Gli scienziati finanziati dalla Chan Zuckerberg Initiative sollecitano il CEO di Facebook a frenare la disinformazione


Più di 140 scienziati che hanno ricevuto finanziamenti dall'Iniziativa Chan Zuckerberg hanno inviato una lettera al CEO di Facebook Mark Zuckerberg sabato invitandolo a far rispettare meglio le politiche della piattaforma di social media contro il linguaggio incendiario, Il Washington Post segnalati. La Chan Zuckerberg Initiative (CZI) è l'organizzazione filantropica fondata da Zuckerberg e sua moglie Priscilla Chan nel 2015, che si concentra sull'uso della tecnologia per risolvere le sfide sociali, compresa la riforma della giustizia penale. È un'entità separata da Facebook.

Gli scienziati hanno affermato nella lettera che consentire al presidente Trump di usare Facebook "per diffondere sia disinformazione che dichiarazioni incendiarie" non era solo una violazione delle politiche di Facebook, ma "direttamente antitetico" all'obiettivo di CZI di costruire un "futuro più inclusivo, giusto e salutare per tutti."

"Siamo rimasti sconcertati nel constatare che Facebook non ha seguito le proprie politiche nei confronti del presidente Trump" lettera stati. "Ad esempio, la sua affermazione" quando inizia il saccheggio, inizia la sparatoria "è una chiara dichiarazione di incitamento alla violenza".

Gli scienziati che hanno firmato la lettera includono professori di Stanford, Harvard e un premio Nobel, tra gli altri.

Zuckerberg ha dichiarato il 29 maggio che Facebook non avrebbe intrapreso alcuna azione contro il post di "saccheggio" di Trump, anche dopo che Twitter ha segnalato un post simile per "glorificare la violenza". Zuckerberg ha riconosciuto che le persone erano "sconvolte" dalla decisione, "ma la nostra posizione è che dovremmo consentire la massima espressione possibile a meno che non provocherà un rischio imminente di danni o pericoli specifici indicati in politiche chiare".

Tale decisione ha spinto i dipendenti di Facebook a organizzare una sciopero virtuale in segno di protesta e Zuckerberg ha dichiarato venerdì scorso che Facebook avrebbe "rivisto" le sue politiche sul discorso che promuovono la violenza.

Un portavoce dell'Iniziativa Chan Zuckerberg ha ribadito in una mail a The Verge che CZI è separato da Facebook, con uffici separati e una missione separata. "Siamo grati per il nostro personale, i nostri partner e i nostri beneficiari in questo lavoro e rispettiamo il loro diritto di esprimere le loro opinioni, anche sulle politiche di Facebook", ha detto il portavoce.

Facebook non ha restituito immediatamente una richiesta di commento sabato.

AGGIORNAMENTO: 6 giugno, 17:59 ET: Aggiunta dichiarazione dell'iniziativa Chan Zuckerberg.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *