoriamo a stretto contatto con i tribunali per ottenere giustizia “, ha detto, citato nel comunicato stampa.

Leggi anche Nero Vite Materia : Londra, i manifestanti anti-razzismo e l’estrema destra sfilano in un’atmosfera tesa

La nostra selezione di articoli sulla morte di George Floyd

Trovare tutti i nostri articoli sulla morte di George Floyd nel nostro argomento

Il Mondo con AFP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *