Colosseo riapre ai turisti: “Con così pochi di noi si può godere di più’ | notizie dal Mondo


Alessandra Grimaldi, nato a Roma, ma fino a lunedì aveva solo ammirare il Colosseo dall’esterno. Insieme con la sua sei-anno-vecchio figlio, Leonardo, lei è stato tra il primo gruppo di 14 visitatori di inserire l’antico anfiteatro, come ha riaperto le sue porte.

“A mio parere siamo nella città più bella del mondo”, ha detto. “E ora abbiamo l’opportunità di visitare i luoghi in modo diverso, ci sono così pochi di noi qui possiamo godere di più. Leonardo sarà presto iniziare a conoscere la storia Romana, così facendo, questo tour è un must.”

Il Colosseo, completato sotto l’Imperatore Tito in AD80, è stato tra i molti in Italia, è famosa siti culturali, tra cui i Musei Vaticani, per tornare alla vita di lunedì dopo essere stato chiuso per più di tre mesi, a seguito del coronavirus pandemia.

E molti Romani stanno facendo la maggior parte di avere punti di riferimento della città tutta per loro: sono finiti i serpenti come code di strada, venditori ambulanti e i bagarini.

Persone in maschere per il viso visitare il Colosseo, si riapre



Persone in maschere per il viso visitare il Colosseo, si riapre. Foto Di Simona Granati/Corbis/Getty Images

“Questo è il solo rivestimento d’argento in questi tempi oscuri”, ha detto Francesco Cipolla, 25 anni, che vive vicino a Roma ed è stato in tournée Colosseo, per la prima volta. “È una sensazione incredibile di essere all’interno di questa gigantesca struttura Romana. E ‘ un momento per apprezzare tutto quello che abbiamo. La mancanza di folla aiuta a vivere l’esperienza più. Stiamo andando per Musei Vaticani dopo questo.”

Valentina Illuminati, e Gennaro Apicella, entrambi attori, sono anche godendo di essere turisti nella propria città.

“Stiamo pensando di acquistare un biglietto nel tardo pomeriggio, quindi si può godere il tramonto”, ha detto Illuminati , che è stato una volta prima. “Non stiamo lavorando al momento, così stanno facendo la maggior parte di quello che Roma ha da offrire.” Apicella, che potranno accedere al sito per la prima volta, ha detto: “Ora è il momento di godersi la bellezza della città.”

Anche se la folla-siti gratuiti sono buone notizie per i residenti, il governo italiano si affannano a recuperare un settore del turismo che rappresenta il 13% del PIL del paese e crea migliaia di posti di lavoro. Restrizioni su inter-regionale di viaggio sarà sollevato il mercoledì, lo stesso giorno in cui l’Italia apre le frontiere ai viaggiatori provenienti da stati dell’UE, permettendo alle persone di entrare nel paese senza requisiti della quarantena.

Grafico per l’Italia

Monumenti e musei hanno dovuto adattarsi al post-blocco dell’epoca, facendo sì che i turisti possono visitare i siti in modo sicuro, pur sapendo che i ricavi saranno drasticamente influenzato.

Prima di pandemia, il Colosseo sarebbe di contenere fino a 3.000 persone alla volta. Ora, solo i gruppi di 14 anni possono entrare, con il personale che ha bisogno per garantire un gap di 15 minuti tra ogni gruppo. I visitatori devono acquistare i biglietti online, indossare maschere per il viso, e la loro temperatura prima di entrare. All’interno, la gente deve mantenere almeno 1 metro di distanza l’una dall’altra. Il personale medico a portata di mano nel caso in cui qualcuno presenta i sintomi del virus.

“Abbiamo messo tanto impegno nel riapertura, in modo che potremmo essere pronti per accogliere le persone e garantire la sicurezza per i visitatori e il personale,” Alfonsina Russo, il direttore del Colosseo Parco Archeologico, ha detto al Guardian. “Oggi è un giorno importante … siamo la riapertura di un simbolo di Roma e dell’Italia. Ma è anche un simbolo di speranza”.

Altri importanti siti italiani di recente hanno aperto le loro porte includono la Torre Pendente di Pisa e il parco archeologico di Pompei. Firenze, galleria degli Uffizi apre martedì.

In italia di solito accoglie circa 63 milioni di visitatori stranieri l’anno, con il loro arrivo essenziale per l’economia, anche se storicamente sollevando preoccupazioni circa l’impatto sui siti antichi. Non sarà un po ‘ di tempo prima che il settore completamente recupera.

Ma Russo ha detto che ha sperato che la crisi può diventare un’opportunità. “Abbiamo una possibilità ora di creare una cultura del turismo che è più sostenibile e consapevole”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *