Il ventilatore Fitbit ottiene l'approvazione FDA di emergenza


Azienda indossabile che Fitbit ha presentato ufficialmente Fitbit Flow, un nuovo ventilatore con approvazione FDA per l'uso durante la pandemia COVID-19. La FDA ha ottenuto l'autorizzazione all'uso dell'emergenza dalla FDA, il che significa che può essere utilizzata solo per curare le persone durante l'attuale crisi sanitaria. Fitbit racconta The Verge che spera di vendere il Flow per circa $ 5.000, significativamente inferiore rispetto ai ventilatori tradizionali, e che la produzione dovrebbe iniziare questo mese.

Come potrebbe suggerire il suo basso costo, Fitbit non vede Flow come un sostituto simile per i ventilatori tradizionali. La società afferma che è progettato per essere utilizzato solo quando uno dei dispositivi più costosi non è disponibile. Sebbene il ventilatore abbia ottenuto l'approvazione normativa per l'uso durante la pandemia, Fitbit afferma che non sarà altrimenti approvato o approvato dalla FDA.

Fitbit afferma che Flow è progettato attorno alle sacche per rianimatore utilizzate dalle pandemie, ma presenta sensori e allarmi aggiuntivi per aiutare a monitorare i pazienti. La società indossabile si è consultata con il personale medico e i professionisti durante lo sviluppo del ventilatore, che spera sia più facile da usare rispetto ai ventilatori tradizionali.

"Abbiamo visto un'opportunità per radunare la nostra esperienza nello sviluppo di sensori avanzati, nella produzione e nella nostra catena di fornitura globale per rispondere all'esigenza critica e costante dei ventilatori e contribuire a fare la differenza nella lotta globale contro questo virus", CEO e co-fondatore di Fitbit James Park ha detto in una dichiarazione.

Fitbit ha annunciato le sue ambizioni di produrre un ventilatore il mese scorso dopo che sono emerse preoccupazioni sul fatto che non ci siano abbastanza macchine per trattare tutti i pazienti che ne avranno bisogno durante la pandemia. Il giornale di Wall Street segnalati che ad aprile il governo degli Stati Uniti si era affrettato a comprare migliaia di ventilatori per far fronte alla crisi, ma che la domanda delle macchine era risultata inferiore alle aspettative. Tuttavia, i ventilatori potrebbero finire per essere necessari se il virus si diffonde ulteriormente, o a causa di altri fattori come l'inizio della stagione influenzale nel corso dell'anno, il WSJ Appunti.

Altre società non mediche si sono impegnate a produrre ventilatori negli ultimi mesi. Il produttore di vuoto Dyson ha ricevuto un ordine dal governo britannico per produrre una macchina, ma in seguito ha affermato che il suo ventilatore alla fine non era stato richiesto. Tesla ha anche sfoggiato un prototipo di ventilatore realizzato utilizzando la sua tecnologia automobilistica, mentre un ventilatore sviluppato dagli ingegneri della NASA ha ricevuto l'approvazione della FDA per l'uso di emergenza alla fine di aprile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *