Secondo quanto riferito, il presidente Trump sta prendendo in considerazione un panel per esaminare i pregiudizi sui social media


Il presidente Trump vuole creare un panel che esaminerà le denunce di pregiudizi contro i conservatori sui social media e altre piattaforme online, Il giornale di Wall Street segnalati.

Non era chiara quale autorità avrebbe avuto il panel e sotto quale dipartimento avrebbe dovuto basarsi. Ma il rivistaFonti hanno detto che i piani potrebbero includere l'istituzione di una "commissione creata dalla Casa Bianca" che lavorerebbe in collaborazione con agenzie come la Commissione elettorale federale e la Commissione federale delle comunicazioni per esaminare i pregiudizi e la censura online. Un funzionario della Casa Bianca ha detto al WSJ che "la distorsione dell'ala sinistra nel mondo della tecnologia è una preoccupazione che deve assolutamente essere affrontata".

Il il presidente ha twittato un'opinione simile la scorsa settimana, secondo cui "La sinistra radicale ha il comando e il controllo totali di Facebook, Instagram, Twitter e Google". L'amministrazione sta "lavorando per porre rimedio a questa situazione illegale", ha aggiunto, ma non ha fornito dettagli.

Trump e altri repubblicani hanno ripetutamente asserito pregiudizi anti-conservatori sulle piattaforme dei social media, con alcuni comitati del Congresso che hanno tenuto audizioni lo scorso anno per interrogare i funzionari delle aziende tecnologiche. Il presidente ha Twitter accusato di giocare a "giochi politici" e Trump si è lamentato con il CEO di Twitter Jack Dorsey in una casa bianca incontro lo scorso aprile che stava perdendo follower sulla sua piattaforma social più utilizzata.

Lo scorso maggio, la Casa Bianca ha lanciato uno strumento per gli americani per "condividere le loro storie di presunti pregiudizi politici" con il presidente (al momento della stesura di questo documento, il lo strumento non accettava più nuove voci). Ciò è stato seguito a luglio da un vertice sui social media con diverse figure conservatrici che si sono lamentate del fatto di essere state censurate online e sottoposte a "divieti ombra".

Un portavoce di Twitter ha detto in una e-mail a The Verge sabato che la compagnia applica "le Regole di Twitter in modo imparziale per tutti gli utenti, indipendentemente dal loro background o appartenenza politica", aggiungendo che è in regolare comunicazione con i funzionari eletti nel tentativo di migliorare la piattaforma.

Le richieste di commenti alla Casa Bianca, Facebook e Google non sono state immediatamente restituite sabato mattina.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *