Recensione di Asus ZenBook Duo: due schermi, troppi compromessi


C'è un – e un solo – motivo per acquistare l'Asus ZenBook Duo. Se hai visto una foto, sai qual è il motivo: ci sono due schermate.

In particolare, c'è il display principale, uno schermo opaco da 14 pollici 1080p. C'è anche un altro display, un pannello IPS da 12,6 pollici chiamato ScreenPad 2.0, integrato nella metà superiore del deck inferiore. Entrambi sono abilitati al tocco ed entrambi supportano lo stilo attivo di Asus. È difficile spiegare come sia; lo otterrai una volta che lo vedi.

Lo ZenBook Duo da $ 1.499 non è proprio l'unico laptop come questo – lo ZenBook Pro Duo dell'anno scorso (di cui questa è una versione ridotta e portatile) offre la configurazione a due schermi in una forma di workstation da $ 2.500 e alcuni concetti simili, come come ThinkPad X1 Fold di Lenovo, sono previsti per il rilascio entro la fine dell'anno. Per il momento, tuttavia, ZenBook Duo è il miglior laptop per la maggior parte degli utenti che desiderano più di un display.

Assicurati solo di volere davvero lo schermo extra perché i compromessi che devi fare sono significativi.

A differenza della Touch Bar del MacBook Pro o dei precedenti ZenBook come il Pro 15 che hanno sperimentato i trackpad touchscreen, lo ScreenPad ha una serie di casi d'uso ovvi e funzionano come dovrebbero.

Asus Zenbook Duo "data-upload-width =" 2040 "src =" https://cdn.vox-cdn.com/thumbor/t0yaC53uuXTCBQs674fM-aeYhZU=/0x0:2040x1360/1200x0/filters:focal(0x0:2040x1360): no_upscale () / cdn.vox-cdn.com/uploads/chorus_asset/file/19987603/akrales_200519_3984_0124.jpg

Una cerniera ripiegabile solleva leggermente lo ScreenPad da terra.

Per lo più ho tenuto le distrazioni come Slack, Twitter e Spotify sullo schermo in basso, quindi erano fuori mano mentre facevo il mio lavoro principale in alto, ma a volte ho anche tenuto appunti o altre informazioni lì per riferimento. Puoi facilmente inviare messaggi a un amico mentre guardi Netflix, modificare video con la sequenza temporale in basso o eseguire lo streaming di un tutorial di YouTube in basso mentre esegui un gioco in alto. Sono sicuro che puoi vedere i tuoi usi per questo; è come avere un monitor incorporato in miniatura. Si noti, tuttavia, che ScreenPad è piccolo e ha un rapporto di aspetto molto stretto, che lo rende più adatto per l'esecuzione di flussi in background o rubare uno sguardo a Twitter qua e là; leggere in profondità o fare qualsiasi lavoro su di esso è piuttosto angusto.

Nel menu di avvio di Asus, che apri toccando il lato sinistro dello ScreenPad, puoi accedere a una manciata di funzioni eleganti che sfruttano il fattore di forma del Duo (oltre a regolare la luminosità dello ScreenPad, bloccare e sbloccare la tastiera). Ci sono un paio di app, tra cui Tasto rapido (dove puoi accedere alle scorciatoie per comandi come taglia, copia e incolla), Tasto numerico (che tira su un tastierino numerico virtuale) e Scrittura a mano (dove puoi scarabocchiare con lo stilo e il testo apparirà ovunque sia il cursore – è abbastanza preciso). È possibile creare "gruppi di attività" di un massimo di cinque app o schede (due nella schermata principale e tre nello ScreenPad), che è possibile aprire in seguito con un solo clic. E puoi aggiungere qualsiasi app desideri al menu principale di Launcher, in modo che possa funzionare come dock secondario.

Porte lato sinistro di Asus Zenbook Duo. "Data-upload-width =" 2040 "src =" https://cdn.vox-cdn.com/thumbor/BKzbN155woj4kYnUmP8zq62xq20=/0x0:2040x1360/1200x0/filters:focal(0x0: 2040x1360): no_upscale () / cdn.vox-cdn.com/uploads/chorus_asset/file/19987643/akrales_200519_3984_0230.jpg

Lo ZenBook Duo non ha una porta Thunderbolt 3, il che è frustrante a questo prezzo.

Spostare le app da una schermata all'altra è facile come spostarle su un monitor esterno. Ma ci sono anche alcuni trucchi. Ogni volta che fai clic e trascini una finestra, viene visualizzato un piccolo menu con le opzioni per inviarlo al display opposto, appuntarlo al Launcher o estenderlo per occupare entrambe le schermate. C'è anche un comodo pulsante sopra il touchpad che scambia immediatamente i contenuti dello schermo superiore e inferiore e li ridimensiona automaticamente per adattarli.

L'unica funzione di ScreenPad che ho finito per usare frequentemente erano i gruppi di attività: ho creato un gruppo di schede "lavoro" da aprire al mattino e un gruppo di schede "tempo libero" da aprire di notte. Ma tutto il resto ha funzionato come pubblicizzato. L'asporto principale qui è che Asus ha svolto il lavoro. Lo ScreenPad non è un espediente; è utile.

Detto questo, ci sono problemi.

Asus Zenbook Duo lid "data-upload-width =" 2040 "src =" https://cdn.vox-cdn.com/thumbor/MvmGIZSCPLxpxvcnTA_O4VARVOk=/0x0:2040x1360/1200x0/filters:focal(0x0:2040x1360):noupsc () /cdn.vox-cdn.com/uploads/chorus_asset/file/19987640/akrales_200519_3984_0197.jpg

Asus chiama il colore "celeste blu".

Per uno, il deck tastiera è una posizione scomoda per uno schermo. Devi alzare la testa verso il basso per leggere qualsiasi cosa sullo ScreenPad – la parte posteriore del mio collo era dolorante dopo un'intera giornata di utilizzo del Duo.

Quindi, ci sono dei compromessi che devi fare per raggiungere questo fattore di forma. Per uno, non ho mai capito quanto siano belli i poggiapolsi fino a quando non ho dovuto usare questo laptop, che non ne ha. Mi sentivo come a T. rex usando questo sul mio divano, con le braccia schiacciate contro il mio stomaco. C'è anche la cerniera ErgoLift che sostiene lo ScreenPad da terra inclinandolo. Di solito non ho problemi a tenere le cerniere a scomparsa in grembo, ma questa è piuttosto affilata. Era così scomodo che mentre lavoravo sul divano, ho finito per tenere il Duo tra le mie ginocchia. Vuoi davvero restare con l'uso di questo laptop su un tavolo o una scrivania, non sul tuo giro reale.

E poi c'è il touchpad che, grazie allo ScreenPad, è stato stipato nell'angolo in basso a destra del deck della tastiera. È inutile. È troppo piccolo (2,1 x 2,7 pollici) per essere realisticamente utilizzato per gesti di precisione o per scorrere senza colpire rapidamente il telaio. (Inoltre, buona fortuna se sei mancino). Non mi piace usare periferiche di terze parti nel mio processo di revisione, ma se avessi appena acquistato il Duo, avrei immediatamente collegato un mouse e non avrei mai guardato indietro. Ho finito per usare lo stilo di Asus (che è liscio e abbastanza reattivo) per gran parte del mio lavoro quotidiano e quasi tutto il mio scorrimento. Mi chiedo se valga la pena avere un touchpad su questo dispositivo; Non riesco davvero a immaginare nessuno che lo usi regolarmente.

Tastiera e touchpad Asus Zenbook Duo. "Data-upload-width =" 2040 "src =" https://cdn.vox-cdn.com/thumbor/HdsQvNEzY7DaDT1_N5pN40G_BFc=/0x0:2040x1360/1200x0/filters:focal(0x0:40x1313 ): no_upscale () / cdn.vox-cdn.com/uploads/chorus_asset/file/19987634/akrales_200519_3984_0063.jpg

Mi piace l'esperienza di digitazione della tastiera, anche se è molto difficile da usare in grembo.

In termini di "roba per laptop" standard, il Duo è un computer capace, ma non c'è nulla che ti farà saltare fuori dall'acqua – di nuovo, lo ScreenPad è il motivo per acquistarlo.

Ho l'unica configurazione attualmente disponibile, che è di $ 1.499 e viene fornita con il processore quad-core Core i7-10510U Intel, 16GB di RAM e una GPU Nvidia GeForce MX250. Il sistema andava bene per il mio carico giornaliero di schede Chrome, streaming Spotify, Slack, YouTube e altre attività. La CPU di fascia media Comet Lake non è la scelta migliore per la codifica di video o altre attività creative impegnative – la maggior parte degli utenti esperti sarà più adatta allo ZenBook Pro Duo, che viene fornito con un Core i9-9980HK a otto core e un più potente scheda grafica. La durata della batteria del Duo è stata sorprendentemente buona, dato che deve spremere due schermi. Ho trascorso poco più di 10 ore di navigazione Web sul profilo Risparmio batteria con entrambi i pannelli a luminosità media. E la macchina si è mantenuta abbastanza fresca durante i test (solo il fondo è diventato occasionalmente tostato). I fan si sono accesi solo durante il gioco e puoi attivare un profilo silenzioso nel centro di controllo di Asus se ti danno fastidio.

Le porte ottengono un grado di passaggio: c'è una porta USB 3.1 di tipo A, uno slot per schede microSD e un jack audio sulla destra, oltre a un HDMI, un altro USB 3.1 di tipo A, una porta di alimentazione e una USB-C . Nessun Thunderbolt 3, tuttavia, che è un'omissione lampante su un laptop da $ 1.499, ScreenPad o nessun ScreenPad.

Infine, il Duo è tutt'altro che una macchina da gioco. Come vanno le GPU, l'MX250 è vicino alla parte inferiore della canna. La grafica integrata su molti processori moderni (tra cui la tecnologia Iris Plus di Intel fornita con la generazione Ice Lake e la nuova grafica Vega della serie mobile Ryzen 4000 di AMD) si comporta in modo comparabile, quindi l'acquisto di laptop con schede grafiche poco potenti ha sempre meno senso.

Porte lato destro di Asus Zenbook Duo "data-upload-width =" 2040 "src =" https://cdn.vox-cdn.com/thumbor/iFVXE8yrjrm3fP578KQS8z5snSE=/0x0:2040x1360/1200x0/filters:focal(0x0:20x13 ): no_upscale () / cdn.vox-cdn.com/uploads/chorus_asset/file/19987642/akrales_200519_3984_0216.jpg

ZenBook Duo ha uno slot per schede microSD, invece di un'opzione full size.

Ciò si è riflesso nei miei test. Il Duo ha gestito solo una media di 26 fps Civilization VILe impostazioni più alte. (Ho ottenuto 40 fps portandolo a medio). Questi sono frame rate migliori di quelli che potresti ottenere con la grafica integrata, ma non sono certamente nulla di eccezionale. L'MX250 mi sembra un po 'una mezza misura: o vuoi una GPU o no. Se non desideri una GPU, non hai bisogno di un MX250; se vuoi una GPU, dubito che sarai contento di questi risultati.

ScreenPad è utile per i giochi, in particolare se si desidera tenere aperta una guida di riferimento o eseguire un video di YouTube durante la riproduzione. Si noti, tuttavia, che quando si fa clic sul display inferiore, si esce essenzialmente dal gioco: l'audio si interrompe e si deve fare di nuovo clic per riprendere a giocare, quindi utilizzare ScreenPad per operazioni come le chat di Discord o il live tweeting è un po 'di dolore.

Asus ZenBook Duo "data-upload-width =" 2040 "src =" https://cdn.vox-cdn.com/thumbor/DSExuR6t8iP1josNnzYvXEO7dho=/0x0:2040x1360/1200x0/filters:focal (0x0: 2040x1360): no ) /cdn.vox-cdn.com/uploads/chorus_asset/file/19987639/akrales_200519_3984_0194.jpg

A 3,3 libbre, lo ZenBook Duo è più portatile dello ZenBook Pro Duo, che ha una configurazione simile a doppio schermo.

Asus ZenBook logo "data-upload-width =" 2040 "src =" https://cdn.vox-cdn.com/thumbor/3gd2_uwL3jaYx3kZc9QIMOzOAQ8=/0x0:2040x1360/1200x0/filters:focal (0x0: 2040x1360): no ) /cdn.vox-cdn.com/uploads/chorus_asset/file/19987633/akrales_200519_3984_0007.jpg

La seconda schermata unica è posizionata proprio sopra la riga delle funzioni della tastiera.

Se vuoi giocare su due schermi, potresti voler aspettare Asus ROG Zephyrus Duo 15, un Duo specifico per il gioco che dovrebbe uscire entro la fine dell'anno e può essere configurato con un RTX 2080 Super. Asus afferma che collabora con gli sviluppatori per creare interfacce e controlli speciali adatti alla configurazione a doppio schermo.

La verità è: non riesco a vedermi comprare questo computer. Il touchpad angusto, la cerniera affilata e la mancanza di poggiapolsi lo rendevano troppo scomodo da usare. E il miglioramento incrementale della MX250 rispetto alla grafica integrata non è sufficiente per ribaltare le scale a suo favore.

https://www.theverge.com/ "data-upload-width =" 2040 "src =" https://cdn.vox-cdn.com/thumbor/P5q-aDo-zXQA22-7bp5RZaMAyLE=/0x0:2040x1360/ 1200x0 / filtri: focale (0x0: 2040x1360): no_upscale () / cdn.vox-cdn.com/uploads/chorus_asset/file/19987635/akrales_200519_3984_0065.jpg

Il trackpad è piccolo, posizionato in modo strano e frustrante da usare.

Ma se stai cercando specificamente un dispositivo a due schermi, questo funziona. È più di un trucco di festa; è utile e ci sono cose interessanti che puoi fare. Ma penso che il fattore di forma sia più adatto a una workstation (come lo ZenBook Pro Duo) che probabilmente passerà la maggior parte della sua vita a una scrivania con le periferiche collegate. Non sono sicuro che ci sia un modo per creare un Duo che sia bravo anche ad essere un laptop portatile. Se c'è, Asus non l'ha ancora trovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *