Joshua Kimmich dice il Bayern Monaco sta progettando di unirsi a George Floyd protesta


Jadon, Sancho, Achraf Hakimi, Weston McKennie e Marcus Thuram tutti realizzati proteste durante le partite della Bundesliga durante il fine settimana e Kimmich dice che tutti i giocatori hanno la “responsabilità” per affrontare la piaga del razzismo, non solo nel calcio ma anche nella società.

“Penso che è bene che non è solo un giocatore (di protesta) e forse è anche un’opzione per dire qualcosa come una squadra”, Kimmich, ha detto. “Siamo un mondo, un club, una squadra di calcio e non importa se sei nero o bianco.

“Noi, come i calciatori, come Sancho, hanno un sacco di potenza per raggiungere altre persone, per essere un modello di ruolo e di dire qualcosa, perché quello che diciamo, persone al di fuori di ascoltare e quindi questa è una grande occasione per fare una dichiarazione.

“Come un giocatore di calcio, si dispone di un grande potere in questo mondo e quindi il mio parere è che si può sentire questa responsabilità, e siamo in grado di dire qualcosa come Sancho fatto.”

Joshua Kimmich dice che i giocatori hanno l 'responsabilit' unire il razzismo proteste.

Dopo l’apertura di un’indagine in quattro giocatori proteste, la federcalcio tedesca (DFB) ha annunciato mercoledì che non sarebbe agire come erano “azioni di anti-razzismo da parte dei giocatori, che sono, quindi, una campagna per i valori che il DIAVOLO cerca di sostenere.”

Ha inoltre confermato che simili proteste nelle prossime settimane sarebbe impuniti.

Kimmich note che il calcio tedesco ha visto episodi di razzismo, abuso di questa stagione, e si dice del Bayern, i giocatori possono fare di più per sottolineare l’ anti-razzismo campagna il club ha lanciato all’inizio di quest’anno.

“Naturalmente abbiamo discusso (protesto, come una squadra) e forse possiamo fare qualcosa”, Kimmich aggiunto. “Forse ce l’hanno a che fare qualcosa perché non si può dare qualcosa di simile a questo (il razzismo), un posto.

“Noi, come giocatori su Instagram o su social media, possiamo prendere la nostra voce e usare il nostro potere per raggiungere le altre persone che questo non accada in futuro più. E penso che ognuno ha di stare insieme e di lotta contro il razzismo nel calcio e nella società”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *