Il mondo No 1 Barty diffidare degli US Open di ritorno



Il Mondo No 1 Ashleigh Barty doppiato attenzione su venerdì sulla ripresa di tennis troppo presto, dicendo che aveva bisogno di più informazioni prima di commettere degli US Open nel mese di agosto.

L’Australiano, che ha raggiunto la vetta della classifica l’anno scorso ed è rimasto lì dal momento che, ha detto che era non solo lei, ma tutta la sua squadra lei deve considerare nella scia del coronavirus pandemia.

“E’ eccitante che il tennis si sta parlando di nuovo e le cose si stanno muovendo nella giusta direzione per noi di iniziare a correre”, ha detto al Sydney Morning Herald.

“Ma ho bisogno di capire tutte le informazioni e i consigli WTA e la USTA prima di prendere una decisione su di NOI eventi”.

WTA e ATP orari sono stato sul ghiaccio dal mese di Marzo con l’azione, non riprenderà fino alla fine di luglio, al più presto.

Wimbledon è stato annullato per la prima volta dalla seconda Guerra Mondiale, mentre l’Open di francia è stata spostata da Maggio-giugno-settembre-ottobre.

Una decisione circa US Open si è giocato a New York, che è stato un focolaio di virus è ancora stata fatta, ma la sua attrazione principale, che inizierà il 31 agosto.

Barty ha detto che lei si era preoccupata di viaggio esenzioni per il suo personale di supporto.

Mentre i giocatori potrebbero essere esenti da un periodo di 14 giorni periodo di quarantena, rimane poco chiaro se questo vale anche per le loro squadre.

“Non si tratta solo di me, è la mia squadra devo prendere in considerazione,” ha detto.

Giovedì, Rafael Nadal ha insistito tennis non dovrebbe ricominciare “fino a quando la situazione è completamente sicuro”.

“Se mi hai detto di giocare gli US Open di oggi, vorrei dire ‘no'”, ha detto lo Spagnolo, che ha catturato un quarto US Open e il 19 principali a New York l’anno scorso.

“In pochi mesi, non so. Io spero di sì. Dobbiamo aspettare per le persone a tornare alla vita normale. E quando lo fa, aspetta di vedere come il virus si evolve.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *