Halep ammette timori il ritorno al tennis



Simona Halep ammette di gravi preoccupazioni su come eseguire il backup di velocità dopo il coronavirus di blocco giunge al termine.

Come il resto del mondo del tennis, Halep è stata in grado di competere sin dall’inizio di Marzo, quando il mondo viene alle prese con il coronavirus pandemia, e non c’è ancora nessuna idea concreta su quando il WTA Tour riprenderà.

Quando lo sport fa finalmente andare avanti di nuovo, Halep si aspetta che presentano un grave sfida fisica e mentale.

“La mia più lunga pausa prima del blocco è stata di 3-4 settimane e [ritorno alle competizioni], è stato molto difficile per me”, la Halep ha detto AGERPRES.

“Si perde il ritmo, si perde la concentrazione, e poi fisicamente, se è inattivo da circa una settimana ho perso un anno e mezzo.

“Non so gli altri cosa hanno fatto durante questo periodo di tempo, forse un po ‘ di allenamenti, forse hanno fatto l’allenamento di forza, non so, io non posso assumere.

“Ma io ti sento sulla mia pelle che sarà un po ‘ difficile per me. Conta molto e non ho avuto partite ufficiali.

“Si può allenare cinque ore al giorno per un anno intero, se non è un gioco ufficiale, non hai il gioco a tutti. C’è una grande differenza.”

Halep anche discusso di come il blocco ha interessato personalmente, sostenendo che ha dato il suo punto di vista di come è gestito il tennis ha fatto il suo e lei non piace.

“Ho imparato molto dai due mesi di isolamento. Ho capito che negli ultimi 6 anni ho avuto su un totale di blocco.

“Mi sono accorto che devo cambiare qualcosa nella mia vita, in modo da sviluppare anche a livello emozionale e personale.

“Il fatto che ho il blocco per 6 anni mi ha aiutato a diventare numero 1 del mondo.

“Ma ora, per me, per avere una vita felice senza di tennis, sto lentamente cercando di sperimentare nuove sensazioni, vedere qualcosa di diverso.”

– TEAMtalk media

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *