Bundesliga più longevo del club Werder facce retrocessione



Nazionale olandese Wout Weghorst si diresse a casa il gol della vittoria con otto minuti rimanenti per sollevare il suo lato a sesto e in Europa League qualificazione spot, il 12 ° della stagione.

By contrasto, Florian Kohfeldt la bombatura laterale è il secondo dal basso, a sei punti dal automatiche e di sicurezza a tre dietro la retrocessione playoff posto, con solo quattro partite rimanenti.

Dall’inizio della Bundesliga nel 1963, il Werder è stato nella top tedesca volo per 55 anni, solo di essere relegato nel 1980 prima di rimbalzare la schiena diritta, la stagione seguente.

Ma il doppio vincitori nella stagione 2003/04 hanno lottato negli ultimi anni, e la forma è stata scarsa in quanto la ripresa della campagna in corso, perdendo due partite casalinghe consecutive.

Una visita a lato in basso a Paderborn, il prossimo weekend, si scontrano con la retrocessione dei rivali Mainz potrebbe risultare decisiva, ma il Werder deve anche affrontare il Bayern Monaco in una quindicina di giorni in un match che potrebbe vedere il Bayern tenuta di un ottavo dritto in Bundesliga.

“Le ultime due sconfitte in casa sono stati molto deludenti. Dobbiamo vincere la prossima settimana. Ci batteremo fino alla fine,” il Werder capitano Niklas Moisander detto il club di social media feed.

Prima del fischio d’inizio, entrambe le squadre raccolte in giro per il centro del cerchio al Weser Stadium prima di cadere su un ginocchio, ripetendo un gesto di Borussia Dortmund e Hertha Berlino giocatori il sabato.

A seguito dell ‘ 1-1 dell’Unione Berlino contro lo Schalke ha appena aiutato il Werder causa.

Unione era pesante preferiti per essere relegato prima dell’inizio della stagione, ma ha tirato sette punti di vantaggio del Werder con un prezioso pareggio nella capitale.

Schalke, con un solo punto dal 15 dal momento che la ripresa della Bundesliga azione, trainato da Robert Andrich del 11 minuti di gara, ma almeno recuperato un punto attraverso un 28 minuti di sciopero da Jonjoe Kenny, che è in prestito dal Premier League inglese laterale Everton.

Riecheggiando il pre-partita procedimento alla prima partita, entrambe le squadre hanno preso il ginocchio in un gesto contro il razzismo la prima volta da giocatore di football Colin Kaepernick nel 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *