Serena marito e Reddit co-fondatore, si chiude consiglio, cerca di membro nero


Serena Williams (Getty Images)

Serena Williams (Getty Images)

Reddit co-fondatore Alexis Ohanian – che può essere meglio conosciuto come il marito della star del tennis Serena Williams – chiamato venerdì per il suo seggio nel consiglio di social news azienda per essere dato a un candidato nero.

Ohanian, ha detto in una linea di post che ha rassegnato le dimissioni dal consiglio di Reddit, che ha co-fondato 15 anni fa.

Lui ha promesso di utilizzare eventuali futuri guadagni sul suo stock in azienda per servire la comunità nera, prevalentemente mediante il contenimento odio razziale.

Ohanian anche promesso un milione di dollari per l’ex star della NFL Colin Kaepernick è Conoscere i propri Diritti, Camp.

“È attesa da tempo di fare la cosa giusta,” Ohanian, ha detto in un video pubblicato online.

“Sto dicendo questo, come un padre che ha bisogno di essere in grado di rispondere a sua figlia nera quando lei chiede:” che Cosa hai fatto?'”

Ohanian e Williams sposato tre anni fa e hanno un bambino.

“Credo che le dimissioni possono effettivamente essere un atto di leadership da parte di persone in potere,” il 37-year-old Reddit co-fondatore, ha detto.

A tutti quelli che lottano per correggere la nostra rotta nazione: non si fermano.”

Reddit chief executive Steve Huffman ha detto in un post del blog di questa settimana che la bacheca on-line è di esplorare ciò che si può fare per dare voce alla gente e di essere una spinta per il cambiamento quando si tratta di giustizia razziale.

“Lavoriamo per questa piattaforma, perché abbiamo profondamente a cuore la comunità e di appartenenza,” Huffman ha detto.

“Ma la comunità e di appartenenza non sono possibili senza la sicurezza dalla violenza, e ora è il momento di stare in solidarietà con il Nero i membri della nostra comunità”.

Reddit l’anno scorso “in quarantena” in un forum popolare di sostenitori del Presidente Donald Trump, sostenendo gli utenti violato ripetutamente la piattaforma di regole e di promuovere la violenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *