La BBC rilascia il proprio assistente vocale "Beeb" in versione beta


L'assistente vocale interno della BBC, "Beeb", è stato rilasciato in versione beta, consentendo a Windows Insiders nel Regno Unito di testare il software su Windows 10, l'emittente britannica annunciato oggi. La società si vanta che Beeb è "il primo assistente vocale di servizio pubblico". Se sei registrato come beta tester di Windows, puoi scaricare e installare il software dal Microsoft Store.

Beeb’s è un tentativo della BBC di avere un maggiore controllo sull'esperienza degli utenti e sui dati degli utenti, piuttosto che cedere tutto a grandi aziende tecnologiche come Amazon e Google, i cui Alexa e Google Assistant comandano la stragrande maggioranza del mercato degli assistenti vocali. Il guardiano Appunti che c'è un timore all'interno dell'emittente che rischia di essere lasciato indietro mentre le abitudini di ascolto e visualizzazione cambiano. In passato, la BBC è stata riluttante a fornire indiscriminatamente tutto il suo contenuto su piattaforme di terze parti come Podcast di Google e Sintonizzarsi.

L'assistente vocale della BBC ha lanciato una selezione relativamente limitata di funzioni. Puoi chiedere a Beeb di ascoltare le stazioni radio, i podcast e i mix musicali della BBC e utilizzarlo per ricevere notizie e aggiornamenti meteo locali. Sono inclusi anche alcuni contenuti comici; puoi chiedere a Beeb battute o fatti interessanti letti dal presentatore QI Sandi Toksvig. Tuttavia, non esiste supporto per altre funzioni dell'assistente vocale comune come i timer.

Ciò non sorprende, dato che la BBC non è interessata a trasformare Beeb in un concorrente a pieno titolo di Alexa e Google Assistant. Inoltre non ha in programma di produrre il proprio hardware, ma vuole che Beeb alla fine sia integrato nel proprio software e nei propri servizi. In futuro potrebbe alimentare l'app BBC Sounds per la ricerca di contenuti radio e podcast, secondo Il guardiano, oppure potrebbe essere utilizzato per controllare gli stereo delle auto. Potrebbe persino integrarsi direttamente con la piattaforma di Amazon.

La privacy è una preoccupazione fondamentale per qualsiasi assistente vocale. notizie della BBC riferisce che Beeb non manterrà alcuna registrazione vocale, ma solo trascrizioni anonimizzate. Nell'ultimo anno, altri importanti fornitori di servizi vocali sono stati colpiti da scandali in quanto è emerso che i loro dipendenti e appaltatori sono stati in grado di ascoltare le registrazioni vocali dai servizi.

Beeb è stato progettato per essere più rappresentativo della pletora di accenti regionali del Regno Unito. Come puoi sentire nel video incorporato sopra, Beeb parla con un accento del nord inglese e la BBC afferma che si concentra sul garantire che l'assistente possa capire gli accenti regionali da tutto il paese. notizie della BBC osserva che ai beta tester verrà chiesto di fornire dettagli sul loro accento per aiutare a formare ulteriormente l'assistente.

L'assistente vocale utilizza anche una voce dal suono maschile nel tentativo di evitare i dannosi stereotipi di genere che gli assistenti vocali dal suono femminile possono applicare. Andy Webb della BBC ha detto Il guardiano che l'assistente è stato progettato per evitare le "associazioni problematiche" di altri assistenti

Sebbene la sua funzionalità sia limitata al lancio, abbiamo già scritto che una maggiore concorrenza nello spazio dell'assistente vocale non è una cosa negativa. Alexa e Google Assistant non saranno mai in grado di fare tutto, quindi potrebbe essere meglio avere più assistenti vocali specializzati che lavorano insieme per rispondere alle domande vocali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.