‘Noi vi diamo 30 minuti’: Malta si trasforma barcone di migranti via con le indicazioni per l’Italia | di sviluppo Globale


Le Forze Armate di Malta (AFM) che sarebbero allontanati a mano armata di una imbarcazione che trasportava migranti dai loro acque, dopo aver dato loro il carburante e le coordinate GPS per raggiungere l’Italia.

Immagini esclusive è detto per mostrare un AFM nave rifiuto di salvataggio di una gomma piccola imbarcazione che trasportava 101 richiedenti asilo riferito in Maltese acque territoriali e, invece di fornire loro, con le apparecchiature per continuare il loro viaggio verso l’Italia. Molti dei migranti saltò in acqua per cercare di raggiungere la barca, pensando erroneamente di essere salvato.

“Sono venuti da noi e ha detto, ‘Malta è un virus che si chiama corona se avete sentito parlare di esso. Non siamo in grado di prendere lì perché ognuno di noi è malato di Malta. E Malta è piccola e non può prendere tutto di te”,” uno dei passeggeri, che poi sono andati a Pozzallo, in Sicilia, il 12 aprile, ha detto al Guardian. “Ci hanno dato il rosso giubbotti di salvataggio, un nuovo motore e carburante e ci hanno detto che ci mostrano il viaggio per l’Italia. Poi ci hanno puntato le pistole a noi e ci disse: vi diamo 30 minuti’.”

Filmato dell’incidente, inizialmente inviato Sveglia Telefonica, un servizio di assistenza telefonica per i migranti in difficoltà, è destinata a scatenare una riga tra Italia e Malta. All’inizio di aprile, i due paesi hanno dichiarato il loro porti marittimi “a rischio” a causa della pandemia, chiudere le proprie frontiere ai migranti sbarchi. Come risultato, le barche che trasportano i richiedenti asilo sono stati lasciati in balia Europeo di ricerca e soccorso (SAR) zone. Un numero sconosciuto morti in mare di fame, disidratazione o annegamento.

Un report di Allarme Telefono condiviso con il Guardiano afferma: “Negli ultimi mesi, e soprattutto nel mese di aprile 2020, Sveglia Telefonica ha documentato come le autorità Maltesi hanno orchestrato push-effettua dall’interno Maltese SAR zona, sabotato imbarcazioni di migrantinon è riuscita a rendere l’assistenza e per portare la gente alla sicurezza, e a sinistra i migranti a morire Maltese costa organizzando il loro ritorno forzato in Libia da imbarcazioni private.”

Quando il fragile e sovraccarico gommone portando il 101 migranti raggiunto Pozzallo, c’era stupore che un piccolo vaso con tante persone a bordo potrebbe fare 500 chilometri di viaggio per l’Italia dalla Libia. Le navi di queste dimensioni raramente portare abbastanza carburante.

Il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, sostenuto: “E ‘ senza dubbio la nuova strategia dei trafficanti, che probabilmente trasferito molte persone disperate da una nave madre di una piccola barca.”

Ma un paio di settimane dopo il loro arrivo in Italia, alcune delle 101 sopravvissuti si sono fatti avanti per fornire telefono metraggio che solleva seri dubbi circa la tattica dell’AFM.

Migranti salvati su un gommone di appartenenza alla ‘Ocean Viking’ nave di salvataggio, gestiti da Ong SOS Mediterranee e Medecins sans Frontieres (MSF) nel Mar Mediterraneo, la scorsa estate.



Migranti salvati su un gommone di appartenenza alla ‘Ocean Viking’ nave dei soccorsi la scorsa estate. Fotografia: Anna Chaon/AFP

Il gruppo era partito da Zliten, a est di Tripoli, la sera dell ‘ 8 aprile. Dopo tre giorni, la mattina dell ‘ 11 aprile, hanno visto Malta.

“Abbiamo visto navi commerciali, grandi,” ha detto uno dei sopravvissuti. “Non avvicinarsi a noi, a tutti. Intorno alle 5 del mattino, quando il sole ha cominciato a crescere, abbiamo visto Malta, abbiamo visto gli edifici di Malta. Tutti erano felici e a urlare.’

I migranti, ha detto, furono intercettati dalla nave. “Ci hanno dato dei giubbotti di salvataggio e circa 20 o 25 persone si gettò in acqua e quasi annegato”, ha detto un altro sopravvissuto. “Così (il Maltese barca) iniziato a girare intorno in modo che non possiamo nuotare verso la città. Erano probabilmente per uccidere noi. Hanno fatto le onde. Ci hanno dato corde e ci ha detto di tenere le corde e legarli alla nostra barca e tornare indietro.”

Secondo i testimoni, un secondo AFM nave arrivato sulla scena e un ufficiale ha informato il gommone passeggeri che Malta è stato infettato dal virus e in grado di accettare più persone.

“Poi uno dei Maltesi, i funzionari hanno detto, ‘Ok, abbiamo preso una decisione, non possiamo tornare alla Libia’,”, ha detto un altro sopravvissuto. “Mi ha detto ‘ti mostriamo il percorso per l’Italia’.” Abbiamo detto, ‘No, non abbiamo un combustibile. Hanno detto, ‘Ok, ci darò un combustibile. Ci hanno dato cinque litri, 20 litri. Poi abbiamo acceso il motore e non ha funzionato. Abbiamo detto ai funzionari che la precedente Maltese vaso attaccato una corda alla nostra barca per provare a tirare indietro, ma ha colpito il motore molte volte e il motore si è rotto. Ci hanno dato un nuovo motore, un 45 o 40 Yamaha”.

La testimonianza partite fotografie fornite dai sopravvissuti. In una foto scattata prima dell’incontro con il Maltese è un “Parsun 60” motore può essere visto. Dopo “Yamaha” è visibile sul nuovo motore, che è stato fornito. A quel punto, il Maltese funzionari ha dato i migranti, le coordinate per raggiungere la Sicilia.

“Abbiamo mantenuto in movimento fino al giorno successivo, e intorno alle 10 siamo arrivati in Italia”, ha detto uno dei richiedenti asilo.

“Non Malta considerare le manovre guidato da AFM nave P02 in linea con le operazioni di ricerca e salvataggio standard? E sono state le autorità italiane hanno informato su questo caso di 101 persone in difficoltà e la presenza di questa barca prima del suo arrivo sulle coste della Sicilia?’, si chiede di Allarme del Telefono.

Quando contattato da the Guardian, la guardia costiera italiana ha detto di Malta non li avvisano sulla barca.

AFM e di Malta, il governo non ha risposto alle richieste di commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *