Secondo quanto riferito, lo zoom degli account pagati otterrà una crittografia forte per le chiamate


Zoom aggiungerà una crittografia più forte alle videochiamate dei suoi clienti pagati, ma non prevede di offrire la sicurezza avanzata a tutti gli account, Reuters segnalati. Un consulente di sicurezza con la società ha detto Reuters che non era ancora chiaro se alcuni account, come gli utenti senza scopo di lucro, potessero beneficiare delle chiamate più sicure.

"L'approccio di Zoom alla crittografia end-to-end è in gran parte un lavoro in corso – tutto, dalla nostra bozza di progettazione crittografica, che è stata appena pubblicata la scorsa settimana, alle nostre continue discussioni sui clienti a cui si applicherebbe", ha detto un portavoce dell'azienda una email a The Verge.

La piattaforma di videoconferenza è cresciuta in popolarità durante la pandemia di coronavirus, ma è stata afflitta da una miriade di problemi di sicurezza. Questi includono Zoombombing, dove un ospite non invitato invade una videochiamata e la interrompe con contenuti pornografici o di altro genere.

L'aggiunta della crittografia end-to-end completa a ogni videochiamata, tuttavia, escluderebbe i clienti che chiamano dalle linee telefoniche. E Reuters una crittografia più stretta non consentirebbe ai team di sicurezza di Zoom di aggiungersi alle chiamate per aiutare i clienti in tempo reale.

Zoom pubblicato a bozza di carta il 22 maggio delineare alcuni dei suoi piani di crittografia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *