La nuova funzione di limitazione della risposta di Twitter sta già cambiando il modo in cui parliamo sulla piattaforma


Twitter sta testando una nuova funzionalità che consente agli utenti di decidere chi può rispondere ai loro tweet, la società ha annunciato mercoledì, e alcuni account lo stanno già utilizzando in alcuni modi nuovi e interessanti.

In precedenza, chiunque poteva rispondere a chiunque su Twitter (purché il suo profilo non fosse privato o bloccato). Ma ora, se fai parte del test, puoi decidere se vuoi consentire le risposte di tutti, solo le persone che segui o solo le persone che tagghi, il che, se non tagghi nessuno, significa che nessuno può rispondere a tutti. Decidere chi può rispondere a quale tweet su base tweet per tweet potrebbe cambiare il modo in cui alcune persone utilizzano la piattaforma di social media in modi significativi.

Le interviste su Twitter, ad esempio, potrebbero essere molto più snelle e l'account Twitter di NBC per Incontra la stampa ha già mostrato un esempio di come. Incontra la stampa ha annunciato un'intervista con NBC News " Andrea Mitchell e ha permesso solo alle persone che ha taggato nel tweet di rispondere – che, in questo caso, era solo Mitchell. Quello che seguì sembrò quasi un lungo tweetstorm, diviso tra due account.

Parte di Incontra la stampa'Intervista su Twitter con Andrea Mitchell.

Limitare il modo in cui gli utenti possono interagire con le interviste di Twitter in diretta significa che le conversazioni emergenti non si verificheranno altrettanto facilmente nelle risposte: in teoria puoi ancora citare messaggi di tweet anche se quei tweet hanno risposte limitate e le conversazioni potrebbero iniziare in quel modo. Tuttavia, la limitazione significa che le interviste potrebbero non sembrare organiche come a volte prima.

Tra i lati positivi, la funzione rende interviste tanto più facile da seguire, che sarebbe stato utile, diciamo, per i disordinati Intervista a #KaraJack tra il CEO di Twitter Jack Dorsey e recodeKara Swisher è tornato a febbraio 2019. Dorsey si è divertito a fare riferimento a quel pasticcio non permettendo risposte questo tweet:

Le risposte limitanti potrebbero anche essere utilizzate per aiutare a prevenire la diffusione di spoiler per film, programmi TV e videogiochi in arrivo. Giovedì, ad esempio, Naughty Dog screenshot pubblicati del suo prossimo titolo per PS4 The Last of Us Part IIe risposte limitate alle persone contrassegnate, che non era nessuno.

The Last of Us Part II, che verrà lanciato il 19 giugno, promette di avere una storia profondamente avvincente, e lo studio sta facendo tutto il possibile sui social media per tenere la storia chiusa fino al lancio del gioco, quindi la mossa per disabilitare le risposte. Naughty Dog sta anche cercando di impedire alle persone di condividere spoiler perdite importanti del gioco che ha colpito il web a fine aprile; Sony e Naughty Dog disabilitato i commenti di YouTube sull'ultimo trailer, pure.

Esiste il potenziale che le risposte limitanti possano essere utilizzate in modo più nefasto. Se i politici o i funzionari pubblici pubblicano disinformazione e non ammettono risposte, le persone non sarebbero in grado di controllare facilmente un tweet nelle risposte che apparirebbero sotto la disinformazione originale, dove potrebbe dare il massimo aiuto per correggere la documentazione. E interessante, il ACLU sta discutendo che i funzionari pubblici che bloccano le risposte violerebbero il Primo Emendamento – il presidente Donald Trump deve ancora fare uso della funzione, ma sicuramente ispirerà il dibattito se e quando lo farà.

In caso di disinformazione, se l'account originale non consente risposte a un tweet, gli utenti possono comunque utilizzare un tweet di citazione per commentare. Non è la soluzione più ideale: viene visualizzato solo un tweet di citazione il tuo feed, quindi un controllo dei fatti, ad esempio, probabilmente non sarà visto da tutti coloro che hanno visto il tweet originale, ma è comunque un modo per valutare se non sei in grado di rispondere direttamente.

Ecco un esempio di come potrebbe apparire. Tuttavia, tieni presente che in questo caso, il tweet citato fatto consentire le risposte perché è stato pubblicato prima che Twitter implementasse il blocco delle risposte.

Detto questo, non consentire le risposte può avere usi più spensierati. Devo ammettere che ho riso del tweet di Dorsey che ho incluso in precedenza, e Lil Nas X ha continuato a dimostrare di essere una star di Twitter con questo grande scherzo:

Ci saranno sicuramente nuove idee che emergeranno man mano che un numero maggiore di utenti di Twitter avrà accesso al blocco delle risposte e sono interessato a vedere come le persone utilizzano la funzione in modo creativo. Ma sono nervoso nello scoprire quali cose diaboliche diranno i marchi di fast food quando potranno limitare le risposte solo gli uni agli altri.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *