I minivan robot di Waymo sono pronti a rotolare nella Bay Area per la prima volta dallo scoppio di COVID-19


Le auto a guida autonoma di Waymo stanno tornando sulle strade della Bay Area per la prima volta da quando la società ha interrotto i test pubblici all'inizio di marzo a causa dell'epidemia di coronavirus. La società di proprietà Alphabet prevede di riportare in servizio la sua flotta di minivan autonomi a partire dall'8 giugno, secondo un'e-mail ottenuta da The Verge.

Le auto a guida autonoma di Waymo verranno utilizzate per la consegna di pacchetti per due organizzazioni no profit della Bay Area: illustratore di Wendy McNaughton #DrawTogether, che fornisce kit artistici ai bambini della Bay Area; e Faro per non vedenti e ipovedenti.

La società è l'ultimo operatore di veicoli autonomi a scoprire che effettuare le consegne le consente di eludere le restrizioni che altrimenti richiederebbero loro di tenere i loro veicoli autonomi fuori strada. Waymo, insieme al resto delle compagnie AV della California, ha interrotto i test su strada a metà marzo dopo che la città ha emesso un ordine di "rifugio sul posto" che vietava tutti i viaggi non indispensabili. Tale ordine non ha una data di fine prestabilita.

I minivan di robot di Waymo sono già di nuovo in viaggio nella zona di Phoenix, così come la struttura di test privata dell'azienda nella Central Valley in California.

Non è chiaro quanti veicoli saranno coinvolti nelle consegne o quanti operatori saranno richiamati al lavoro. I driver di backup di Waymo sono impiegati da Transdev North America, che fornisce autisti di autobus, conduttori di tram e altri lavoratori dei trasporti negli aeroporti e nelle città. Waymo ha firmato un contratto pluriennale con Transdev la scorsa estate, riconoscendo che Waymo farà affidamento sui test driver per molti anni a venire.

Transdev richiamerà una "porzione" dei suoi operatori di veicoli in base a "competenze lavorative, esigenze aziendali e anzianità", recita l'e-mail di Transdev. "Aumenteremo lentamente questo numero settimana dopo settimana, pur mantenendo una vasta gamma di misure di sicurezza e formazione per abituarti alle nuove procedure." I dipendenti che non vengono richiamati devono comunque effettuare il cronometraggio per 40 ore settimanali e continuare la loro formazione, afferma la società. Quei dipendenti continueranno ad essere pagati.

Le consegne senza scopo di lucro richiederanno un solo operatore in ciascun veicolo e saranno "missioni SD [single driver]", secondo l'e-mail. Solo un certo numero di driver di backup è stato addestrato a guidare autonomamente i veicoli autonomi di Waymo. L'obiettivo di Transdev è "riavviare le missioni di doppia guida critiche", ovvero operazioni che richiedono due operatori del veicolo, ma tale data non è ancora stata determinata.

Gli operatori del veicolo con "motivi qualificati correlati a COVID-19", come una condizione medica preesistente, un parente con una condizione preesistente o obblighi di assistenza all'infanzia, possono scegliere di non tornare al lavoro, dice l'e-mail. I driver di backup che torneranno al lavoro sono tenuti a completare le sessioni di formazione, comprese le linee guida per la distanza e la disinfezione sociale. I controlli di temperatura sono necessari per chiunque entri nelle strutture di Waymo e verrà applicata la capacità massima.

"A marzo, abbiamo deciso di sospendere le nostre operazioni di guida in risposta a COVID-19 per garantire la sicurezza di tutti i soggetti coinvolti nei nostri servizi e nelle comunità locali", ha dichiarato un portavoce di Waymo in una nota. "Dopo un'attenta valutazione e conversazioni attive con i nostri team, partner e autorità locali e statali, abbiamo iniziato nelle ultime settimane a riprendere le nostre operazioni di guida a Phoenix. Presto anche i francescani inizieranno a vedere alcuni veicoli Waymo sulla strada, e siamo orgogliosi di fornire supporto di beneficenza ai partner della comunità. La salute e la sicurezza del nostro team è la nostra priorità numero uno quando iniziamo a guidare di nuovo a San Francisco. "

Come The Verge ha riferito in precedenza, la tensione è alta tra Waymo e alcuni membri del suo personale operativo da quando la società ha firmato un contratto con Transdev l'anno scorso. Una mezza dozzina di lavoratori che hanno parlato con le vacanze è stata tagliata, l'assicurazione sanitaria non è migliorata e le questioni relative alla sicurezza sul lavoro non sono state risolte. The Verge per una storia a febbraio. E alcuni conducenti hanno affermato di essere sempre più nervosi nel far salire i passeggeri durante i primi giorni della pandemia di COVID-19 e che l'epidemia sta esponendo divisioni tra autisti e dipendenti a tempo pieno nello spinoff di Google. Ma Waymo ha continuato a pagare i suoi lavoratori nonostante tre mesi di inattività, mentre altre società a guida autonoma hanno ridotto il personale operativo.

Lo disse un guidatore della Bay Area The Verge erano contenti di tornare al lavoro, ma che questo ultimo annuncio sulla consegna senza scopo di lucro suggerisce che la società potrebbe aver "trovato una scappatoia per tornare ai test".

Un altro pilota ha dichiarato in una dichiarazione fornita da Waymo che erano "entusiasti di tornare al lavoro, di essere nuovamente produttivi e di continuare le nostre missioni per le quali ci siamo tutti allenati duramente". Il pilota ha elogiato Waymo e Transdev per aver fatto "eccezionalmente bene in questi tempi difficili".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.